OCZ fuori dal mercato delle memorie, spazio agli SSD

OCZ fuori dal mercato delle memorie, spazio agli SSD

OCZ annuncia ufficialmente che si dedicherà, a partire dal mese di Marzo, solo ed esclusivamente allo sviluppo e alla commercializzazione di unità SSD

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 16:14 nel canale Mercato
OCZ
 

OCZ Technology Group è un nome piuttosto noto sul mercato italiano, grazie allo sviluppo dei suoi moduli di memoria e, negli ultimi anni, alla commercializzazione delle unità a stato solido. Uno di questi due segmenti, secondo quanto riportato in una nota societaria, sarà abbandonato, in favore di una maggiore concentrazione delle energie sul settore alternativo.

OCZ uscirà infatti dal mercato delle memorie DRAM, per dedicarsi a tempo pieno e al massimo delle sue capacità nello sviluppo di unità SSD. Tutti i prodotti sviluppati su DRAM saranno terminati prima del 28 Febbario 2011. La decisione è stata presa in seguito al calo di guadagno proveniente dal settore delle memorie; OCZ preferisce così puntare al più redditizio mercato delle unità SSD.

Già nel mese di Agosto, OCZ aveva dimostrato di voler intraprendere questa strada, comunicando l'abbandono delle memorie destinate alla fascia bassa del mercato, meno interessanti sotto il profilo dei guadagni, come avevamo riportato con questa notizia.

Secondo quanto riportato dall'azienda, dei 53,2 milioni di dollari guadagnati nel terzo trimestre dell'anno fiscale 2011 non meno del 78% arriverà direttamente dalle vendite di unità SSD, ecco perchè questo particolare settore merita la massima attenzione.

"Ci siamo concentrati sullo sviluppo di soluzioni per i segmenti enterprise e business, e nello scorso mese abbiamo avuto ordini importanti da OEM per le nostre soluzioni enterprise", ha affermato Ryan Petersen, CEO di OCZ. "Crediamo che il mercato e le opportunità che offre il segmento delle unità SSD siano fondamentali, e per essere competitivi, investiremo tutte le nostre risorse nello sviluppo e nella ricerca".

Per l'anno fiscale 2011, che termina il 28 Febbraio 2011, OCZ si aspetta di riportare guadagni compresi tra i 170 e i 190 milioni di dollari americani.

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto11 Gennaio 2011, 16:17 #1

Brava OCZ

Investi sugli ssd e facci calare un pochino i prezzi che presto comprerò un tuo ssd (quando mi rifarò il computer con bulldozer),mi piacerebbe un tuo revodrive ma costa un caterpillar!
Danckan11 Gennaio 2011, 16:19 #2
Aspetto con brama un revodrive basato su controller SF-2000...
Pegamugh11 Gennaio 2011, 17:38 #3
Guarda che ocz mica investe sugli ssd per farne calare il prezzo..
Anzi, se ha fatto questa mossa è perchè nel settore ci sono margini più alti!
In più penso perchè ornai il settore delle ram di marca è relegato a pochi smanettoni, mentre gli ssd stanno interessando molte più persone, per non parlare del mercato OEM
lucky8511 Gennaio 2011, 18:24 #4
brava ocz,secondo me ha fatto bene,quel mercato ha ormai pochi guadagni per chi deve fare concorrenza.le altre marche sono troppo in vantaggio,molto meglio dedicarsi agli ssd...
Arruffato11 Gennaio 2011, 18:27 #5
Nn mi sembra una grande pensata quella di uscire dalle memorie. Come fanno a essere certi che la redditività degli SSD continuerà nel tempo.
devil_mcry11 Gennaio 2011, 18:48 #6
mah me lo aspettavo

da tempo non vedevo + kit ocz di fascia alta interessanti, tutto è finito con gli hyper

era presumibile ma mi dispiace un po
Danckan11 Gennaio 2011, 19:06 #7
La verità è che da quando è stata introdotta la chace L3 nel processore a far da cuscinetto, avere memorie a 800mhz o a 2200mhz influisce forse sul 2-3% delle prestazioni totali del sistema. Anche gli overcloker e benchatori di medio livello come me non gli prestano particolare attenzione ammenochè non si tratti di bench specifici per le ram.
devil_mcry11 Gennaio 2011, 19:10 #8
Originariamente inviato da: Danckan
La verità è che da quando è stata introdotta la chace L3 nel processore a far da cuscinetto, avere memorie a 800mhz o a 2200mhz influisce forse sul 2-3% delle prestazioni totali del sistema. Anche gli overcloker e benchatori di medio livello come me non gli prestano particolare attenzione ammenochè non si tratti di bench specifici per le ram.


ma va, ocz fino a quando ha potuto reperire gli hyper aveva delle ddr3 davvero fenomenali, roba da 2133mhz cl7

poi è successo quel che sappiamo con gli hyper e si è buttata su kit di basse prestazioni, il mercato l'ha preso in mano praticamente tutto gskill mi sa visto che i suoi kit spopolano sia per prezzo che per prestazioni

ad oggi i migliori kit o sono gskill o geil o corsair su ddr3... anche mushkin ma nn ho visto kit a frequenza particolarmente bassa, tendono a proporre kit con timing assurdi
rb120511 Gennaio 2011, 21:03 #9
Diavolo, OCZ fuori dal mercato delle memorie.... Devono prevedere una crescita del mercato SSD veramente spaventosa se si buttano in questo modo abbandonando tutto il know how maturato in questi anni nelle DRAM.
ArteTetra11 Gennaio 2011, 23:13 #10
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Secondo quanto riportato dall'azienda, dei 53,2 milioni di dollari guadagnati nel terzo trimestre del 2011 non meno del 78% arriverà direttamente dalle vendite di unità SSD


In verità si parla del trimestre scorso (settembre-novembre), non dell'anno prossimo. Nel loro rapporto si riferiscono all'anno fiscale, per questo parlano del 2011 quando si riferiscono al 2010. Suona strano, ma è così. Per loro il 2011 finirà il 28 febbraio prossimo.

Però non è bello che ve le debba dire un utente certe cose...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^