PayPal aiuta i commercianti ad accettare i Bitcoin come forma di pagamento

PayPal aiuta i commercianti ad accettare i Bitcoin come forma di pagamento

Grazie ad una collaborazione con Coinbase, Bitpay e GoCoin, PayPal permetterà ai commercianti, se lo vorranno, di sfruttare la moneta virtuale come opzione di pagamento

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:01 nel canale Mercato
 

PayPal annuncia oggi un nuovo passo avanti nell'aiutare i commercianti ad accettare pagamenti tramite Bitcoin, la moneta virtuale che ha riscosso il maggior successo di pubblico, grazie ad un accordo con i principali servizi di pagamento Bitcoin: BitPay, Coinbase e GoCoin.

"Abbiamo scelto di lavorare con BitPay, Coinbase e GoCoin per via del nostro impegno ad offrire agli esercizi commerciali modi sicuri ed innovativi per accettare pagamenti. Tutte e tre le compagnie hanno compiuto azioni per assicurare l'identificazione dei clienti e di offrire loro alcune protezioni. Crediamo che i commercianti di beni digitali saranno entusiasti di lavorare con queste compagnie per vendere suonerie, videogiochi e musica ed essere pagati tramite Bitcoin" si legge sul comunicato della compagnia.

PayPal precisa inoltre che l'annuncio di oggi non significa l'aggiunta dei Bitcoin come valuta nel wallet digitale di PayPal o che la stessa PayPal si occuperà di processare i pagamenti sulla propria piattaforma. La compagnia vuole adottare un approccio graduale, osservando l'evoluzione della situazione ma offrendo comunque un supporto alla valuta digitale, sostenendo che "i Bitcoin possono offrire opportunità uniche con più persone e realtà che sperimentano con essi".

PayPal già da tempo offre un qualche tipo di supporto al mondo Bitcoin: anzitutto la compagnia ha voluto supportare quelle realtà che commercializzano hardware per il mining di Bitcoin permettendo loro di accettare pagamenti tramite PayPal. "Per salvaguardare i clienti, abbiamo però deciso di non lavorare con coloro i quali pre-vendono questi prodotti. Si tratta di una misura coerente con il nostro approccio alla pre-vendita di altri beni, la evitiamo ogni volta che reputiamo vi sia il rischio di offrire al cliente un'esperienza non soddisfacente".

PayPal sottolinea inoltre che tutti i servizi di cambio Bitcoin che sono interessati in futuro a collaborare con PayPal devono essere in possesso delle appropriate licenze e devono rispettare tutte le normative di anti-riciclaggio.

Qualche settimana fa, inoltre, PayPal aveva annunciato che le realtà che operano con Braintree saranno presto in grado di accettare Bitcoin come opzione di pagamento mediante l'SDK v.zero e tramite una collaborazione con Coinbase.

Le nuove opzioni di pagamento saranno presto integrate in PayPal Payments Hub e saranno inizialmente disponibili solo per i commercianti del Nord America.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
HackaB32124 Settembre 2014, 17:13 #1
evento previsto e prevedibile, anche Ebay inizierà, è solo questione di tempo.
Nella attesa della blockchain 2.0 e degli smart contracts che possono essere la più grande rivoluzione digitale dai tempi di internet.
everycrypto08 Ottobre 2014, 09:01 #2

ITALCOIN

Qui trova quello che sto facendo (sono il fondatore) http://rappresentanti-esercenti-per-bitcoin.blogspot.it buonagiornata

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^