Nuovo centro produttivo Acer a Chongqing, Silicon Valley cinese

Nuovo centro produttivo Acer a Chongqing, Silicon Valley cinese

Acer ha avviato la produzione nella nuova fabbrica di Chongqing, Cina, incentrata sulla realizzazione di notebook e netbook

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:43 nel canale Mercato
Acer
 

Al via i lavori nel nuovo centro produttivo di Acer situato a Chongqing, che in molti considerano come una Silicon Valley cinese per l'alta densità di aziende produttrici di componentistica hi-tech. Acer prevede che il nuovo centro di produzione permetterà di incrementare il proprio business e migliorerà la logistica a livello mondiale, promuovendo quindi la competitività dell’azienda.


Particolare del primo portatile prodotto nella nuova sede

 Direttamente dalle parole del presidente di Acer, Jim Wong, vengono alcune indicazioni sulle strategie pensate per il nuovo complesso industriale:

"La decisione di Acer di creare delle sedi produttive nella Cina occidentale fa parte di una strategia globale. Dal dicembre dello scorso anno, i passaggi necessari per impiantare il nuovo centro produttivo non hanno comportato alcuna difficoltà, consentendoci di avviare la produzione a maggio. Acer è estremamente grata del supporto offerto dall’amministrazione di Chongqing e dai partner nella produzione, che hanno reso possibile il progetto. Le principali aziende OEM sono già sbarcate a Chongqing e tutte inizieranno le spedizioni a partire dalla seconda metà di quest'anno," continua Wong. "Anche i fornitori di componenti chiave hanno aperto una propria sede in questo luogo per creare una catena di approvvigionamento completa. Per iniziare, produrremo i nostri notebook e netbook a Chongqing e amplieremo progressivamente il volume di produzione. Entro la fine del 2011, il 30 - 40% della produzione totale di notebook e netbook Acer sarà realizzata qui."

Acer incentra il proprio core business proprio sui PC portatili, motivo per cui la scelta di ottimizzare ulteriormente le catene produttive, unita alla realizzazione di fabbriche logisticamente ben piazzate e mosse da una mano d'opera qualificata e a basso costo, ci fanno pensare continueremo a vedere l'azienda taiwanese ai vertici delle vendite mondiali di questi prodotti.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^