Qualcomm aderisce alla HSA Foundation

Qualcomm aderisce alla HSA Foundation

Entra a far parte del consorzio in qualità di membro fondatore accanto ad altri colossi come AMD, ARM e Texas Instruments. Lo scopo è quello di trovare specifiche comuni per la programmazione heterogeneous computing

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:16 nel canale Mercato
AMDARMQualcomm
 

L'Heterogeneous System Architecture Foundation ha annunciato oggi l'ingresso di Qualcomm in qualità di membro fondatore. Sin dalla formazione della HSA Foundation, avvenuta nel mese di giugno ad opera di AMD, ARM, Imagination, MediaTek e Texas Instruments, il consorzio ha visto raddoppiare i propri membri, con nuovi founder, supporter, contributor e associate.

Phil Rogers, presidente della HSA Foundation e AMD corporate fellow, ha commentato: "E' grandioso vedere una compagnia innovativa come Qualcomm, che ha rivoluzionato il mercato delle telecomunicazioni wireless, porre il suo supporto dietro HSA. Grazie alla HSA Foundation la computazione diventa molto più efficiente e consente ai membri come Qualcomm di dare vita ad esperienze uniche ed entusiasmanti per il consumatore".

Lo scopo dell'HSA Foundation è quello di costruire una serie di specifiche comuni per la computazione eterogenea per semplificare i modelli di programmazione degli sviluppatori sulle piattaforme e dispositivi caratterizzati dalla presenza di moteplici tipologie di unità di esecuzione delle istruzioni. Il lavoro dell'HSA Foundation consentirà di sfruttare meglio e più facilmente l'efficienza e la potenza di calcolo dei moderni processori per la computazione parallela. E' curioso osservare che due colossi del settore, NVIDIA ed Intel, non fanno ancora parte del consorzio.

Con l'ingresso di Qualcomm, il lavoro dell'HSa Foundation avrà una portata che interesserà l'intero settore poiché le soluzioni ed i prodotti offerti dai membri del consorzio spaziano dagli smartphone ai tablet, dai dispositivi embedded ai notebook e convertibili per arrivare fino ai sistemi server.

"I futuri processori Snapdragon di Qualcomm potranno offrire maggiori prestazioni e migliori tecnologie di processazione parallela per rispondere alle esigenze di prestazioni e basso consumo energetico dei nostri clienti mobile. Riteniamo che gli sviluppatori saranno in grado di realizzare applicazioni più veloci ed innovative sui prossimi processori Snapdragon se vengono standardizzati determinati aspetti della computazione eterogenea. Siamo lieti di aderire alla HSA Foundation per collaborare alla definizione di standard aperti" ha dichiarato Jim Thompson, senior vice president of engineering per Qualcomm.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PacK804 Ottobre 2012, 18:20 #1
"E' curioso osservare che due colossi del settore, NVIDIA ed Intel, non fanno ancora parte del consorzio."

Di Intel non mi stupisco,ma di Nvidia si. Se si unissero anche loro in questo consorzio la cosa passerebbe da "interessante" a "estremamente interessante".
sollazzoman05 Ottobre 2012, 10:16 #2
E' un consorzio sponsorizzato prettamente da AMD perchè migliorerà enormemente le potenzialità di calcolo, ottimizzando il software, soprattutto con la terza generazione di APU. L'interesse di Intel ed Nvidia in questo senso è minore.
PacK805 Ottobre 2012, 16:56 #3
Originariamente inviato da: sollazzoman
E' un consorzio sponsorizzato prettamente da AMD perchè migliorerà enormemente le potenzialità di calcolo, ottimizzando il software, soprattutto con la terza generazione di APU. L'interesse di Intel ed Nvidia in questo senso è minore.
Ma anche no. Le APU sono solo un derivato di questo progetto:
"Lo scopo dell'HSA Foundation è quello di costruire una serie di specifiche comuni per la computazione eterogenea per semplificare i modelli di programmazione degli sviluppatori sulle piattaforme e dispositivi caratterizzati dalla presenza di molteplici tipologie di unità di esecuzione delle istruzioni..."

In parole povere l'HSA è concepito per essere la chiave per un diverso approccio allo sviluppo di una moltitudine di applicazioni e del loro sfruttamento,dalle quali realizzare in seguito un nuovo tipo di ecosistema tecnologico (stesso obbiettivo previsto per le APU di AMD). Con il precedente progetto AMD Fusion questo non era previsto.

Intel ha poco a che fare in tutto ciò dal momento che i loro obbiettivi viaggiano su binari diversi. Ma per Nvidia no per il semplice fatto che ha obbiettivi coincidenti con l'HSA (es. Progetto Denver).
sollazzoman09 Ottobre 2012, 12:52 #4
e io che ho detto
PacK810 Ottobre 2012, 16:46 #5
Originariamente inviato da: sollazzoman
e io che ho detto
Intendevo dire che lo sviluppo del HSA può essere utile a tutti quelli che hanno interessi simili,anche a Nvidia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^