Oracle, accordo con Microsoft per il software su Hyper-V e Windows Azure

Oracle, accordo con Microsoft per il software su Hyper-V e Windows Azure

Le due realtà siglano un importante accordo: il software Oracle potrà essere impiegato, con pieno supporto, su Windows Server Hyper-V e su Windows Azure

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:30 nel canale Mercato
MicrosoftWindows
 

Microsoft Corporation e Oracle Corporation hanno annunciato una partnership che permetterà ai clienti di utilizzare il software di Oracle su Windows Server Hyper-V e all'interno di Windows Azure. Nel contesto dell'accordo, i cui termini non sono stati rivelati, i clienti avranno modo di allestire allestire software Oracle, incluso Java, Oracle Database e Oracle WebLogic Server, su Windows Server Hyper-V o in Windows Azure ricevendo il pieno supporto da parte di Oracle.

Microsoft inoltre offrirà Java, Oracle Database e Oracle WebLogic Server ai clienti Windows Azure, per i quali Oracle renderà inoltre disponibile Oracle Linux. Gli sviluppatori Java, i professionisti IT e il le imprese potranno così disporre della flessibilità necessaria per allestire software Oracle pienamente supportato su Windows Server Hyper-V e su Windows Azure.

"Microsoft è profondamente impegnata a offrire alle imprese ciò di cui hanno bisogno, ovvero la capacità di operare negli ambienti private cloud, public cloud e, sempre di più, in una commistione dei due. Ora i nostri clienti saranno in grado di trarre vantaggio dalla flessibilità delle nostre soluzioni cloud uniche per le loro applicazioni Oracle, il middleware e i database, proprio come sono stati in grado di farlo per anni su Windows Server" ha commentato Steve Ballmer, CEO di Microsoft

Il presidente di Oracle, Mark Hurd, ha affermato: "Gli ambienti IT dei nostri clienti stanno cambiando rapidamente per rispondere alla dinamica natura del mondo di oggi. In Oracle ci impegnamo a fornire una grande scelta e flessibilià per i clienti con l'offerta di molteplici opzioni di allestimento per i nostri software, in ambienti on-premise, public, private e hybrid cloud. Questa collaborazione con Microsoft estende la nostra partnership ed è di importante beneficio per i nostri clienti".

Maggiori informazioni sono disponibili sul blog ufficiale di Oracle, a questa pagina.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo25 Giugno 2013, 12:41 #1
Non ho capito bene, in pratica le licenze di weblogic su Windows non si pagano?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^