Navteq sigla l'accordo con PTV AG

Navteq sigla l'accordo con PTV AG

Siglato l'accordo per un sistema di aggiornamento sul traffico (in Germania) evoluto rispetto al classico TMC

di Nicola Lozito pubblicata il , alle 09:42 nel canale Mercato
NavTeq
 

Navteq, colosso internazionale nella fornitura di servizi cartografici e di navigazione, ha siglato un accordo con la società tedesca PTV AG per lo sviluppo proprio in Germania della versione evoluta del sistema Navteq Traffic Patterns. Si tratta di un sistema destinato a evolvere gli attuali sistemi via TMC per la previsione del traffico, anche perché si tratterà di un sistema che includerà nei propri calcoli un certo numero di parametri oggi non inglobati.

Considerando i dati in possesso di Navteq, la tecnologia e le informazioni PTV AG, il sistema di calcolo che sta elaborando la stessa Navteq potrà contare su informazioni quali la cartografia, il flusso di auto in circolazione in un dato momento, le previsioni di traffico rispetto alle fasce orarie in ogni zona, i dati di densità della popolazione e altro ancora. Se si somma a tutto questo anche la possibilità di segnalazioni davvero immediate degli incidenti e dei rallentamenti (cantieri, manifestazioni e altro) e la possibilità di integrare nel calcolo anche le previsioni meteo attuali e previste di ogni zona è evidente come il sistema di calcolo dei percorsi diventerà davvero completo ed efficace, pronto soprattutto a gestire meglio gli imprevisti, che oggi possono creare più di un fastidio.

Un grande aiuto, soprattutto per gli utenti che guidano in una zona completamente nuova e non conoscono le abitudini locali del traffico e a maggior ragione un'ottima notizia per chi deve intraprendere viaggi particolarmente lunghi, quando per esempio può capitare che in alcune zone c'è pericolo di ghiaccio e in altre no. Un sistema simile ma non così ricco di informazioni è quello di www.traffic.com ma Navteq ovviamente si spingerà molto più avanti alla luce di quanto annunciato. La speranza è che dal 2009 la tecnologia venga allargata ad altri paesi, sebbene tutto dipenda dalle strutture e dalle tecnologie sul territorio e in questo campo la Germania è un bel passo avanti rispetto ad altri paesi.

Dans le cadre de cet accord, PTV AG fournira à Navteq des données quantifiant les flux de circulation moyens sur les routes Allemandes. Ces informations sont basées sur un modèle innovant d’analyse du trafic développé par PTV, qui est validé régulièrement par des capteurs et des données historiques. Cela fait plusieurs années que PTV travaille sur ce modèle d’analyse du trafic et il est très particulier car en plus des flux de circulation, il tient également compte de la densité de la population. Navteq utilisera cette technologie brevetée pour géo-référencer, améliorer et optimiser les données de son produit allemand Traffic Patterns.
4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Faustinho DaSilva29 Febbraio 2008, 09:50 #1
così forse finalmente i navigatori potranno essere veramente utili, anche se imho si potessero connettere al web in tempo reale sarebbe meglio! cosi veramente un utente della strada sarebbe realmente aggiornato in tempo reale. il problema rimane che fruttare queste soluzioni non è possibile, wi-max, skype o il vecchio wap costano e spesso nn sono direttamente implementati sugli apparecchi!
Luca6929 Febbraio 2008, 10:31 #2
Il fatto é che in Germania sono molto avanti con le informazioni sul traffico In Italia invece .... la cosa migliore resta ascoltare i CB dei camionisti
Puddus29 Febbraio 2008, 13:34 #3
In Italia il servizio TMC (quando non è down...) è servito da Rai e da RTL. L'unico decente è RTl, quello Rai ti segnala le code della settimana prima...
Okiya29 Febbraio 2008, 21:02 #4
Originariamente inviato da: Puddus
In Italia il servizio TMC (quando non è down...) è servito da Rai e da RTL. L'unico decente è RTl, quello Rai ti segnala le code della settimana prima...


e quello di RTL le code della mattina precedente....

Purtroppo non cambia molto, un servizio decente, in questo campo, non esiste in Italia!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^