Nuova bozza per lo standard IEEE 802.11n

Nuova bozza per lo standard IEEE 802.11n

E' stata completata negli scorsi giorni una nuova bozza delo standard 802.11n; tale documento dovrà ora essere votato dai vari membri

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 12:12 nel canale Mercato
 

Il processo per la ratifica finale dello standard IEEE 802.11n ha subito nei giorni scorsi un notevole passo avanti: il gruppo di lavoro incaricato di redigere la seconda bozza ha terminato il proprio lavoro. Questa notizia risulta particolarmente positiva e testimonia che, probabilmente, le contrapposizioni interne tra le differenti fazioni sono state superate.

Come riporta Arstechnica.com, Il draft 2 delle specifiche dovrà ora essere sottoposto ad un'ulteriore votazione da parte di tutti i membri IEEE. Il percorso non è ancora concluso ma qualcosa inizia a muoversi in favore degli utenti finali poichè la WiFi Alliance promette di iniziare i lavori di certificazione dei dispositivi basandosi proprio sulla seconda bozza delle specifiche.

Questa decisione, supportata da una dichiarazione secondo cui le differenze tra la seconda bozza e la versione finale delle specifiche saranno minime, metterà fine al proliferare di dispositivi definiti pre-n e sviluppati dai vari costruttori basandosi sulle specifiche preliminari. Molti produttori di notebook hanno da tempo annunciato l'imminente aggiornamento della scheda wireless e presumibilmente tali moduli saranno basati proprio sulla seconda bozza delle specifiche; stando ad alcune indiscrezioni l'aggiornamento alla release finale dello standard 802.11n sarà possibile attraverso un aggiornamento firmware.

Le novità introdotte dal nuovo standard sono riconducibili essenzialmente ad una maggior velocità di trasmissione e ad una maggior efficienza del segnale, infatti, le tecnologie MIMO prevedono l'utilizzo di più trasmettitori e più ricevitori contemporaneamente. Questa caratteristica permette ad esempio al ricevitore di "scegliere" il segnale più forte.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DarKilleR22 Gennaio 2007, 12:58 #1
io spero che il mio Netgear DG834 GT a 108 Mbps con il nuovo firmware possa essere compatibile con l'11 n
c148fem122 Gennaio 2007, 13:25 #2
Lo spero anch'io!! Ma penso che parlando dell'HW abbia tutte le carte in regola, a meno che non facciano una bastardata a livello commerciale...
Cimmo22 Gennaio 2007, 13:39 #3
tutti i router che si spacciano di essere 11n sono delle vaccate commerciali, non ci si basa su standard che sono ancora bozze e non finali.

Assolutamente non professionale, anche perche' se cambiano dei valori importanti che non possono essere modificati via firmware il router rimane inutilizzabile con quel protocollo.
Raid522 Gennaio 2007, 13:40 #4
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upg
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/networking/19858.html

[...] le tecnologie MIMO prevedono l'utilizzo di più trasmettitori e più ricevitori contemporaneamente. Questa caratteristica permette ad esempio al ricevitore di "scegliere" il segnale più forte.


Eh, no! Le frasi sono in contraddizione.

Come giustamente dice la prima frase, MIMO consente di utilizzare tutte le antenne contemporaneamente non necessariamente di utilizzare solo il segnale più forte.

Il secondo metodo, ovvero di scegliere il segnale più forte, è già attuato dalle odierne apparecchiature (con standard b e g), purché abbiano le classiche due antenne (eventualmente anche interne).
Piumò22 Gennaio 2007, 14:02 #5
Originariamente inviato da: DarKilleR
io spero che il mio Netgear DG834 GT a 108 Mbps con il nuovo firmware possa essere compatibile con l'11 n


Se non è un "pre-n ready" la vedo molto ardua. La banda passante del tuo Router wi-fi è insufficiente per l'802.11n inoltre non so se implementi la tecnologia MIMO
DarKilleR22 Gennaio 2007, 14:06 #6
il mio router ora come ora funziona già a 108 Mbps...però non è standard certificato n....

Spero che in futuro con il nuovo firewall aggiornino tutto...poi per il resto se non va pace, non sto certo a farmi chissà quali seghe mentali :P...è un router che è un gioiello e va senza mai fare una piega..
Raid522 Gennaio 2007, 15:50 #7
Originariamente inviato da: DarKilleR
il mio router ora come ora funziona già a 108 Mbps...però non è standard certificato n....

Spero che in futuro con il nuovo firewall aggiornino tutto...poi per il resto se non va pace, non sto certo a farmi chissà quali seghe mentali :P...è un router che è un gioiello e va senza mai fare una piega..

Probabilmente è uno di quelli boostati con il chip Atheros, quindi non ha nulla a che fare con l'n. Inoltre se non ha le tre antenne esterne non se ne fa nulla.
pikkoz22 Gennaio 2007, 16:16 #8
Ma che gran cavolata.
Nella versione finale in realtà non assicura l'interoperabilità tra pre-N (tutti i dispositivi marchiati "N" fino adesso" ) e .N o "final-N" ma aggiunge una modalità "mista" per cercare di ridurre le incompatibilità.
Perdipiù nessun chipset wireless assolve al 100% le specifiche draft 2.0 e un aggiornamento dovrebbe diminuire le incompatibilità ma non risolvere le prestazioni, che al momento sono carenti se comparate ,ad esempio, con soluzioni tipo MiMo rangemax, per questo bisognerà aspettare la seconda revision dei chipset e logic board dei router.
Mi pare anche altamente improbabile che si possa passare da g a N ,visto che MiMo a parte, serve che il chipset lo supporti, "le tre antenne esterne " non c'entrano nulla, hanno più guadagno, ma lo standard li permette interne.
Purtroppo chi produce e vende non si è mai sognato di di scrivere sulle scatole (pre-N) dei prodotti fino adesso ,così li venderanno insieme ai prossimi futuri N final draft creando, casino tra utenti è incompatibilità..

Inoltre non capisco perchè mai, oggigiorno dove il gigabit ethernet si trova anche nelle mobo da due soldi e negli hd di rete, implementano ancora la 10/100 nei loro routers (ad eccezione dei modelli di fascia lata della linksys), se uno volesse farsi una piccola rete , crea un collo di bottiglia non da poco.
oxota22 Gennaio 2007, 17:15 #9
Concorodo con pikkoz specialmente sul Gigabit
Raid522 Gennaio 2007, 22:50 #10
Originariamente inviato da: pikkoz]"
Con tre antenne interne (a meno di non avere un aggeggio di dimensioni generose) servono a poco, non tanto per il guadagno, quanto per il posizionamento.

[QUOTE]Inoltre non capisco perchè mai, oggigiorno dove il gigabit ethernet si trova anche nelle mobo da due soldi e negli hd di rete, implementano ancora la 10/100 nei loro routers (ad eccezione dei modelli di fascia lata della linksys), se uno volesse farsi una piccola rete , crea un collo di bottiglia non da poco.

Ehehe ... ma un router cosa necessita, oltre alle interfacce gigabit?
Tieni presente che molti router economici non riescono neppure a sostenere un troughput di 100 Mb/s figurati 1 giga!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^