Mercato server EMEA, il primo trimestre è positivo

Mercato server EMEA, il primo trimestre è positivo

Crescita in volumi e in fatturato per il mercato server dell'area Europa, Medio Oriente e Africa. Una serie di condizioni favorevoli e nuovi scenari d'uso stimolano e riscaldano il mercato

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:01 nel canale Mercato
 

La società di analisi di mercato IDC osserva che nel primo trimestre 2015 il mercato server per l'area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) ha proseguito a mostrare quella crescita anno su anno già vista nel corso del 2014 con un fatturato di 3 miliardi di dollari e oltre 557 mila unità consegnate. Rispetto al medesimo trimestre di un anno fa si registra una crescita di fatturato del 6,3% e del 3,5% in volumi. Si tratta pertanto del quarto trimestre consecutivo in cui il mercato server EMEA mostra una crescita in termini di unità.

La crescita in fatturato è stata calcolata in dollari, nel caso in cui si osservassero i valori in euro (in virtù delle variazioni dei tassi di cambio), il mercato EMEA cresce del 29,2%, ma l'indebolimento dell'euro ha avuto un impatto negativo su alcuni vendor che hanno dovuto adottare nuove strutture di prezzi in Europa per via del continuo deprezzamento dell'euro nei confronti del dollaro. Queste dinamiche potrebbero in qualche modo influenzare la crescita dei volumi nel corso dei prossimi mesi.

Il mercato EMEA non-x86 costruisce la propria robustezza su segnali positivi visti nel quarto trimestre 2014 per riportare un buon primo trimestre 2015, inclusa la prima crescita di fatturato anno su anno positiva in oltre 15 trimestri (+2%) con 526,2 milioni di dollari. Molto forte anche la crescita in volumi, pari al 102,4%, spinta principalmente dalle consegne di server a base ARM nella regione EMEA.

Giorgio Nebuloni, associate research director per IDC, ha commentato: "I fondamentali macroeconomici sono rimasti forti e nonostante tutti i principali attori abbiano messo in atto sensibili aggiustamenti di prezzo per contrastare la caduta dell'euro, la domanda per i sistemi server non è rallentata. Nuovi progetti nell'ambito cloud si sono combinati con un ampio aggiornamento delle infrastrutture sui più recenti chip x86, specie nelle aziende di grandi dimensioni".

"Una serie di vendor che ha trascorso periodi di transizione negli anni passati è riuscita a recuperare dalle temporanee flessioni incontrate in precedenza e stanno attivamente costruendo le proprie partnership di canale nella regione. Allo stesso tempo la crescita negli ODM continua a mettere più pressione sugli attori esistenti, mentre la competizione si sta anch'essa scaldando in aree di nicchia dove emergono carichi di lavoro specifici. Questo trend porta alla convergenza di form factor e a continui passi avanti nello spazio hyper-converged" ha invece osservato Andreas Olah, senior research analyst per IDC.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^