Motorola e Intel promuovono lo standard 802.16e

Motorola e Intel promuovono lo standard 802.16e

Le due compagnie svelano i piani per la promozione della tecnologia WiMAX basata sullo standard 802.16e

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:02 nel canale Mercato
MotorolaIntel
 

Intel Corporation e Motorola hanno svelato piani congiunti per la promozione della tecnologia WiMAX, in particolare schierandosi dalla parte dei dispositivi basati sullo standard IEEE 802.16e

Scott Richardson, general manager della divisione Broadband Wireless di Intel, ha dichiarato: "Lavorando con Motorola sugli standard e sulla tecnologia WiMAX, potremo sviluppare e testare i dispositivi per rispondere alle specifiche necessarie per una vera banda larga mobile"

Le due compagnie intendono collaborare all'interno del WiMAX Forum proprio in merito alla stesura delle specifiche, al fine di approntare adeguati metodi risolutivi per tutti gli eventuali problemi di interoperabilità tra dispositivi.

"Il gruppo di lavoro con Intel sugli standard 802.16e e sui problemi di compatibilità è un completamento alla nostra strategia di utilizzare lo standard 802.16e con le nostre soluzioni MOTOwi4" sono state le parole di Dan Coombes, Chief Technology Officer di Motorola Netwroks.

Il portfolio dei prodotti MOTOwi4 include soluzioni a banda larga mobile e wired destinate a differenti ambiti di impiego. La linea di prodotti va oltre alle normali soluzioni access-point e si estende a dispositivi mobile, dispositivi veicolari, schede PC e via discorrendo.

Fonte: Xbitlabs

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lepre8431 Ottobre 2005, 20:07 #1
la manna sarebbe il voip su wimax. il costo per i cellulari è ridicolo.
Sig. Stroboscopico31 Ottobre 2005, 20:51 #2
La manna sarebbe se la telecom si degnasse di spendere i soldi che le diamo in reti in Italia e in copertura totale... non solo dove le conviene, ciulandoci al massimo dandoci al contempo il minimo...

bah...
tarek01 Novembre 2005, 00:59 #3
qual'è la velocità teorica del wimax? è retrocompatibile cn gli altri standard?
diabolik198101 Novembre 2005, 09:10 #4
Originariamente inviato da: Sig. Stroboscopico
La manna sarebbe se la telecom si degnasse di spendere i soldi che le diamo in reti in Italia e in copertura totale... non solo dove le conviene, ciulandoci al massimo dandoci al contempo il minimo...

bah...



attendi la chiusura del fascicolo della UE sul monopolio Telecom nelle reti italiane... e vedi se non cambierà la storia
sirus01 Novembre 2005, 14:22 #5

@ tarek

non mi sembra che WiMAX sia retrocompatibile con i "vecchi" WiFi (IEEE 802.11x)
^VaMpIr0^01 Novembre 2005, 14:23 #6

LAN Cross

OT: Ciao ragazzi, è possibile dividere equamente la banda di una ADSL su due computer che stanno in rete tramite un cavo LAN Cross? Mi spiego, sul computer di mia moglie è collegata direttamente alice 4 mb, fungendo da server, io invece sono collegato tramite LAN al computer di mia moglie cosi da sfruttare la rete ADSL di mia moglie. Ma come lei apre un software p2p e ne apro un'altro anche io, lei rallenta drasticamente e io invece mi prendo tutta la banda!!!
C'è un modo per dividere equamente la banda adsl su una LAN?!?!?
waltex01 Novembre 2005, 19:04 #7
basta che colleghi i 2 computer ad un semplice ruter adsl con 4 porte, o sfrutti il modem che gia hai (gli ultimi sono quasi tutti usb/eterneth) collegandoci uno swich/hub per replicare la sola porta eterneth che hai. spesa max 30/30€
^VaMpIr0^01 Novembre 2005, 19:52 #8
ma cosi gia è, anche senza router, è solo che vorrei avere il controllo della banda adsl totale sia in entrata che in uscita. Cioè metà a me e metà all'altro computer, senza che uno dei due ne prenda di più o di meno (ma cosi anche col router NON è Provato con lo swith di un mio amico.
liviux02 Novembre 2005, 10:11 #9

x ^VaMpIr0^

Esiste un protocollo di comunicazione specifico per i casi come il tuo. La fase di handshaking comincia così:
"Cara, ti dispiacerebbe..."
e la negoziazione della banda termina con:
"Va bene, va bene! Facciamo sempre come vuoi tu!"

Tornando in argomento, io alle cifre del WiMax (banda e distanza) crederò quando le potrò misurare personalmente. Non mi intendo di telecomunicazioni, ma mi sembra uno di quei casi in cui i precedenti "limiti teorici" vengono polverizzati grazie ad un'intuizione geniale che aggira gli ostacoli. Un po' come il famoso "limite fisico del silicio", che avrebbe dovuto impedire di superare i 50 MHz, anzi 100, anzi 166, anzi 300... Solo che dal 486 al P4 non ci siamo arrivati in un solo balzo!
^VaMpIr0^02 Novembre 2005, 18:24 #10
Liviux.....non sei tanto lontano dalla realtà!!!! :-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^