Qualcomm collabora al progetto eCall per la sicurezza stradale

Qualcomm collabora al progetto eCall per la sicurezza stradale

Il progetto eCall prevede la realizzazione di dispositivi in grado di interagire con i servizi di emergenza in caso di incidente. Qualcomm promette la propria collaborazione mettendo a disposizione le proprie tecnologie di comunicazione

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 17:14 nel canale Mercato
Qualcomm
 

ECall è un'iniziativa dell'Unione Europea nell'ambito della sicurezza stradale e, più in particolare, del soccorso in caso di incidenti. L'idea di fondo a tale iniziativa è molto semplice: velocizzare la richiesta di aiuto e migliorare il livello di informazioni fornite ai soccorritori. ECall prevede la realizzazione di un sistema in grado di collegare in modalità manuale o automatica - sfruttando appositi sensori - il veicolo incidentato con un ente preposto alla gestione dell'emergenza.

Lo scenario di impiego di eCall è delicato e il tutto è ulteriormente complicato dal dover armonizzare tra loro ambiti tecnologici differenti, ovvero, quello dell'automotive, quello delle telecomunicazioni e, più in generale, quello dei servizi di pubblica utilità.

L'Unione Europea ha chiesto all''Istituto Europeo per gli Standard nelle Telecomunicazioni (ETSI), quindi al  gruppo di standardizzazione 3GPP di realizzare uno standard utile ai vari partner tecnologici per realizzare e integrare le tecnologie eCall sui veicoli.

"L'iniziativa eCall rappresenta il trionfo della tecnologia al servizio del bene pubblico; per questo motivo, porgiamo le nostre congratulazioni a 3GPP, all'ETSI e all'UE per averla trasformata in realtà," ha dichiarato Andrew Gilbert, vicepresidente esecutivo di Qualcomm e presidente di Qualcomm Internet Services, Qualcomm MediaFLO Technologies e Qualcomm Europe.

"eCall è stata una prova d'orgoglio per tutti gli addetti ai lavori che hanno contribuito alla sua realizzazione, inclusi i team tecnici di Qualcomm in Germania e a San Diego. La definizione di questo standard consente all'industria automobilistica e al settore della pubblica sicurezza di portare avanti i piani di implementazione del sistema eCall."

Le prime implementazioni concrete nelle quali Qualcomm promette di essere parte attiva dovrebbero giungere sul mercato nel 2010.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
custom1117 Aprile 2009, 02:12 #1
finalmente avremo dei degni sistemi di sicurezza come ho visto tempo fa in un documentario, guida automatica e rallentamento in caso di incidente anche a distanze di chilometri

spero di non invecchiare troppo prima di poter usare il pilota automatico

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^