Mobile wallet: dal prossimo anno in crescita grazie all'NFC

Mobile wallet: dal prossimo anno in crescita grazie all'NFC

Le forme di pagamento mobile tramite telefono cellulare andranno incontro ad una forte crescita nel corso dei prossimi anni, a partire dal 2012 con la diffusione delle tecnologie NFC

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:45 nel canale Mercato
 

Il 2012 dovrebbe vedere, tra i suoi temi principali, la vera affermazione dei sistemi di pagamento mobile grazie alla prevista ampia diffusione di telefoni cellulari con tecnologia NFC, che permetteranno di concretizzare realmente il paradigma del portafoglio elettronico. Entro il 2016 ABI Research stima che saranno circa 594 milioni gli utenti che utilizzeranno un servizio di mobile wallet.

Secondo l'analista Mark Beccue di ABI Research saranno inizialmente gli operatori mobile a fornire la maggior parte delle soluzioni mobile wallet basate su tecnologia NFC, anche se il loro market share andrà immediatamente incontro ad una erosione dovuta ai serivzi concorrenti di Google, che da tempo propone il proprio Google Wallet, e Apple, che dovrebbe lanciare nel corso del prossimo anno la propria soluzione di pagamento elettronico. "Entro la fine del 2012 Google darà prova del fatto che Google Wallet sarà un successo per i consumatori. Entro il 2014 vedremo Google Wallet che sarà supportato accanto alle offerte globali degli operatori mobile" ha commentato Beccue.

Secondo l'analista gli operatori mobile forniranno nel complesso il 75% di tutti i sistemi di mobile wallet che saranno presenti sul mercato nel 2012, una proporzione che sarà destinata ad assottigliarsi al 63% entro il 2016. Google Wallet avrà inoltre la possibilità di riscuotere un buon successo in quei mercati dove gli operatori mobile non hanno interesse ad affrontare gli investimenti necessari allo sviluppo e al supporto di infrastrutture per il mobile wallet. Verosimilmente questi operatori potranno trovare un accordo di partnership con Google dal quale trarne beneficio.

Anche Apple contribuirà all'assottigliamento del market share dei mobile wallet per gli operatori mobile. A tal proposito commenta Beccue: "Apple lancerà una soluzione mobile wallet nel corso del 2012. Gli operatori partner di Apple le consentiranno di offrire il proprio mobile wallet ai consumatori che possiedono un iPhone a prescindere se l'operatore disponga o meno di una soluzione concorrente".

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
speyer25 Novembre 2011, 21:35 #1
Molto bene, vedo di buon occhio l'arrivo della tecnologia NFC, mi sembrano un servizio molto comodo. Devono integrare però anche le loyalty card e carte analoghe, così non dovrò più andare in giro con il portafogli stracolmo di tessere! Un po' come descritto nel video di presentazione di google wallet.

In linea di massima, però, preferirei che non sia google a gestire questi servizi, per le note questione legate alla privacy. Io uso i servizi di google, sia ben chiaro, ben sapendo che sono profilato. Ma una profilazione parziale mi sta anche bene, quando inizia a sapere troppe cose di me mi inizio a preoccupare
Baboo8526 Novembre 2011, 11:44 #2
A me quello che preoccupa, come per il PayPass, sono i ladri. Il primo che riesce a procurarsi un apparecchio, puo' passarti vicino (metro o per strada) e rubarti qualcosa.

Un mio amico e' andato a New York quest'estate e dato che la nuova carta prepagata che aveva fatto aveva il PayPass, si e' preso un portafogli schermato.
Altrimenti se capita davvero, cosa sono 25 euro al giorno di massimale? Se tutti avessero attualmente il PayPass, uno si fa 5 vagoni di una metro nelle ore di punta lavorative e puo' anche sparire tranquillo.


Io sono ben contento di queste nuove tecnologie, ma come appena detto c'e' un rovescio della medaglia. PayPass e' comodo e dovrei provarlo un giorno. E per fortuna il mio Nokia C7 possiede la tecnologia NFC quindi sono gia' "pronto" anche per questo
speyer27 Novembre 2011, 18:02 #3
Originariamente inviato da: Baboo85
A me quello che preoccupa, come per il PayPass, sono i ladri. Il primo che riesce a procurarsi un apparecchio, puo' passarti vicino (metro o per strada) e rubarti qualcosa.


Non dovrebbe chiedere di digitare un codice?
3onFire27 Novembre 2011, 21:53 #4
Nesun codice per transazioni sotto i 25€...comunque è follia pensare ad un "ladro" con un terminale pos per acciuffare transazioni su un treno o autobus!sarebbero tutte offline, e poi che fa, le scarica ad un Gestore Terminali fake???? Il problema dell'italia è proprio questo, pensiamo subito che ci sia l'inghippo!
Stesso motivo per cui le nostre carte PagoBANCOMAT offline non ci vanno...che tecnologia!!
Baboo8528 Novembre 2011, 00:55 #5
Originariamente inviato da: 3onFire
Nesun codice per transazioni sotto i 25€...comunque è follia pensare ad un "ladro" con un terminale pos per acciuffare transazioni su un treno o autobus!sarebbero tutte offline, e poi che fa, le scarica ad un Gestore Terminali fake???? Il problema dell'italia è proprio questo, pensiamo subito che ci sia l'inghippo!
Stesso motivo per cui le nostre carte PagoBANCOMAT offline non ci vanno...che tecnologia!!


Gia', cosi' come era impossibile avere un sistema che intercettasse a distanza le frequenze radio dei telecomandi antifurto delle auto quando vengono attivate (e le "schede" per le nuove auto senza bisogno della chiave mi da' da pensare).

Fammi pensare male... Che a pensar male si fa peccato, ma spesso si indovina (cit.).

Io metto le mani avanti su questo pagamento senza codice, senza dire "ah e' una cazzata, non dovrebbe esistere". La comodita' e' indubbiamente grande, ma ha i suoi rischi.

Perche' credi che ci voglia molto "clonare" una carta paypass una volta che hai rilevato le onde radio su un "finto pos" come dici tu? Lo fanno con le normali carte facendo finta che non venga letta (passandola piu' volte) e vuoi che una cosa simile non sia fattibile?
HostFat28 Novembre 2011, 02:32 #6
Ci sono N mila modi per evitare che questo succeda, come abilitare il google wallet solo su alcuni pos tanto per dire
Oppure seguendo la traccia GPS, e annullare altre transazioni che potrebbero essere richiamate dall'altra parte d'Italia tanto per dire.

Parliamo poi di 25 euro.
Per SOLI 25 euro un ladro dovrebbe rischiare cosi tanto di farsi beccare?

Questo pos come il patpass tanto per dire credo che sarebbero poi distribuiti e registrati a singoli, e non regalati cosi per strada
3onFire28 Novembre 2011, 08:40 #7
Per Baboo85:
Infatti come dici tu, la carta clonata viene "letta"!qui stiamo parlando di un prodotto (PayPass) che funziona il 90% delle volte a chip(sai cos'è RFID??)e il 10% a "magstripe" con cifratura dinamica di quello che tutti conosciamo come CVC o CVV...essendo del settore io la mia carta PayPass ce l'ho e me la tengo stretta!

Per HostFat:
Ottimo commento!Hai espresso meglio quello che dicevo io!
Valmo28 Novembre 2011, 09:18 #8
e se mi si scarica il telefono o per un qualsiasi motivo ha un malfunzionamento?
Baboo8528 Novembre 2011, 09:40 #9
Originariamente inviato da: HostFat
Parliamo poi di 25 euro.
Per SOLI 25 euro un ladro dovrebbe rischiare cosi tanto di farsi beccare?


Soli 25 euro?

Salve, io sono un simpaticone con questo fantomatico pos (che poi parlo di pos ma potrebbe essere anche un qualcosa di piu' piccolo e tascabile).
E' mattina, ora di punta, le metro sono piene e mi sto spostando di vagone in vagone. Tempo 1 ora e questo se ne va a casa con uno stipendio di 2 mesi, vuoi che (sempre contando che quasi tutti possiedano una carta/dispositivo per il paypass in tasca) 100 persone in 1 ora non riesce a "beccarle"?

Cioe' una volta scoperto il modo per farlo (sempre che sia possibile ovviamente, io, come ho detto, sto solo mettendo le mani avanti), e' praticamente una rapina senza sforzo, non deve rubare nessun portafogli, spiare nessun codice, non lascia quasi tracce (ovvio che il pagamento e' tracciato). Se lo fa una volta ogni tanto e senza cadenza regolare, la gente puo' anche pensare ad un malfunzionamento temporaneo ed essendo "solo" 25 euro, se capita una volta il 90% delle persone non se ne preoccupano.

Io tanto tranquillo non sono, certo non ne sto facendo un dramma apocalittico, ma al momento vorrei vedere quanto sia sicuro.
3onFire28 Novembre 2011, 10:41 #10
Ma dopo che le hai prese, tutte queste transazione da 25€,come e dove le scarichi????le mandi al gestore terminale?Se si,quindi, il Pos è registrato --> allora tutti i clienti faranno la denuncia di frode controllando il proprio estratto conto (o addirittura il sistema noterà i continui disallineamenti del cumulativo carta e quello ad host), e il bel proprietario del POS finirà in galera!

Se vuoi pensare invece che vengano captati i dati per poi ricreare la carta, quella cosa può essere fatta solo per le carte a banda...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^