Nadella conferma: nessuna cessione per Xbox e Bing

Nadella conferma: nessuna cessione per Xbox e Bing

Il CEO di Microsoft allontana le voci su possibili cessioni delle divisioni Bing e Xbox, alimentate in precedenza da una avventata dichiarazione di Stephen Elop

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:21 nel canale Mercato
MicrosoftXbox
 

Nessuna intenzione di vendere le divisioni Xbox e Bing: è il messaggio chiaro che il CEO di Microsoft, Satya Nadella, si è trovato a sottolineare in occasione della Code Conference organizzata dal 27 al 29 maggio da Re/Code a Rancho Palos Verdes, California.

Xbox rappresenta da lungo tempo un elemento di tensione tra gli investitori della compagnia, trovandosi a battagliare in un mercato estremamente competitivo e per via delle perdite finanziarie generate dalla divisione. Bing, anch'esso in perdita, si trova a fronteggiare concorrenti del calibro di Google, ma sta riuscendo a ritagliarsi una presenza interessante anche in altri contesti.

"Non abbiamo intenzione di fare nulla di differente rispetto a quanto facciamo oggi" è stata la risposta di Nadella alla domanda se Microsoft avesse intenzione di cedere la divisione Xbox. Il CEO di Microsoft ha voluto inoltre sottolineare che la maggior parte delle conoscenze e competenze hardware possedute prima dell'acquisizione di Nokia provengono proprio dalla divisione Xbox della compagnia. Gli investitori probabilmente non saranno particolarmente entusiasti delle sue parole, ma è comuque opportuno riconoscere che la divisione della console ha permesso a Microsoft di raggiungere una dimensione più globale.

Il CEO del colosso di Redmond ha comunque osservato che sebbene la compagnia stia muovendosi da un contesto di dispositivi e servizi verso uno scenario mobile e cloud, ciò non significa un allontanamento dall'hardware come Xbox e Surface. "Quando si cercano determinate esperienze e si vuole che siano adeguate, è necessario di quando in quando costruire dispositivi, così da non lasciare nulla al caso" ha affermato Nadella, ribadendo quanto la realizzazione di hardware sia comunque una parte importante delle attività di una compagnia software.

Sul fronte Bing Nadella ha osservato che esiste molto di più del semplice "Bing.com". Il CEO di Microsoft ha dichiarato che sul lato search Bing può contare su un market share del 18%, che arriva fino al 30% se si considera il traffico generato dall'accordo di ricerca con Yahoo. Inoltre Microsoft cercherà di percorrere una serie di strade che permettano di migliorare Bing e portarlo verso un'esperienza di ricerca maggiormente "smart". La compagnia lavorerà allo scopo di trovare una serie di modalità che permettano di anticipare le richieste dell'utente. Microsoft del resto ha potuto alimentare, grazie proprio all'esperienza con Bing, significative competenze nella comprensione di domande poste in linguaggio naturale e nell'offerta di risposte adeguate.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emiliano8429 Maggio 2014, 09:04 #1
nulla di strano
aled197429 Maggio 2014, 09:20 #2
"Non abbiamo intenzione di fare nulla di differente rispetto a quanto facciamo oggi"


il fatto è che oggi noi non sappiamo cosa stiano facendo, magari hanno appena tagliato i costi di r&d di questi settori, o magari li hanno aumentati. Chissà, magari stanno scrivendo i contratti di cessione....

una frase che significa tutto e niente per chi non sa cosa stanno facendo oggi

ciao ciao

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^