Più CPU vendute nel 2010, ma la seconda metà dell'anno è in calo

Più CPU vendute nel 2010, ma la seconda metà dell'anno è in calo

I dati IDC sull'andamento delle vendite di processori delineano un 2010 forte nei primi 6 mesi e di rimessa in chiusura di periodo. Intel si mantiene oltre l'80% del totale di mercato

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:05 nel canale Mercato
Intel
 

La più recente analisi IDC sul mercato dei processori, comprendente i risultati del quarto trimestre 2010 e quindi anche dell'intero anno, evidenzia un andamento delle vendite per gli ultimi 3 mesi dell'anno in liene contrazione rispetto sia allo stesso periodo dell'anno precedente (-0,21%) sia al trimestre precedente (-0,04%). L'andamento è in controtendenza rispetto alla serie storica, che vede gli ultimi 3 mesi dell'anno come un periodo di forti vendite complessive.

L'anno 2010 è in ogni caso stato chiuso con un incremento nelle vendite di processori a livello globale rispetto al 2009, con un +17,1% di media che è stato in buona parte raccolto nel corso della prima metà dell'anno. Interessante segnalare come nel corso del periodo il controvalore del mercato sia aumentato del 26,7%, con un fatturato complessivo di 36,3 miliardi di dollari.

Questi dati evidenziano come la seconda metà del 2010 sia stata caratterizzata da un rallentamento nelle vendite rispetto a quanto di positivo totalizzato nel corso dei primi 6 mesi; nel corso del 2010 l'incremento di fatturato superiore a quello del numero di processori evidenzia invece un incremento del prezzo medio di vendita.

Tale dinamica è giustificata dalla maggiore diversificazione di mercato presente soprattutto nel segmento mobile: i consumatori sono ora maggiormente consapevoli di quello che viene messo a disposizione con le soluzioni netbook in termini prestazionali, risultando essere in molti casi più predisposti all'acquisto di un notebook di fascia e costo più elevati. Del resto nel corso dell'anno abbiamo in più occasioni evidenziato come il mercato dei netbook non abbia registrato quei tassi di crescita che ci si era inizialmente attesi stando alle previsioni.

Tra i produttori di architetture x86 Intel mantiene la principale quota di mercato a livello globale con l'80,7%, seguita da AMD con il 19% e da VIA con il restante 0,3%. Per Intel il 2010 ha visto una crescita della quota media, pari al 79,7% nell'anno precedente, a scapito di AMD che poteva vantare un 20,1% del mercato nei 12 mesi precedenti.

IDC stima una crescita complessiva del mercato, per l'anno 2011, pari al 10,1% grazie alla spinta della domanda dal mercato corporate, nella forma sia di nuove soluzioni server come di client commercial. Le stime rimangono comunque conservative alla luce sia di alcune problematiche economiche in varie regioni mondiali sia in funzione della crescente domanda di soluzioni tablet da parte dei consumatori.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^