Newsweek solo in versione digitale dal primo dell'anno 2013

Newsweek solo in versione digitale dal primo dell'anno 2013

Un altro passo importante verso l'editoria digitale verrà compiuto a fine anno: la storica rivista Newsweek, dopo ben 80 anni dalla fondazione, non sarà più disponibile in versione cartacea

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 17:31 nel canale Mercato
 

Un'altra storica testata, il settimanale Newsweek, cesserà di esistere in formato cartaceo, passando al 100% alla versione digitale con il primo dell'anno 2013. Come riportato dalla fonte, CNet, il nome che prenderà il celebre magazine newyorkese sarà Newsweek Global, mentre per quanto riguarda gli argomenti la redazione rimarrà sui propri contenuti classici, affiancati da altri che interesseranno un po' tutto il mondo.

Nata ben 80 anni fa, Newsweek ha saputo conquistare settimanalmente milioni di lettori, assumendo via via prestigio grazie a celebri copertine e articoli passati alla storia. Nel corso degli anni sono state molte le vicende passate sia sulle sue celebri copertine, tanto da renderla famosa in tutto il mondo e distribuita praticamente ovunque.

Eppure, l'avvento del digitale ha messo in crisi anche una realtà forte come questa. Notizie non ufficiali danno una tiratura in continua diminuzione: se nel 2003 erano 4 i milioni di copie, si è passati a 1,5 milioni nel 2010. Nel corso dell'ultimo anno la tiratura è "scesa", si fa per dire, a 1,2 milioni. Son numeri comunque importanti, ma che segnano un trend lento e inesorabile.

Pur convinti che la carta durerà ancora per un bel po', sono sempre più le realtà che scelgono di passare interamente al digitale in nome di costi di esercizio più snelli e una diffusione su scala mondiale a mezzo browser. Non è chiaro, ad ora, se i contenuti saranno completamente liberi o solo in parte, magari pagando un abbonamento per accedere alla versione senza limitazioni.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tasslehoff18 Ottobre 2012, 18:48 #1
Non sono un fan del digitale a tutti i costi e pur possedendo un Kindle mi ritrovo spesso a dimenticarmene per dei mesi e poi riprenderlo per leggerci qualcosa.
Ho sempre pensato che ci siano testi che oltre al loro contenuto possiedono un valore ulteriore, materiale ma soprattutto sentimentale, testi ai quali non so rinunciare alla versione cartacea anche solo per una sorta di collezionismo.

Avendo provato le edizioni digitali di un paio di quotidiani e riviste però resto del parere che il digitale è una manna per tutte quelle pubblicazioni "a perdere" come quotidiani, settimanali o riviste in generale che solitamente nessuno conserva o colleziona.
In quel caso l'edizione digitale è sicuramente azzeccata, e newsweek ricade proprio in questa categoria.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^