Mercato Ultrabook, le prospettive da qui al 2016

Mercato Ultrabook, le prospettive da qui al 2016

Si è parlato molto di Ultrabook in passato e delle rispettive quote di mercato. Ora le idee sono più chiare ed è tempo di bilanci più coerenti, anche alla luce di alcune importanti considerazioni. Ecco quali.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:06 nel canale Mercato
Ultrabook
 

GBI Research rende noto il proprio punto di vista sul mercato Ultrabook, aggiungendo una voce alle molteplici che si sono susseguite nel corso degli ultimi mesi. Ricordiamo brevemente che gli Ultrabook sono particolari PC portatili, dotati di piattaforma Intel, in grado di soddisfare precise specifiche che pongono limiti allo spessore, al peso e via dicendo.

L'obiettivo è quello di aggiornare in maniera sensibile il concetto di PC portatile, offrendo all'utente soluzioni performanti (anche per l'obbligo di utilizzare SSD o sistemi di sotrage ibridi), oltre che gradevoli dal punto di vista del design e fortemente votati alla portabilità. Il motivo per cui, ad oggi, l'Ultrabook sia ancora un prodotto per pochi è molto chiaro: il prezzo della componentistica è ancora elevato, facendo ricadere gli Ultrabook in una fascia di prezzo non certo consumer.

Ecco spiegato il motivo del fatturato fatto segnare dagli Ultrabook nel loro complesso nel corso del 2011, ovvero 1,3 miliardi di dollari. Si tratta di una cifra elevata, certo, ma inferiore alle aspettative. Per il 2016 GBI Research fa delle stime molto più elevate, tanto da affermare che nel 2016 saranno ben 75,8 i miliardi di Dollari che gli Ultrabook riusciranno a muovere. La crescita stimata è del 69,2% di anno in anno, a partire da quello in corso, con i produttori del calibro di HP, Dell, Asus e Acer a fare da traino.

L'ottimismo è questa volta confortato da indubbi fatti: il prezzo delle memorie NAND Flash, utilizzate negli SSD, così come quello delle memorie in genere è in continuo e sensibile calo. Se a questo si aggiungono i nuovi materiali pensati specificatamente per gli Ultrabook e il costo dei pannelli in continua discesa, si prospetta un futuro migliore per gli Ultrabook, che diventeranno nel tempo via via più abbordabili.

Per fare qualche cifra, il prezzo medio calcolato per gli Ultrabook è di 1050 Dollari USA (modello intermedio, escludendo quelli di primo prezzo), ma sarà di 510 Dollari nel 2016. Non vi è dubbio che gli Ultrabook finiranno per diventare i PC portatili in senso generale; rimane il fatto che le previsioni di Intel si sono rivelate già dalle prime dichiarazioni fin troppo ottimistiche.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick26 Ottobre 2012, 17:18 #1
Ma direi + che altro da vedere se venderanno ancora i fissi...

La noia è una costante*, la semplificazione è un dato di fatto...

Un portatile che un tempo dava solo mobilità con i relativi problemi di peso e prestazioni ora ti da tutta la potenza che vuoi sia lato video che computazionale, con ssd onboard, thunderbolt, batterie con durata estrema non si sente nemmeno + la mancanza del gruppo di continuità...

a parte server e workstation nel 2016.. nn so quanto mercato ancora avranno i fissi...

*mi riferivo a quella degli assemblaggi ^^
Hulk910326 Ottobre 2012, 20:28 #2
Originariamente inviato da: Rubberick
Ma direi + che altro da vedere se venderanno ancora i fissi...

La noia è una costante*, la semplificazione è un dato di fatto...

Un portatile che un tempo dava solo mobilità con i relativi problemi di peso e prestazioni ora ti da tutta la potenza che vuoi sia lato video che computazionale, con ssd onboard, thunderbolt, batterie con durata estrema non si sente nemmeno + la mancanza del gruppo di continuità...

a parte server e workstation nel 2016.. nn so quanto mercato ancora avranno i fissi...

*mi riferivo a quella degli assemblaggi ^^


Quoto, stavo pensando pure io di comprarmene uno, un pò per lavoro un pò per sfizio personale ed un pò per comodità e mobilità.

Certo essendo un gamer dovrei spendere 1000 euro per riuscire a giocarci decentemente, che poi quest'ultimo si ferma ad un....13", 13,3", 14"?? probabilmente neanche fullhd.
Stesso discorso (imho ovviamente) per chi fà grafica, lavorare a ritmi sostenuti con un display così piccolo è poco produttivo e stressante sia per la vista che per tutto il resto.

Per me il mercato fisso non finirà o per lo meno non finirà finchè non si riuscirà a raggiungere egual potenza.

E' troppo presto x far sparire i fissi.
devil_mcry27 Ottobre 2012, 10:25 #3
Sugli oem sono anche io abbastanza convinto che il declino delle vendite sia inevitabile, in ragione della maggior comodità e minor ingombro di un notebook

Tuttavia non so quanto questo interessi gli ultrabook
maxmax8028 Ottobre 2012, 14:03 #4
i pc desktop non tramonteranno mai secondo me..

e fra ultrabook & portatile la minestra è sempre la stessa, con tecnologia più evoluta: alla fine la maggior parte dell' utenza il portatile lo cambia quando si rompe il precedente, quando ne cerca uno più potente o quando c'è una pseudo-"offerta irrinunciabile per pochi pezzi ancora salvo esaurimento scorte" nei vari megastore...

secondo me le previsioni degli ultrabook future sono troppo ottimistiche, ed alla fine se vorranno vendere dovranno costare moooolto meno degli attuali1000/1500€ (parlo di soluzioni con certe caratteristiche eh..)
killercode28 Ottobre 2012, 14:16 #5
I fissi venderanno sempre, hanno dei vantaggi che soluzioni più portatili non potranno mai avere.
Invece io sarei più preoccupato per i portatili tradizionali che, per me, moriranno contro ultrabook e tablet

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^