Nokia ammette il ritardo nel mercato smartphone, promettendo però nuovi prodotti

Nokia ammette il ritardo nel mercato smartphone, promettendo però nuovi prodotti

In una intervista al Financial Times, il chairman di Nokia Jorma Ollila delinea la stategia per il futuro dell'azienda, in cui ci sarà spazio anche per i tablet

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 16:26 nel canale Mercato
Nokia
 

Electronista riporta il resoconto di un'intervista interessante concessa da Jorma Ollila, chairman di Nokia, al Financial Times. Un compito non facile, quello di Mr. Ollila, poiché negli ultimi 5 anni le azioni Nokia hanno visto perdere il 90% del proprio valore pagando sicuramente, almeno in parte, un forte ritardo nel seguire i trend più apprezzati dagli utenti in tema di smartphone.

L'accusa mossa dagli analisti a Nokia è stata quella di essere stata a guardare mentre Apple e l'ecosistema Android si spartivano il mercato, una critica che non è mancata nell'intervista. Il chairman ha preso atto, portando il discorso sul futuro piuttosto che rivangare il passato.

A margine della produzione Lumia basata su Windows Phone 7, nel futuro di Nokia ci sarà spazio anche per i tablet PC, nello specifico basati su piattaforma ARM e Microsoft Windows 8. La piattaforma scelta dovrebbe essere la Qualcomm Snapdragon S4 dual-core.

Mr. Ollila cederà il posto di chairman a Risto Siilasmaa (CEO e fondatore di F-Secure Corporation), cui spetterà il compito di condurre Nokia, insieme al CEO Stephen Elop, nel vivo della scena smarpthone. Nokia era e rimane il primo produttore mondiale di telefoni cellulari per unità vendute, ma inizia ora la rincorsa per riconquistare il prestigio nel settore degli smartphone.

137 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
adapting03 Maggio 2012, 17:24 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.businessmagazine.it/news...otti_41951.html

In una intervista al Financial Times, il chairman di Nokia Jorma Ollila delinea la stategia per il futuro dell'azienda, in cui ci sarà spazio anche per i tablet

Click sul link per visualizzare la notizia.


Il chairman è uscente a causa della sua incapacità nel comprendere le sorti del mercato. Ridicolo che si vanti del futuro dell'azienda che lascerà oggi.
Ma tutta Nokia è purtroppo nella bufera, oggi all'assemblea azionisti se ne vedranno di ogni (il titolo dell'agenzia reuters è "Nokia promises new products to exasperated investors".
Purtroppo sono solo chiacchiere e distintivo, non conoscono più i loro prodotti, non hanno controllo sul software e come risultato escono pasticci infernali come il rischio di obsolescenza di tutti i terminali ora in commercio, probabilmente non aggiornabili alla nuova versione di OS che uscirà quest'anno. Tablet? Ma imparino prima a conoscere gli smartphone che è meglio.
Peraltro, Nokia è in forte crisi anche nell'altra divisione, quella delle centrali telefoniche che ormai vive solo di SDH, ovvero il passato. Mentre sul nuovo è spazzata da Huawei e le altre orientali.
Ha perso il 90% del valore di mercato dall'uscita di Iphone, e i due terzi dal momento dell'alleanza con Microsoft.
In questo mercato chi dorme finisce sotto i ponti. Peccato ma c'èst la vie.
dotlinux03 Maggio 2012, 18:12 #2
Originariamente inviato da: adapting
Il chairman è uscente a causa della sua incapacità nel comprendere le sorti del mercato. Ridicolo che si vanti del futuro dell'azienda che lascerà oggi.
Ma tutta Nokia è purtroppo nella bufera, oggi all'assemblea azionisti se ne vedranno di ogni (il titolo dell'agenzia reuters è "Nokia promises new products to exasperated investors".
Purtroppo sono solo chiacchiere e distintivo, non conoscono più i loro prodotti, non hanno controllo sul software e come risultato escono pasticci infernali come il rischio di obsolescenza di tutti i terminali ora in commercio, probabilmente non aggiornabili alla nuova versione di OS che uscirà quest'anno. Tablet? Ma imparino prima a conoscere gli smartphone che è meglio.
Peraltro, Nokia è in forte crisi anche nell'altra divisione, quella delle centrali telefoniche che ormai vive solo di SDH, ovvero il passato. Mentre sul nuovo è spazzata da Huawei e le altre orientali.
Ha perso il 90% del valore di mercato dall'uscita di Iphone, e i due terzi dal momento dell'alleanza con Microsoft.
In questo mercato chi dorme finisce sotto i ponti. Peccato ma c'èst la vie.


Non occorreva sottolinearlo, lo si intuiva dalle boiate che hai scritto.
Azib03 Maggio 2012, 18:14 #3
Aspetterei ancora un po' a darla per spacciata, i nuovi modelli, (vedi lumia), sono ottimi telefoni il software è ben fatto ma ancora giovane, quindi potrebbe avere qualche baco ( io non ne ho trovati, ho un lumia 800). La nokia ha tutte le carte in regola per risollevare le sue sorti e ritagliarsi una buona fetta di mercato nei prossimi anni.
eaman03 Maggio 2012, 18:15 #4
Io comincerei ad andare a cercare anche quelli che hanno buttato alle ortiche Meego, l'N9 e tutto l'ecosistema basato su QT.

5 anni fa nokia era all'avanguardia per device mobili avanzati, quando Apple manco era sul mercato e android doveva essere ancora concepito. Hanno fatto solo prototipi, rivoluzionato l'OS 5 volte perdendo il vantaggio e quando hanno avuto un OS finalmente pronto da vendere con l'N9 hanno buttato tutto alle ortiche.

Manco c'e' la pagina web sul sito web italiano per l'N9 che rappresenta 6/7 anni di sviluppo. Senza contare gli sviluppatori che avevano creduto in symbian - la fondazione - sistema aperto - QT e di botto si son trovati Microsoft (un bel cambiamento di vsion - cultura) e "non esiste un piano B'.
Azib03 Maggio 2012, 18:25 #5
Anche io credo che sia stato un grosso errore abbandonare Meego, probabilmente Microsoft si è presentata con "un'offerta che non si puo' rifiutare". Cmq ritornando al presente ripeto che WP è un ottimo software, chi dice che è una skifezza, sicuramente, non l'ha mai provato.
_BlackTornado_03 Maggio 2012, 19:19 #6
Originariamente inviato da: eaman
Io comincerei ad andare a cercare anche quelli che hanno buttato alle ortiche Meego, l'N9 e tutto l'ecosistema basato su QT.

5 anni fa nokia era all'avanguardia per device mobili avanzati, quando Apple manco era sul mercato e android doveva essere ancora concepito. Hanno fatto solo prototipi, rivoluzionato l'OS 5 volte perdendo il vantaggio e quando hanno avuto un OS finalmente pronto da vendere con l'N9 hanno buttato tutto alle ortiche.

Manco c'e' la pagina web sul sito web italiano per l'N9 che rappresenta 6/7 anni di sviluppo. Senza contare gli sviluppatori che avevano creduto in symbian - la fondazione - sistema aperto - QT e di botto si son trovati Microsoft (un bel cambiamento di vsion - cultura) e "non esiste un piano B'.


Mi tocca quotare, anche se non me la sento di incolpare troppo Nokia per l'abbandono dell'N9.
ORA Meego è un sistema più o meno pronto per la commercializzazione, ma sarebbe riuscito a reggere il confronto con iOS e Android?
Tutti i sistemi operativi "minori" (Bada, WebOS, Symbian) sono in via di dismissione, indipendentemente dalla loro bontà tecnica. Guarda anche la fatica che sta facendo WP per affermarsi, pur avendo Microsoft dietro che sta investendo soldoni.

L'errore è stato fatto prima... Quando è cominciata l'era smartphone, Nokia partiva da un ottima base, sia come market share, sia come qualità di telefoni ed OS (lo stesso Symbian v3 in fondo era un OS da Smartphone).

Eppure, per migliorare Symbian ci sono voluti tempi biblici, e nel frattempo, non contenta, Nokia ha fatto uscire SOLO cellulari con prezzo da top di gamma, scarso supporto e hardware obsoleto (N97, X6... Tutti cellulari con l'hardware uguale al ben più vecchio 5800) perdendo quote di marketshare.

In contemporanea, Nokia cambiava direzione all'ottimo progetto Maemo, andandosi a infognare con Intel e Meego. L'idea sembrava anche buona, ma così facendo hanno allungato ulteriormente i tempi di sviluppo. N900 era già un ottimo terminale a inizio 2010, ma Maemo era molto acerbo. A fine 2011, quasi due anni dopo, l'N9 con Meego è ancora un telefono con un OS che si potrebbe definire "un pò acerbo", ma invece si definisce "morto", visto l'ennesimo cambio di direzione con WP.

Morale della favola, Nokia è andata a sbattere a destra e sinistra come una mosca impazzita, cambiando ripetutamente direzione senza mai seguire nessuna strada fino in fondo e dismettendo gli OS quando, finalmente, erano quasi pronti.

Nel frattempo, le azioni calavano, il market share pure, i soldi in cassa anche e temo che Elop non abbia potuto far altro che "silurare" tutte le varie "divisioni" che non erano funzionali al perseguimento del proprio obiettivo, ovvero prima Meego e poi Symbian.
Onestamente, non che Elop mi stia simpatico, ma credo che quella di abbandonare gli OS "di casa" sia stata una scelta dettata dal precipitare delle condizioni economiche dell'azienda.

Se si vede il duplice abbandono in quest'ottica, la scelta di WP appare invece azzeccata per l'azienda: non avendo più forze per sviluppare i propri OS, si è fatta pagare profumatamente per adottare un OS sviluppato da altri con grandi potenzialità e grandi investimenti dietro.

Concordo con chi dice che non è ancora detta la parola fine... Ho l'impressione che, se Nokia costruisce terminali complessivamente buoni intorno ai nuovi WP8 (buon design e niente bug gravi), ci sarà un bel incremento delle vendite, permettendo di riprendere un pò d'aria.
TheDarkMelon03 Maggio 2012, 19:45 #7
@: _BlackTornado_

sante parola, sante parole, ormai la gente sembra che associ i problemi di Nokia solo ad elop e WP.. :facepalm:
Tedturb003 Maggio 2012, 19:46 #8
Adesso vi dico l'unica strategia che potrebbe ridare a nokiail prestigio perso:

produrre telefoni con i vari OS (winphone, maemo, symbian, android) aggiungendo, solo per i suoi telefoni, framework Qt e ovi store.

In questo modo chi compra un telefono nokia ha il vantaggio di avere due ecosistemi invece che uno.

Pro?
su android quello di avere applicazioni piu performanti.
su winphone quello di avere piu applicazioni
sui suoi os (symbian e maemo) beh, sono gli ecosistemi di default.

Onestamente, fossi un cliente android, preferirei un N9 android con 2 store invece di un samsung galaxy qualsiasi con solo google play e applicazioni java.

Stesso discorso per un terminale winmobile htc contro un lumia.

rispetto ad altri produttori ha il vantaggio di avere un framework cross platform all'avanguardia, e un ecosistema gia abbastanza sviluppato.
Ne samsung ne htc ne lg attualmente potrebbero permettersi di fare lo stesso
eaman03 Maggio 2012, 19:53 #9
Originariamente inviato da: _BlackTornado_
L'errore è stato fatto prima... Quando è cominciata l'era smartphone, Nokia partiva da un ottima base, sia come market share, sia come qualità di telefoni ed OS (lo stesso Symbian v3 in fondo era un OS da Smartphone).

D'accordissimo.


[CUT]
Se si vede il duplice abbandono in quest'ottica, la scelta di WP appare invece azzeccata per l'azienda: non avendo più forze per sviluppare i propri OS, si è fatta pagare profumatamente per adottare un OS sviluppato da altri con grandi potenzialità e grandi investimenti dietro.

Se non puoi piu' permetterti di sviluppare sistemi tuoi userai quelli di altri: resta discutibile la scelta di mettersi con un os windows ancora acerbo piuttosto che usare android o una via di mezzo (tizen con compatibilita' android).

Chiaro che non si puo' andare con MS solo un po', e che Nokia non poteva continuare a fare la paladina dell'open con Meego + QT + Symbian e poi pigliarsi i soldoni di MS.

Ma ancora una volta: Nokia? Passa di botto a Symbian fondazione + QT sotto GPL3 + Meego/Tizen che e' piu' open di android sbandierando "There's no b plan after WP"?

MS avra' pensato di fare un colpaccio facendo fuori una cultura + ecosistema open e allo stesso tempo sostituirla con la sua. La prima parte gli e' venuta tanto bene che praticamente hanno raso al suolo l'intera Nokia. Ora pero' voglio capire come convincono gli azionisti, quelli di nokia, che sia un successone e che sia opportuno crederci ancora di piu'.

O almeno vediamo qual'e il primo pezzo di nokia che venderanno e a chi lo venderanno.
dotlinux03 Maggio 2012, 19:58 #10
Meego ... ma meno male che non è nemmeno nato.
Mi sembrate quelli del cinema d'essai.
Vedono SPESSO (non sempre) merda pur di darsi un tono.
Meego ... una ciofega che avrebbe preso l'1% del mercato per far gasare e ergersi 4 cialtroni sopra gli altri come esperti, cultori, geni ... fessi.

EBBASTA

Era una merda sia lodato Dio che non ce l'hanno appioppato.
Un altro Bada no per carità!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^