Microsoft annuncia il taglio del personale: ben 18.000 dipendenti in meno

Microsoft annuncia il taglio del personale: ben 18.000 dipendenti in meno

Satya Nadella conferma le indiscrezioni degli ultimi giorni, ma i numeri sono superiori alle attese: saranno ben 18.000, circa il 15% del totale, i dipendenti dell'azienda che perderanno il lavoro. L'operazione avrà inizio da Gennaio 2015 e sarà completata in 6 mesi

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:26 nel canale Mercato
Microsoft
 

La notizia era nell'aria già da alcuni giorni ma da pochi minuti è ufficiale. Il CEO Satya Nadella ha annunciato che Microsoft ridurrà di circa 18.000 persone il numero dei dipendenti a livello globale. Si tratta della più importante riduzione di personale messa in atto da Microsoft, dopo quella di 5.800 persone che risale al 2009.

L'operazione avrà inizio a partire dal 31 Dicembre 2014 e sarà completata entro il 30 Giugno 2015. Buona parte delle riduzioni del personale sono ovviamente legate alla recente acquisizione di Nokia Devices: Nadella ha infatti confermato come circa 12.500 posizioni lavorative che verranno chiuse sono legate a questa operazione, includendo in questo tanto dipendenti impegnati nelle linee produttive dell'azienda come personale che lavora negli uffici a vario titolo. Una seconda comunicazione odierna, quella di Stephen Elop accessibile a questo indirizzo, lascia intendere come i tagli di 12.500 dipendenti di Nokia Devices siano proprio legati principalmente alla parte produttiva. In questa comunicazione sono indicate le sedi produttive maggiormente impattate, specificando come per alcune di queste fabbriche vi sarà anche una sorta di riqualificazione per passare alla produzione di altri prodotti hardware di Microsoft.

L'operazione sarà concretizzata tra 6 mesi, dall'inizio del prossimo anno, ma sin d'ora Microsoft darà inizio all'operazione di comunicazione ai dipendenti coinvolti dalla riduzione del personale. Alcune posizioni professionali verranno chiuse ma altre nuove, come sempre accade in questi casi, saranno aperte: è quindi possibile che alcuni di coloro che saranno coinvolti dalla riduzione del personale possano trovare nuova collocazione all'interno dell'azienda.

Accanto alle riduzioni del personale legate all'acquisizione di Nokia Devices, e alle ovvie sovrapposizioni di ruoli che queste acquisizioni portano, altri tagli sono richiesti da Microsoft con riferimento alla necessità interna di semplificare il processo lavorativo. E' questa una priorità per Nadella nel suo ruolo di CEO di Microsoft, chiaramente rimarcata del resto nella lettera ai dipendenti inviata nei giorni scorsi con la quale si è voluta delineare la strategia di evoluzione futura dell'azienda.

Alcune linee guida sono già state indicate dall'azienda: riduzione nel numero di livelli di management, tanto orizzontale come verticale; semplificazione dei processi di business e di supporto così da rendere più efficiente il lavoro congiunto dei vari team interni all'azienda. Nadella vuole una Microsoft più snella dal punto di vista della gestione operativa, così da meglio rispondere alle richieste di un mercato estremamente competitivo.

Nel corso della conferenza stampa di analisi dei risultati finanziari trimestrali, prevista per il prossimo 22 luglio, Satya Nadella fornirà ulteriori dettagli su quali saranno gli investimenti in innovazione previsti dall'azienda. Vedremo in quella data in che modo, oltre ai tagli del personale, Microsoft intende delineare il proprio sviluppo futuro.

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo17 Luglio 2014, 15:32 #1
E anche microsoft fà quello che fanno tutte le multinazionali, con la scusa di cambiare il CEO ingaggiano un tagliatore di teste e via con tagli ed esuberi, altro che tasto start si o no
Horizont17 Luglio 2014, 15:33 #2
Mi sembra gli si dia poco peso alla cosa...è un bel disastro...15% del totale wtf...
Mparlav17 Luglio 2014, 15:40 #3
Arriva Elop in Nokia e tagliano 11.000 dipendenti nel 2011 e 10.000 dipendenti nel 2012.
Passa a Microsoft a fine 2013, ed ora annunciano un taglio fino a 18.000 dipendenti.
Tutto ok insomma.
PhoEniX-VooDoo17 Luglio 2014, 15:45 #4
Una seconda comunicazione odierna, quella di Stephen Elop accessibile a questo indirizzo, lascia intendere come i tagli di 12.500 dipendenti di Nokia Devices siano proprio legati principalmente alla parte produttiva.


ma chiudono parte della produzione di telefoni nokia?
alexdal17 Luglio 2014, 15:54 #5
Nella lettera e' scritto che i tagli saranno a Pechino e San Diego.
Cappej17 Luglio 2014, 15:58 #6
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
ma chiudono parte della produzione di telefoni nokia?


io sapevo che Nokia ha iniziato a produrre i Lumia in Svezia... poi, come tutti, in Cina!
non ho idea di cosa avessero a Pechino se non fabbriche produttive.
alexdal17 Luglio 2014, 16:01 #7
La produzione sara incentrata in Vietnam ed Ungheria e ci saranno assunzioni in altre parti

La lettera di Nadella ha il tono tipicamente americano, dove si punta alle opportunita'.

In USA se ti licenziano con una buona uscita di un anno di stipendio e' vista come opportunita' di crescita e di sfida.

Non drammatica come da noi.


acerbo17 Luglio 2014, 16:06 #8
Originariamente inviato da: alexdal
La produzione sara incentrata in Vietnam ed Ungheria e ci saranno assunzioni in altre parti

La lettera di Nadella ha il tono tipicamente americano, dove si punta alle opportunita'.

In USA se ti licenziano con una buona uscita di un anno di stipendio e' vista come opportunita' di crescita e di sfida.

Non drammatica come da noi.


Certo che passare da fanboy coi paraocchi ad avvocati del diavolo é veramente grottesco. Ma tu prendi qualche soldo da Microsoft?
Pier220417 Luglio 2014, 16:13 #9
L'operazione sarà concretizzata tra 6 mesi, dall'inizio del prossimo anno, ma sin d'ora Microsoft darà inizio all'operazione di comunicazione ai dipendenti coinvolti dalla riduzione del personale. Alcune posizioni professionali verranno chiuse ma altre nuove, come sempre accade in questi casi, saranno aperte: è quindi possibile che alcuni di coloro che saranno coinvolti dalla riduzione del personale possano trovare nuova collocazione all'interno dell'azienda.

In sostanza dall'assorbimento di Nokia si evince che c'era del personale in esubero rispetto i fatturati di Nokia, cosa che si sapeva già quando è stato defenestrato Olly-Pekka in Nokia che i conti non tornavano più nonostante N8 e varie.
In più molto di quel personale è in sovrapposizione a ruoli che probabilmente verranno riassegnati in altri compiti, la sostanza è che o chiudi oppure ristrutturi e riparti.
(Alitalia docet, distrutta tra sindacati cisl e capitani coraggiosi, oggi ancora i sindacati contro nonostante le perdite evidenti e il rischio di chiusura totale se non la riescono a vendere per un tozzo di pane),

Accanto alle riduzioni del personale legate all'acquisizione di Nokia Devices, e alle ovvie sovrapposizioni di ruoli che queste acquisizioni portano, altri tagli sono richiesti da Microsoft con riferimento alla necessità interna di semplificare il processo lavorativo. E' questa una priorità per Nadella nel suo ruolo di CEO di Microsoft, chiaramente rimarcata del resto nella lettera ai dipendenti inviata nei giorni scorsi con la quale si è voluta delineare la strategia di evoluzione futura dell'azienda.


La portaerei pesava troppo, per farla manovrare ci voleva tempo e spazi troppo lunghi, troppo grossa e troppo ingombrante è giusto che si ridimensioni a realtà più snella e con indirizzi specifici e semplici. Resta il fatto che i licenziamenti sono sempre una sciagura, ma meglio salvare l'85% del personale che chiudere baracca e burattini e licenziare tutti, (olivetti docet)

Alcune linee guida sono già state indicate dall'azienda: riduzione nel numero di livelli di management, tanto orizzontale come verticale; semplificazione dei processi di business e di supporto così da rendere più efficiente il lavoro congiunto dei vari team interni all'azienda. Nadella vuole una Microsoft più snella dal punto di vista della gestione operativa, così da meglio rispondere alle richieste di un mercato estremamente competitivo.
Pier220417 Luglio 2014, 16:21 #10
Originariamente inviato da: acerbo
Certo che passare da fanboy coi paraocchi ad avvocati del diavolo é veramente grottesco. Ma tu prendi qualche soldo da Microsoft?


Acerbo, guarda cosa fece Jobs al ritorno in Apple se non somiglia molto a quello che fa Nadella ora al comando di MS senza entrare in streili discussioni di Fanboysmo..
Naturalmente bisogna considerare le proporzioni delle 2 aziende all'epoca dove Microsoft era 10 volte più grossa:

Jobs impose una rivoluzione aziendale, decidendo la cancellazione di decine di progetti di prodotto (ne restarono sostanzialmente quattro) e il licenziamento di circa tremila dipendenti in un anno. La situazione della Apple, che a fine 1997 registrava un miliardo e quaranta milioni di dollari di perdite, migliorò sensibilmente, con un utile a fine 1998 di oltre 309 milioni di dollari

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^