Produttori notebook: poco incoraggianti i dati di agosto

Produttori notebook: poco incoraggianti i dati di agosto

I produttori contract taiwanesi riportano risultati non particolarmente brillanti per il mese di agosto, preludio di un terzo trimestre più debole del previsto

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:23 nel canale Mercato
 

Il sito web Digitimes riporta alcune informazioni sui dati di vendita del mese di agosto per i principali produttori contract di sistemi notebook dalle quali emerge un quadro piuttosto variegato, ma con un denominatore comune: la domanda del periodo back-to-school, che di norma rappresenta il motore dei risultati del terzo trimestre, si sta assestando su livelli abbastanza deludenti.

La realtà che registra i risultati più confortanti è Quanta Computer, con un fatturato agostano di 93,06 miliardi di dollari taiwanesi, pari a 3,2 miliardi di dollari USA, registrando una crescita dell'8,7%. In termini di unità Quanta totalizza consegne per 5 milioni di pezzi, registrando una crescita dell'11% rispetto ai risultati del mese di agosto. Quanta ha però precedentemente sottolineato una certa debolezza per la seconda metà dell'anno, affermando che le consegne avrebbero visto una crescita del 5% appena rispetto alla prima metà dell'anno. Per l'intero 2011 l'azienda dovrebbe poter raggiungere l'obiettivo prefissato di una crescita del 10%, in termini di unità, rispetto all'anno precedente.

Secondo gli analisti Quanta dovrebbe registrare anche un incremento nelle performance di fatturato, grazie ad una serie di ordinativi per la produzione di soluzioni tablet commissionati da due importanti realtà quali Sony ed Amazon.

Situazione differente invece per Wistron, con un fatturato di 51,74 miliardi di dollari taiwanesi registrato nel mese di agosto che si traduce in una crescita dello 0,35% su base mensile. In termini di volumi si tratta di 2,5 milioni di portatili consegnati ad agosto, 100 mila in più rispetto a quanto commercializzato durante il mese di luglio. Le precedenti stime di Wistron hanno indicato una crescita a singola cifra, su base sequenziale, per il terzo ed il quarto trimestre dell'anno.

La compagnia continua a mantenere invariato l'obiettivo di consegne fissato per il 2011, pari a 30 milioni di portatili, grazie anche ai risultati della seconda metà del 2011 che dovrebbero essere positivamente influenzati dagli ordini che HP ha dirottato da Flextronics alla stessa Winstron.

Scenario meno roseo per Inventec: la compagnia ha infatti registrato una flessione del 24,5% nel fatturato di agosto, pari a 24,98 miliardi di dollari taiwanesi. Nei primi otto mesi dell'anno la compagnia ha registrato una flessione nel fatturato del 5,1% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, totalizzando 218,03 miliardi di dollari taiwanesi. Le stime della compagnia per l'intero 2011 prevedono una situazione sostanzialmente invariata rispetto al 2010, con una piccola possibilità di lieve crescita.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
WolfTeo12 Settembre 2011, 15:28 #1

vacanze

..... in agosto si preferisce spendere i soldini...nelle ferie....cio' mi dicono i clienti... infatti lentamente stanno riprendendo ora gli ordini..... prima si pensa sempre al divertimento poi al lavoro uffa.....
bongo7412 Settembre 2011, 17:12 #2
io per 2-3 anni non compro +nulla, e le ultime cose che ho preso sono state
mobo+sempron140 60euro, stop
sciopero della spesa
Baboo8513 Settembre 2011, 09:24 #3
Originariamente inviato da: WolfTeo
..... in agosto si preferisce spendere i soldini...nelle ferie....cio' mi dicono i clienti... infatti lentamente stanno riprendendo ora gli ordini..... prima si pensa sempre al divertimento poi al lavoro uffa.....


A me invece la cosa che fa ridere e' che pensano sempre di avere i clienti infiniti, quindi che le vendite siano in costante crescita...

Se invece di essere 6-7 miliardi di persone sulla Terra fossimo +∞ persone allora si' che avrebbero il diritto di lamentarsi delle vendite poco incoraggianti...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^