Primo trimestre 2011 in crescita per Google

Primo trimestre 2011 in crescita per Google

Google continua a mostrare segnali di crescita a livello di bilancio anche nei primi 3 mesi del 2011; si prospetta il debutto di un nuovo servizio di cloud music

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:52 nel canale Mercato
Google
 

I risultati finanziari dei primi 3 mesi del 2011 evidenziano un andamento positivo per Google. L'azienda americana ha infatti registrato un fatturato complessivo pari a 8,53 miliardi di dollari, con un utile netto pari a 2,3 miliardi di dollari. Questi dati evidenziano, in termini di fatturato, un incremento del 27% su base annuale rispetto al primo trimestre 2010.

Prendendo quale riferimento il quarto trimestre 2010, periodo dell'anno che storicamente è molto forte per Google, segnaliamo una crescita del fatturato rispetto agli 8,44 miliardi di dollari precedenti e una contrazione dell'utile netto, che era stato pari a 2,543 miliardi di dollari.

Una contrazione dell'utile netto nei primi 3 mesi del 2011, a fronte di un fatturato in crescita, può essere giustificata da investimenti in infrastruttura portati avanti dall'azienda americana. E' ipotizzabile che Google possa aver speso molto in questo periodo per lo sviluppo della propria infrastruttura di rete e dei propri data center, in previsione del debutto di nuovi servizi web.

In particolare ci si attende la presentazione di un servizio musicale marchiato Google, con il quale fare concorrenza alla soluzione sviluppata da Amazon, basato su approccio cloud. In questa direzione potrebbe muoversi anche Apple, che sta da tempo investendo nello sviluppo di un proprio datacenter in North Carolina il cui impiego previsto sembra proprio essere legato ad un nuovo servizio musicale.

A prescindere dalla lieve contrazione nell'utile netto trimestrale, prendendo quale riferimento i 3 mesi precedenti, Google continua a mostrare di essere in salute; le azioni si stanno avvicinando alla quota di 550 dollari di valore, nonostante i valori trimestrali abbiano permesso di ottenere un utile per azione leggermente inferiore a quanto inizialmente previsto dagli analisti finanziari.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^