Qualità della banda larga, in testa il Giappone

Qualità della banda larga, in testa il Giappone

Da un'analisi condotta nel corso del mese di maggio sarebbe l'impero del Sol Levante a mettere a disposizione, in media, i migliori servizi di connettività ad alta velocità

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:33 nel canale Mercato
 

Giappone, Svezia e Paesi Bassi: questo il trio di testa di una classifica stilata recentemente dall'universita di Oxford e dall'università di Oviedo, e supportata da Cisco Systems, come risultato di una ricerca condotta nel corso del mese di maggio per verificare quale nazione fosse in grado di offrire il miglior servizio di banda larga.

L'analisi è stata condotta sui servizi offerti da quarantadue differenti paesi, utilizzando i dati messi a disposizione dal sito www.speedtest.net e raccolti, come detto, nel corso del mese di maggio. Una analisi accurata di informazioni come la velocità in upload della connessione, la velocità in download, il sovraccarico della rete, i tempi di latenza e gli eventuali fenomeni di packet loss, hanno permesso al team di ricerca di determinare per ciascun Paese un punteggio denominato Broadband Quality Score (BQS).

Ogni punteggio è stato poi messo in relazione con due serie differenti di impieghi (descritti nel dettaglio in questo documento e in questa presentazione), arbitrariamente definiti dal gruppo di ricerca per stabilire un modello di "Today web browsing" e "Tomorrow web browsing". Secondo le analisi condotte, sono circa 22 i paesi che riuscirebbero a fornire connettività adeguata alle esigenze contemporanee e solamente uno, il Giappone, sarebbe in grado già oggi di soddisfare le possibili esigenze del futuro.

Tra i venti paesi che, secondo la ricerca, non fornirebbero ad oggi adeguata connettività ve ne sono alcuni piuttosto importanti come il Regno Unito, la Spagna, l'Australia e la Nuova Zelanda e la nostra Italia.

Il professor Alastair Nicholson della Oxford Saïd Business School ha commentato: "Lo studio è stato condotto sulla premessa che la nuova generazione di applicazioni web si basa su un più elevato livello di prestazioni rispetto alle attuali connessioni a banda larga. Le velocità di download maggiormente riscontrabili sono adeguate per normale navigazione web, email e servizi basilari di streaming video. [...] Un aspetto importante rivelato dallo studio è inoltre la stretta correlazione tra la qualità dei servizi di banda larga e il livello di sviluppo raggiunto dal Paese e alla luce di questa considerazione i legislatori dovrebbero adoperarsi per creare un ambiente in grado di permettere nel futuro l'avvento di servizi di banda larga di elevata qualità".

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tmx16 Settembre 2008, 09:35 #1
oh, non l'avrei mai detto...

avanti così che andiamo bene!!!
Davis516 Settembre 2008, 09:48 #2
ma escludendo le grandi citta'... l'italia lo supera il burundi e il burkina faso come qualita' o presenza di adsl?


decoy16 Settembre 2008, 09:48 #3
magra consolazione è che insieme a noi ci sono paesi come la spagna e il regno unito, davvero una sorpresa!
david-116 Settembre 2008, 09:52 #4
Originariamente inviato da: decoy
magra consolazione è che insieme a noi ci sono paesi come la spagna e il regno unito, davvero una sorpresa!


Infatti!
E questo ci permetterà di rilassarci con tranquillità.... in fonfo finchè non siamo gli ultimi di solito non ci agitiamo....
Parny16 Settembre 2008, 09:54 #5
cosa che non mi sorprende per nulla...


ps. il link che rimanda al documento non funziona.
MaxArt16 Settembre 2008, 09:56 #6
Non mi sorprende la posizione dell'Italia, ma che ci facciamo in compagnia della Gran Bretagna?
actarus_7716 Settembre 2008, 09:56 #7
A parte le grandi città? Ma se in città come genova, torino, roma ci sono zone scoperte, quando invece in un paesino dal nome San Francesco al Campo esiste anche la 7 mega.....

Poi è vero che siamo alla pari di spagna UK etc, ma siamo dietro alla slovenia e altri simili...
Starway1316 Settembre 2008, 09:56 #8
Sfortunatamente, ultimamente, anche quando siamo gli ultimi non ci agitiamo o meglio non si agitano nei piani alti...

Comunque è sorprendente che insieme a noi vi sia un paese come il regno unito, non l'avrei mai detto!
D3stroyer16 Settembre 2008, 09:58 #9
beh la connettività media in giappone è di 16Mbit (sto leggendo da speedtest.net)..cosa che si può avere anche qui..anche se non come valore MEDIO. Si esagera sempre in queste news, ci sono ancora zone non coperte dalla banda larga e questo, sì, è vergognoso, ma bisogna davvero essere sfortunati..io abito in un posto inutile con 2 case eppure hanno coperto pure qui poco tempo fa. 7Mbit pieni, cosa ci sarebbe da lamentarsi poi..
Stigmata16 Settembre 2008, 10:00 #10
Originariamente inviato da: l'articolo
Un aspetto importante rivelato dallo studio è inoltre la stretta correlazione tra la qualità dei servizi di banda larga e il livello di sviluppo raggiunto dal Paese


Ma ve li vedete i nostri cari politicanti che favoriscono la diffusione della banda larga (e di conseguenza, la fruizione dei contenuti dalla rete) quando praticamente su youtube un video su due è lì per sputtanarli?
O, addirittura, quando fanno causa a YT?

Ma dai...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^