Nokia e Intel collaborano per il WiMax

Nokia e Intel collaborano per il WiMax

Nokia e Intel hanno annunciato nei giorni scorsi la sottoscrizione di un documento che impegna le due società a collaborare nell'emergente settore legato alle tecnologie WiMax.

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:59 nel canale Mercato
NokiaIntel
 
Nokia e Intel hanno annunciato nei giorni scorsi la sottoscrizione di un documento che impegna le due società a collaborare nell'emergente settore legato alle tecnologie WiMax.

La connettività mobile di nuova generazione, che fa riferimento allo standard ieee 802.16a ma viene comunemente chiamata WIMax, promette connettività a larga banda su lunghe distanze, con limiti non paragonabili a quelli dell'attuale wi-fi.

I contenuti dell'accordo Nokia-Intel non sono al momento noti, ma le motivazioni più ragionevoli sembrerebbero essere quelle relative ad un allargamento dell'attuale concetto di connettività wireless, non più relegato al solo ambito informatico ma esteso anche alla telefonia mobile.

Il leader nella produzione di telefoni cellulari non avrà però alcun obbligo di esclusiva nei confronti dei chip Intel Wimax, in tal senso sussiste un'elevata libertà.

Sempre in occasione dell'accordo appena riportato, Nokia si è detta intenzionata a iniziare la commercializzazione di dispositivi WiMax a partire dal 2008.
6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sig. Stroboscopico13 Giugno 2005, 10:17 #1
argh... 2008... troppo in là...

-__-
Poix8113 Giugno 2005, 12:02 #2
il Wimax non sostituisce mica il WIFI!
non e' proprio per applicazioni mobili.
magilvia13 Giugno 2005, 13:18 #3
argh... 2008... troppo in là...

perchè? LOL hai già 73 anni ?
lepre8413 Giugno 2005, 13:22 #4
a partire dal 2008 significa 2008 inoltrato...che pacco.
teb14 Giugno 2005, 08:45 #5
ma anche se partisse nel 2020 non cambia molto perche non credo proprio che potremmo piazzarcelo in casa;il ministero vendera' le frequenze indovinate a chi?...a telecom o ad altri grandi operatori che lo utilizzeranno per raggiungere le zone non ancora cablate e difficili da raggiungere.Chissa i prezzi all'inizio.Poi magari lo utilizzeranno per la telefonia mobile su ip ma qua entriamo nel campo del paranormale...credo per l'italia non prima del 2050...lasciassero qualche frequenza a piccoli operatori alternativi!

Teb
mjordan18 Giugno 2005, 05:12 #6
Gia'... Con possibili slittamenti al 2009
Comunque stiamo cominciando ad andare in epoche da film di fantascienza... Non vi fa strano sentire "2009" Eppure e' solo fra 4 anni...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^