Motorola Mobility cede le operazioni di produzione a Flextronics

Motorola Mobility cede le operazioni di produzione a Flextronics

Google cede le fabbriche produttive di Motorola Mobility a Flextronics, con l'obiettivo di rendere maggiormente efficiente quest'azienda attraverso una più stretta collaborazione con i partner asiatici

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:48 nel canale Mercato
MotorolaGoogle
 

Flextronics, uno dei principali produttori contrattisti di elettronica, e Motorola Mobility, dall'agosto 2011 di proprietà di Google, hanno annunciato di aver stretto un accordo definitivo secondo il quale Flextronics acquisirà le operazioni di produzione di Motorola a Tianjin, in Cina, ed assumerà la gestione e le attività operative della fabbrica di Jaguariuna, in Brasile.

"L'accordo con Flextronics è un importante passo avanti per la trasformazione della catena di approvvigionamento in un vantaggio competitivo per Motorola. Flextronics è stato nostro partner per molti anni, e la loro competenza ed esperienza nella produzione ci permetterà di concentrare le forze su altre aree della catena di approvvigionamento dove possiamo aggiungere la maggior parte del valore" ha commentato Mark Randall, senior vice president, supply-chain and operations per Motorola Mobility LLC.

Gli asset e gli impiegati di entrambe le sedi saranno traferiti a Flextronics dopo la conclusione dell'operazione. Nel nuovo corso è compreso inoltre un accordo di produzione e servizi per i dispositivi mobile. Le compagnie si aspettano di poter completare l'operazione per la prima metà del 2013, ovviamente a seguito dell'approvazione dei garanti del mercato. I dettagli economici e finanziari dell'operazione non sono stati resi noti.

Gli impiegati e gli asset di entrambe le location saranno trasferti a Flextronics dopo la conclusione dell'operazione. L'accordo include inoltre un accordo di produzione e service per i dispositivi mobile. Le compagnie si aspettano di completare l'operazione per la prima metà del 2013, ovviamente previa approvazione dei garanti del ercato. I dettagli finanziari non sono stati rivelati.

Mike McNamara, CEO di Flextronics, commenta: "Siamo molto lieti di annunciare questo accordo ed espandere il nostro rapporto di collaborazione di lungo corso con Motorola Mobility. Non vediamo l'ora di poter sfruttare le nostre competenze per poter portare valore a Motorola Mobility".

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
qboy12 Dicembre 2012, 20:36 #1
mah .. mah .. questo vuol dire che non vedremo un google fonino motorola?
dtreert13 Dicembre 2012, 07:46 #2
ma hai letto solo il titolo o anche l'articolo?
dottorzero7713 Dicembre 2012, 12:58 #3
Fatte le debite proporzioni, è un pò quello che ha fatto AMD con Globalfoundries... Ha ceduto la produzione ad una società satellite (non credo infatti che Flextronics sia indipendente dall'ecosistema Google, anche se ammetto di non saperne abbastanza....) per potersi concentrare sulla progettazione...Speriamo che abbiano risultati diversi da AMD!
DKDIB13 Dicembre 2012, 17:48 #4
I brevetti se li terrà ben stretti Google e la produzione è stata vendutra a terzi: ora di Motorola Mobility restano solo il brand e la "progettazione", cioè le risorse umane qualificate (ma non troppo: quelle migliori saranno già scappate da tempo).

Chissà chi sarà il cinese che se li comprerà... però devono darsi una mossa: i brand, se trascurati, si svalutano velocemente e Motorola è caduta nel dimenticatoio ormai da parecchi anni.
Korn15 Dicembre 2012, 09:37 #5
Google ha comprato Motorola per I brevetti ha già dichiarato che faranno pochi dispositivi hanno tagliato le filiali in mezzo mondo mandano a casa un sacco di persone ora passano la tutta la produzione a terzi, è un peccato vedere una società storica così massacrata, speriamo che continuino coi max che so o ottimi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^