Mercato tablet, crescita spaventosa nel primo trimestre 2013

Mercato tablet, crescita spaventosa nel primo trimestre 2013

Nel primo trimestre dell'anno il mercato tablet mostra un volume di consegne pari a quello registrato nella seconda metà del 2012

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:41 nel canale Mercato
 

Nel primo trimestre del 2013 le consegne di sistemi tablet sono cresciute ad un ritmo del 142,4% rispetto al medesimo trimestre dello scorso anno, secondo quanto indicato dalle stime preliminari della società di analisi di mercato IDC. Le consegne di tablet sono arrivate a 49,2 milioni di unità nel primo trimestre dell'anno, superando le consegne avvenute nell'intera seconda metà del 2012. Con la crescita alimentata da una domanda di mercato sempre più vivace per i dispositivi con schermi di piccole dimensioni, i tablet non mostrano alcun segno di cedimento.

Al primo posto della classifica si posiziona Apple, superando le precedenti proiezioni di IDC per il trimestre con un volume di 19,5 milioni di unità rispetto ai 18,7 milioni stimati dalla società di analisi. La Mela, che storicamente registra un marcato calo delle consegne nel primo trimestre, a seguito delle forti vendite del trimestre di Natale, ha quest'anno assistito ad un ammorbidimento delle dinamiche stagionali.

E' la coreana Samsung a collocarsi seconda, riportando anch'essa risultati migliori delle aspettative e con una crescita delle consegne rispetto al quarto trimestre dell'anno, con i tablet di più piccole dimensioni che hanno iniziato a guadagnare trazione sul mercato. L'azienda coreana ha inoltre fatto leva sui propri recenti smartphone Android per portare i suoi tablet su nuovi mercati e su nuovi canali, grazie alla possibilità di offrire bundle e pacchetti promozionali. Le forti prestazioni di Apple e Samsung hanno aiutato a spingere le consegne complessive trimestrali a 49,2 milioni di unità.

Tom Mainelli, Research Director Tablets per IDC ha commentato: "La duratura domanda per iPad mini e forti consegne commerciali hanno portato ad un trimestre migliore dell'atteso per Apple. In aggiunta, spostando il lancio di iPad al quarto trimestre 2012, Apple ha evitato il tradizionale rallentamento del primo trimestre che avviene quando i consumatori posticipano i loro acquisti di gennaio e febbraio per aspettare il lancio di nuovi prodotti a marzo".

La taiwanese Asus si classifica invece terza, continuando a registrare buoni livelli di consegne grazie al Nexus 7. Tuttavia con la Google I/O dietro l'angolo e l'imminente aggiornamento del dispositivo, la compagnia dovrà trovare un modo per continuare a sostenere lo slancio. Amazon è invece scivolata al quarto posto, ancora una volta vittima di un ciclo di prodotti molto stagionale.

Microsoft entra per la prima volta nella top-5 con le consegne di Surface RT e Surface Pro che combinate arrivano a 900 mila unità. La maggior parte sono modelli Surface Pro, che la compagnia ha iniziato a consegnare negli USA e in Canada durante il mese di febbraio. Oltre ai prodotti Surface, i tablet di terze parti basati su Windows 8 e Windows RT continuano ad avere difficoltà nel guadagnare traino sul mercato. Le consegne combinate di tablet Windows 8 e Windows RT sono arrivate a 1,8 milioni di unità.

Ryan Reith, Program Manager IDC per il programma Mobility Tracker, ha commentato: "Recentemente sono circolate indiscrezioni sulla possibilità di un arrivo sul mercato di tablet Windows RT e Windows 8 con schermi di minori dimensioni. Questo però non può rappresentare la salvezza. Il mercato si sta muovendo chiaramente verso dispositivi a 7-8 pollici, ma le grandi sfide di Micrososft sono incentrate sul messaggio al consumatore e sulla competizione nei costi. Se Microsoft riuscirà a vincere queste sfide, assieme ad una nuova offerta con dispositivi di diverse dimensioni di schermo, allora potremo vedere una crescita dell'azienda di Redmond nel 2013 e oltre".

Per quanto riguarda invece il market share tra i sistemi operativi per tablet si registra l'inversione dei rapporti di forza tra Android e iOS, con il robottino che detiene il 56,5% del mercato e il sistema operativo della Mela che scivola al 39,6%.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo02 Maggio 2013, 10:56 #1
"E' la coreana Samsung a collocarsi seconda, riportando anch'essa risultati migliori delle aspettative e con una crescita delle consegne rispetto al quarto trimestre dell'anno, con i tablet di più piccole dimensioni che hanno iniziato a guadagnare trazione sul mercato. L'azienda coreana ha inoltre fatto leva sui propri recenti smartphone Android per portare i suoi tablet su nuovi mercati e su nuovi canali, grazie alla possibilità di offrire bundle e pacchetti promozionali"

Ecco appunto, bisognerebbe capire quanti tablet samsung ha venduto realmente e quanti ne ha dovuti regalare per sgomberare gli scaffali dei magazzini.
riporto02 Maggio 2013, 12:08 #2
Ma con tutta l'eccellente offerta che c'è in giro al giorno d'oggi così tanti si riducono ancora a seguire il marchietto tutta moda niente sostanza?

Oh, gnucchi eh...
Computerman02 Maggio 2013, 12:32 #3
Be Google non è interessata a vendere i pezzi, ma a far si che il suo SO sia il più usato...e anche nel mondo dei tablet vi è riuscita!
Non lo so ma a me Google mi ha sempre dato l'idea dell'ascesa al potere dei tempi belli di Microsoft...con la differenza che non la fanno apparire come il male (come facevano con Zio Bill).

Certo che pensare a 10-15 anni di storia informatica...wow...sembra davvero siano passati secoli!
dwfgerw02 Maggio 2013, 12:33 #4
Originariamente inviato da: riporto
Ma con tutta l'eccellente offerta che c'è in giro al giorno d'oggi così tanti si riducono ancora a seguire il marchietto tutta moda niente sostanza?

Oh, gnucchi eh...


niente sostanza? Ipad ha il migliore store in assoluto per quantoriguarda app ottimizzate per tablet sia per quel concerne la qualità del software (grazie alle linea guida apple) sia per quantit (350.000 app presenti solo per ipad)
Finiamola con questo luogo comune veramente ridicolo e riduttivo.
dwfgerw02 Maggio 2013, 12:35 #5
[QUOTE=Computerman;39409235]Be Google non è interessata a vendere i pezzi, ma a far si che il suo SO sia il più usato../QUOTE]

spesso questo accade fregandosene della qualità e dell'esperienza d'uso, perchè appunto Google punta ai suoi clienti che non sono gli utilizzatori bensì gli insersionisti. Apple invece concepisce hw, sw e servizi per il cliente, che è colui che compra il prodotto.
opelio02 Maggio 2013, 13:04 #6
Originariamente inviato da: riporto
Ma con tutta l'eccellente offerta che c'è in giro al giorno d'oggi così tanti si riducono ancora a seguire il marchietto tutta moda niente sostanza?

Oh, gnucchi eh...


E pensa che c'è in giro ancora qualcuno che sente sempre il bisogno di cirticare gli altri invece di farsi un enorme pacco di affari propri
(IH)Patriota02 Maggio 2013, 14:35 #7
Originariamente inviato da: opelio
E pensa che c'è in giro ancora qualcuno che sente sempre il bisogno di cirticare gli altri invece di farsi un enorme pacco di affari propri


Come fai a far parte della "setta del robottino" se non tenti di riportare sulla retta via i peccatori della mela morsicata ? (che ha anche un non so chè di biblico ).
*tony*02 Maggio 2013, 16:02 #8
Originariamente inviato da: riporto
Ma con tutta l'eccellente offerta che c'è in giro al giorno d'oggi così tanti si riducono ancora a seguire il marchietto tutta moda niente sostanza?

Oh, gnucchi eh...


Bisogna vedere cosa intendi per "eccellente offerta".
Come ho avuto modo di scrivere in un'altro topic arrivo dalla brutta esperienza con un padphone Asus che nonostante voci e promesse non verrà aggiornato.
Se dovessi acquistare un Tablet in questo momento senz'altro sceglierei chi i tablet li sa fare,offre servizi decenti e sopratutto un'assistenza degna che non ti abbandona dopo 6 mesi.
Come sempre bisogna vedere da quale punto di vista si giudica questa "eccellente offerta" e sopratutto cosa si intende per sostanza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^