Mt. Gox avvia le procedure di bancarotta

Mt. Gox avvia le procedure di bancarotta

Sono circa 850 mila i Bitcoin persi dal servizio di cambio, per un controvalore che si aggira sul mezzo miliardo di dollari

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:38 nel canale Mercato
 

Il servizio di cambio Bitcoin Mt. Gox, che nelle scorse settimane è salito agli onori delle cronache per via di qualche "piccolo" grattacapo, ha deciso di avviare le procedure di bancarotta depositando la richiesta lo scorso venerdì in Giappone, dove ha sede.

La società ha ammesso di aver perso Bitcoin per un controvalore di circa mezzo miliardo di dollari: circa 750 mila Bitcoin di proprietà dei clienti e 100 mila di proprietà di Mt. Gox stessa, per un totale di oltre 450 milioni di dollari. Mt. Gox afferma inoltre di aver riscontrato una discrepanza di 27,4 milioni di dollari sui propri conti bancari. La società, infine, ha circa 64 milioni di dollari di debiti.

Gli 850 mila Bitcoin sono stati persi nel corso di circa due anni, con Mt. Gox vittima di una serie di attacchi (dovuti all'incapacità di affrontare e gestire correttamente il bug Transaction Malleability) passati inosservati. La compagnia ha dichiarato di voler affrontare la vicenda rivolgendosi alle autorità, anche se i clienti di Mt. Gox difficilmente potranno riuscire a recuperare i propri averi alla luce del vuoto legislativo attorno alla criptovaluta.

Intanto presso il tribunale di Chicago è stato avviato un procedimento legale contro Mt. Gox, accusata di non essere stata capace ad offrire ai propri utenti l'adeguato livello di sicurezza per ciò che hanno pagato.

Mt. Gox ha inoltre comunicato di aver allestito un call center che, operativo a partire da oggi, cercherà di dare una risposta alle domande degli utenti.

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo03 Marzo 2014, 10:57 #1
Ti spariscono 450 milioni dollari in due anni, ovvero circa 600 mila dollari al giorno di media, e tu non te ne accorgi ?

Dai...

E' dura da credere !
Microfrost03 Marzo 2014, 11:00 #2
tra l'altro pare che il bug in questione non centri una beata mazza,è solo una scusa.
Paganetor03 Marzo 2014, 11:02 #3
non sono spariti 450 milioni di dollari... sono spariti "soldi farlocchi" che determinata gente scambia per soldi veri grazie al fatto che qualcuno si è inventato un tasso di cambio...

Adesso faccio il cambio tra i soldi del monopoli e gli euro e poi divento ricco...
Microfrost03 Marzo 2014, 11:02 #4
Originariamente inviato da: Paganetor
non sono spariti 450 milioni di dollari... sono spariti "soldi farlocchi" che determinata gente scambia per soldi veri grazie al fatto che qualcuno si è inventato un tasso di cambio...

Adesso faccio il cambio tra i soldi del monopoli e gli euro e poi divento ricco...


se qualcuno te li compra....
theJanitor03 Marzo 2014, 11:04 #5
in sintesi ci sarà qualcuno che se la sguazza in qualche isola sperduta con mezzo miliardo di dollari
devilred03 Marzo 2014, 11:05 #6
felice di non averlo mai usato come exchange
gd350turbo03 Marzo 2014, 11:16 #7
Originariamente inviato da: Paganetor
non sono spariti 450 milioni di dollari... sono spariti "soldi farlocchi" che determinata gente scambia per soldi veri grazie al fatto che qualcuno si è inventato un tasso di cambio...

Adesso faccio il cambio tra i soldi del monopoli e gli euro e poi divento ricco...


Hai ragione !

E' più corretto dire:

Sono sparite 850 mila serie di caratteri alfanumerici, a cui fu dato il valore di 450 milioni di dollari !
Marci03 Marzo 2014, 11:19 #8
Originariamente inviato da: theJanitor
in sintesi ci sarà qualcuno che se la sguazza in qualche isola sperduta con mezzo miliardo di dollari


Stessa cosa che penso io
MiKeLezZ03 Marzo 2014, 11:44 #9
Mt. Gox afferma inoltre di aver riscontrato una discrepanza di 27,4 milioni di dollari sui propri conti bancari.
A naso ho idea che questa "discrepanza" si trovi in conti offshore

Puf la prima bolla è scoppiata e tanti se la son presa nel...

Ora aspettiamo le altre
alexdal03 Marzo 2014, 12:11 #10
Ben gli sta a chi usa questo modo di trasferimento fondi.

Se uso la mia banca o la mia carta di credito ho tutte le assicurazioni che in linea di massima mi proteggono contro furti e frodi
(uso la carta di credito da 25 anni e non ho mai perso un centesimo. una volta mi hanno rubato la carta dalla cassette delle lettere, una volta mi hanno carpito il numero. Nessun centesimo frodato grazie al sistema di protezione)

Ora queste persone usano i bit coin dicendo che sono contro le banche le carte di credito il sistema.

Pero' hanno perso un sacco di soldi.

Forse molti sono spacciatori che volevano spostare soldi senza tracciatura
Altri sono gente che ha comprato bitcoin a 1 centesimo e li voleva rivendere a 1000 dollari (ben gli sta non e' giusto guadagnare centomila volta il prezzo di acquisto dopo due anni)

Ma altri sono poveri scemi che anno perso i risparmi volendo fare i furbi per essere contro le monete centrali.

I miei soldi preferisco che siano al sicuro essendo guadagnati con il lavoro e mi servono per mutuo e cibo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^