Mt. Gox, richiesta la bancarotta anche negli USA

Mt. Gox, richiesta la bancarotta anche negli USA

Il servizio di cambio ha avviato le procedure di bancarotta anche in USA, che consentono un miglior supporto internazionale

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:31 nel canale Mercato
 

Il servizio di cambio Mt Gox ha deciso di avviare le procedure di bancarotta anche negli Stati Uniti, seguendo la normativa del Chapter 15. Questo capitolo della legge fallimentare USA si concentra in particolare sui casi di insolvenza che sono distribuiti su più di un Paese.

Ricordiamo che qualche settimana fa Mt Gox ha già richiesto lo stato di bancarotta in Giappone, dove ha sede il proprio quartier generale. La richiesta di bancarotta anche negli USA permetterà però a tutti i debitori esteri e le parti coinvolte di sfruttare il tribunale fallimentare statunitense. L'insolvenza di Mt Gox del resto si estende ben oltre i confini del Sol Levante raggiunge e gli USA sono in grado di lavorare con altri Paesi e con le eventuali parti coinvolte attorno al mondo per cercare di risolvere meglio la situazione e porteggere gli interessi di tutti i creditori , di Mt Gox e degli asset correlati.

Dal momento che Mt Gox ha avuto a che fare con investitori da tutto il mondo, è piuttosto sensata questa seconda richiesta di bancarotta negli USA. Tramite il Chapter 15, il tribunale fallimentare USA rivierà alle azioni di un tribunale estero in questo caso quello giapponese, come luogo principale per le procedure di bancarotta. In ogni caso, quando le circostanze non vanno a violare leggi USA, il Chapter 15 permette inoltre di offrire supporto alla compagnia che cerca la protezione della bancarotta.

Ricordiamo che Mt Gox ha chiuso improvvisamente i battenti alla fine del mese di febbraio, dopo aver perso 750 mila Bitcoin depositati dagli utenti e 100 mila di proprietà, il tutto pari a circa 500 milioni di dollari. Nei giorni scorsi sono però venute alla luce alcune informazioni, la cui attentibilità è comunque non confermabile, secondo le quali la società disporrebbe in realtà di un residuo di Bitcoin superiore a quanto perso, facendo quindi sorgere l'ipotesi di una truffa ai danni degli utenti.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cr4z3311 Marzo 2014, 12:21 #1
Eh già, e chi se lo aspettava...
devilred11 Marzo 2014, 12:36 #2
senza offesa ma questo articolo non si puo' leggere, ci stanno un mare di errori.
alexdal11 Marzo 2014, 12:59 #3
Leggendo in giro:

I bit coin sono tutta una montatura per spremere soldi dai fessi che la usano.

SI fanno pagare commissioni in soldi veri Lasciando ai sprovveduti questi file senza valore.

Poi serve alla mafia per trasferire denaro e per pagare droga.

4 o 5 persone che dividono le commissioni per spostare files

e se va male che gliene frega, hanno guagagnato milioni in commissioni ma i bitcoin non sono loro.

kliffoth11 Marzo 2014, 13:09 #4
Originariamente inviato da: devilred
senza offesa ma questo articolo non si puo' leggere, ci stanno un mare di errori.


Magari fornisci maggiori informazioni o correggi quelle errate, altrimenti il tuo non è un commento costruttivo
aald21311 Marzo 2014, 14:39 #5
Originariamente inviato da: alexdal
Leggendo in giro:

I bit coin sono tutta una montatura per spremere soldi dai fessi che la usano.

SI fanno pagare commissioni in soldi veri Lasciando ai sprovveduti questi file senza valore.

Poi serve alla mafia per trasferire denaro e per pagare droga.

4 o 5 persone che dividono le commissioni per spostare files

e se va male che gliene frega, hanno guagagnato milioni in commissioni ma i bitcoin non sono loro.


Leggere senza usare il cervello è un crimine punibile con la lobotomia, anche se logicamente non ce ne sarebbe bisogno in questi casi.

Il valore intrinseco dei bitcoin è cresciuto, e cresce nel tempo, per un paio di motivi:
- esistono, e sono in aumento, servizi che li accettano
- la moneta ha raggiunto una certa stabilità, resistendo a una lunga catena di eventi avvenuti nell'ultimo anno

In sintesi, bitcoin sta pian piano surpassando il puro valore speculativo.
massimo79m11 Marzo 2014, 19:11 #6
Originariamente inviato da: aald213
Il valore intrinseco dei bitcoin è cresciuto



il bitocoin NON ha valore intrinseco.
ha un valore che gli si da', un po' come il valore di un'opera d'arte, ma dietro il bitcoin non c'e' un valore "reale" come puo' essere un'obbligazione, un'azione o un certificato di deposito.
aald21311 Marzo 2014, 19:24 #7
Originariamente inviato da: massimo79m
il bitocoin NON ha valore intrinseco.
ha un valore che gli si da', un po' come il valore di un'opera d'arte, ma dietro il bitcoin non c'e' un valore "reale" come puo' essere un'obbligazione, un'azione o un certificato di deposito.


Eh vabbè fai il pignolo che ti pare, fatto sta che se esiste una base di utenti e servizi che lo usano come bene di scambio, ha un valore di fatto. I catastrofisti chiaramente sono pronti a dire che domani il valore scenderà a zero, ma anche l'apocalisse arriverà in 5..4..3..2..1..
the_poet11 Marzo 2014, 19:45 #8
Originariamente inviato da: massimo79m
il bitocoin NON ha valore intrinseco.
ha un valore che gli si da', un po' come il valore di un'opera d'arte, ma dietro il bitcoin non c'e' un valore "reale" come puo' essere un'obbligazione, un'azione o un certificato di deposito.


Se è per questo, nemmeno quelle banconote nuove di zecca che custodisci gelosamente nel tuo portafogli hanno valore intriseco, ma solo quello arbitrario che gli viene dato. O credi ancora che se porti la tua bella banconota in banca, l'impiegato è obbligato a convertirtela in oro?
massimo79m11 Marzo 2014, 19:53 #9
Originariamente inviato da: the_poet
Se è per questo, nemmeno quelle banconote nuove di zecca che custodisci gelosamente nel tuo portafogli hanno valore intriseco, ma solo quello arbitrario che gli viene dato. O credi ancora che se porti la tua bella banconota in banca, l'impiegato è obbligato a convertirtela in oro?


il problema e' che se io vado in germania, francia, cina, australia o dove mi pare, l'euro vale sempre, e posso comprare cio' che voglio, e quello io lo chiamo "valore".

miliardi di persone nel mondo danno valore a cio' che ho in tasca io, e se voglio comunque con le mie banconote l'oro lo compro eccome! e lo compro qui come in giappone o in sudamerica.
prima che gli euro che ho in tasca non valgano piu' niente, deve crollare l'UE, e questo lo trovo leggermente impossibile.
invece prova tu a comprare oro con i bitcoin, o a pagare qualcosa al di fuori del ristrettissimo numero di aziende che accettano i bitcoin.
e se cadesse il bitcoin da un giorno all'altro chi sarebbe disposto a dare valore a un mucchietto di bit?
a chi faresti causa, o a chi chiederesti un risarcimento?

il valore del bitcoin e' dato SOLO da chi ci crede (infatti per me non vale nulla, e non accetterei mai e poi mai pagamenti con quella roba), mentre l'euro da tutto il mondo (sai che la cina ha un deposito enorme di dollari? vuoi dirmi che americani e cinesi sono tutti scemi?).

poi, come fai a dar credito a una valuta che oscilla mensilmente del 10-15% e che adesso vale 500 quando ha toccato pochi mesi fa i 1200?
voglio vedere se perdessi il 15% del tuo stipendio.

Originariamente inviato da: aald213
I catastrofisti chiaramente sono pronti a dire che domani il valore scenderà a zero


http://blockchain.info/it/charts/market-price

ha toccato a dicembre quota 1150, adesso siamo a 600. davvero stabile come valuta, manco il rublo dopo il crollo del comunismo.
ah, e tra il 9 e 23 dicembre ha perso il 50% del valore. scusa, chi sono i catastrofisti?
the_poet11 Marzo 2014, 20:17 #10
Originariamente inviato da: massimo79m
il problema e' che se io vado in germania, francia, cina, australia o dove mi pare, l'euro vale sempre, e posso comprare cio' che voglio, e quello io lo chiamo "valore".

miliardi di persone nel mondo danno valore a cio' che ho in tasca io, e se voglio comunque con le mie banconote l'oro lo compro eccome! e lo compro qui come in giappone o in sudamerica.
prima che gli euro che ho in tasca non valgano piu' niente, deve crollare l'UE, e questo lo trovo leggermente impossibile.
invece prova tu a comprare oro con i bitcoin, o a pagare qualcosa al di fuori del ristrettissimo numero di aziende che accettano i bitcoin.
e se cadesse il bitcoin da un giorno all'altro chi sarebbe disposto a dare valore a un mucchietto di bit?
a chi faresti causa, o a chi chiederesti un risarcimento?

il valore del bitcoin e' dato SOLO da chi ci crede (infatti per me non vale nulla, e non accetterei mai e poi mai pagamenti con quella roba), mentre l'euro da tutto il mondo (sai che la cina ha un deposito enorme di dollari? vuoi dirmi che americani e cinesi sono tutti scemi?).

poi, come fai a dar credito a una valuta che oscilla mensilmente del 10-15% e che adesso vale 500 quando ha toccato pochi mesi fa i 1200?
voglio vedere se perdessi il 15% del tuo stipendio.



http://blockchain.info/it/charts/market-price

ha toccato a dicembre quota 1150, adesso siamo a 600. davvero stabile come valuta, manco il rublo dopo il crollo del comunismo.
ah, e tra il 9 e 23 dicembre ha perso il 50% del valore. scusa, chi sono i catastrofisti?


Ma guarda che i tuoi ed i miei Euro hanno una maggiore stabilità di valore rispetto ai Bitcoin solo perché dietro c'è un mercato (parecchio) più grande e non perché hanno valore intrinseco (legato ad un bene come l'oro), perché sotto quel punto di vista, ripeto, sono carta straccia. Se il mercato che supporta il bitcoin crescerà, mi pare ovvio che la sua stabilità aumenterà di conseguenza, come accadrebbe d'altronde con qualsiasi altra moneta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^