Microsoft: trapela il nome del nuovo CEO, vacilla la posizione di Bill Gates

Microsoft: trapela il nome del nuovo CEO, vacilla la posizione di Bill Gates

Secondo alcune informazioni trapelate da fonti interne, Microsoft avrebbe già scelto il nome che prenderà il posto di Steve Ballmer nella società. In dubbio anche la posizione di Bill Gates

di Nino Grasso pubblicata il , alle 10:21 nel canale Mercato
Microsoft
 

Sarà probabilmente Satya Nadella il nuovo CEO di Microsoft. È quanto avrebbero dichiarato le "solite voci attendibili" a Bloomberg in serata. Dopo una ricerca di parecchi mesi, il consiglio d'amministrazione della società avrebbe finalmente compiuto una decisione, mettendo in dubbio anche la posizione di Bill Gates, chairman nonché co-fondatore di Microsoft.

Satya Nadella, vice presidente esecutivo della divisione Cloud and Enterprise di Microsoft, è stato sin dal principio fra le scelte nella decisione di sostituire Steve Ballmer, attuale CEO della società, dopo un incarico durato oltre dieci anni. Frank Shaw, portavoce di Microsoft, ha rifiutato di commentare circa le notizie trapelate nelle scorse ore: "Non commenteremo", ha dichiarato a The Verge. Bloomberg ha specificato che la decisione non è ancora stata finalizzata.

"Il consiglio d'amministrazione di Microsoft si sta accingendo a nominare Satya Nadella come nuovo CEO, come ci hanno riferito alcune fonti", ha inoltre scritto Bloomberg su Twitter. All'interno dell'articolo si leggono indiscrezioni a riguardo del ruolo di Bill Gates: la sua posizione di Presidente della società sembrerebbe vacillare. Fra i possibili candidati troviamo il nome di John Thompson, fra gli esponenti che in passato hanno mostrato più dissensi nei confronti dell'operato di Ballmer.

Satya Nadella

Per quanto riguarda Nadella, come abbiamo già detto più volte, non si tratta di un volto nuovo nella società. Il presunto nuovo CEO lavora in Microsoft da oltre 20 anni, dopo aver studiato Ingegneria Elettrica in India e lavorato per Sun Microsystems fino al 1992. Per il colosso di Redmond ha lavorato in più divisioni diverse, occupando differenti posizioni nello sviluppo di Office e di Bing.

Steve Ballmer ha annunciato il suo ritiro da Microsoft lo scorso agosto con un comunicato in cui venivano descritte le intenzioni della società: Ballmer avrebbe abbandonato definitivamente Microsoft entro dodici mesi dall'annuncio, solo dopo aver concluso la ricerca del proprio sostituto. La società avrebbe vagliato sia candidati interni, che candidati esterni. Dallo scorso agosto sono stati parecchi i nomi trapelati come potenziali successori di Ballmer, ma l'esito della ricerca appare ancora incerto, nonostante le rivelazioni di Bloomberg.

Alcune fonti parlano di annuncio imminente da parte di Microsoft, altre (New York Times e Wall Street Journal) sostengono che la decisione non è stata ancora operata, anche se Nadella sembra essere il candidato preferito dalla società.

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dobermann7731 Gennaio 2014, 10:34 #1
Oh no, Nadella! :-(

Rivoglio Ballmer
Vedrete che Linux guadagnerà quote di mercato con Nadella

Mah, speriamo che la cosa non diventi ufficiale...
Malek8631 Gennaio 2014, 10:37 #2
Che ha che non va Nadella? Sicuramente meglio di Elop. L'unica cosa potrebbe essere che magari vorrà focalizzare l'azienda sul business e abbandonare lentamente il mercato consumer, ma sarebbe comunque un processo lungo.
gaxel31 Gennaio 2014, 10:45 #3
Il problema è quello... Microsoft che diventa la nuova IBM e mercato consumer n mano a Apple e Google:
http://www.giornalettismo.com/archi...llo-sui-salari/

Linux mi andrebbe benissimo, ma senza Xbox e Windows Phone/RT sarebbe un brutto mondo per me...
san80d31 Gennaio 2014, 10:53 #4
non mi dispiacerebbe nadella
adapting31 Gennaio 2014, 11:08 #5
Originariamente inviato da: gaxel
Il problema è quello... Microsoft che diventa la nuova IBM e mercato consumer n mano a Apple e Google:
http://www.giornalettismo.com/archi...llo-sui-salari/


E' ormai inevitabile: Microsoft nel mondo consumer ci si è ritrovata quasi per caso grazie al boom dei PC, ma quel mercato non lo ha mai capito né alimentato. Dalle sue origini, è sempre e solo stata un'azienda B2B, lì ci fa tuttora l'80% degli utili, e lì ritornerà presto. Senza rimpianti.
gaxel31 Gennaio 2014, 11:21 #6
Originariamente inviato da: adapting
E' ormai inevitabile: Microsoft nel mondo consumer ci si è ritrovata quasi per caso grazie al boom dei PC, ma quel mercato non lo ha mai capito né alimentato. Dalle sue origini, è sempre e solo stata un'azienda B2B, lì ci fa tuttora l'80% degli utili, e lì ritornerà presto. Senza rimpianti.


Può essere, ma non è che Unix (su cui si basano Linux e Mac OS X) fosse nato per i consumer...

La verità è che le software house nate prima del boom di Internet, non sono nate per il mercato consumer, nemmeno Apple (che infatti inizialmente vendeva solo in ambito business), poi Jobs è stato bravo a reinventare la apple nel mercato consumer, prima con iPiod, poi con iPhone, mentre MS è rimasta indietro.

Google è l'unico colosso nato e cresciuto nel mercato consumer...

Io spero che MS continui sulla strada che ha intrapreso nel mercato consumer: servizi (Bing, OneDrive, Skype...) e dispositivi (Lumia, Surface e Xbox), tutto in ModernUI... poi un Windows col desktop ci sarà sempre.
Notturnia31 Gennaio 2014, 11:45 #7
spero che non mi uccidano Windows e il mondo consumer di Windows.. ma dubito che facciano una cavolata simile.. sarebbe un suicidio mediatico..
PhoEniX-VooDoo31 Gennaio 2014, 11:55 #8
ma che film vi state facendo?

sembra di assistere ad un allucinazione di massa
adapting31 Gennaio 2014, 12:17 #9
Originariamente inviato da: gaxel
Può essere, ma non è che Unix (su cui si basano Linux e Mac OS X) fosse nato per i consumer…


E infatti Linux sul consumer è praticamente a zero da sempre, mentre lo Unix nel Mac è nascosto dietro una GUI stellare.
Ancora nel 2014 non si capisce che il libro, lo si sceglie dalla copertina?

La verità è che le software house nate prima del boom di Internet, non sono nate per il mercato consumer, nemmeno Apple (che infatti inizialmente vendeva solo in ambito business),


Apple non è mai stata una software house.

poi Jobs è stato bravo a reinventare la apple nel mercato consumer, prima con iPiod, poi con iPhone, mentre MS è rimasta indietro.


Non solo Apple, ma anche Google. Microsoft non ha mai capito cosa sia il consumer, salvo che per quel buco nero che si chiama Xbox.
Althotas31 Gennaio 2014, 12:22 #10
Questa notizia fa ben sperare, specie se Nadella darà una raddrizzata a certe idee "strane", lasciando le mattonelle a tablet e smartphone

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^