Rambus, al via un piano di ristrutturazione

Rambus, al via un piano di ristrutturazione

Taglio del 15% dei posti di lavoro e suddivisione in tre business unit: queste sono le principali misure che Rambus intende adottare per ottimizzare le operazioni e risparmiare circa 30 milioni di dollari

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:22 nel canale Mercato
Rambus
 
p>Rambus, società nota più per le diatribe legali per questioni di proprietà intellettuale che per le tecnologie di memoria sviluppate, ha annunciato una riduzione della forza lavoro del 15%, pari a circa 75 posti di lavoro nel contesto di un piano di ristrutturazione che dovrebbe portare la compagnia a risparmiare tra i 30 ed i 35 milioni di dollari.

Ronald Black, CEO di Rambus, ha commentato: "Dopo aver revisionato nel dettaglio le nostre spese, abbiamo deciso che è possibile ridurre l'infrastruttura di supporto allo scopo di incrementare la redditività della compagnia. Abbiamo rifinito alcuni investimenti in ricerca e sviluppo ma stiamo preservando tutte le iniziative strategiche dal momento che le riteniamo fondamentali per la crescita futura".

La riduzione nelle spese e della forza lavoro inizierà già dalle prossime settimane e sarà completata durante il quarto trimestre. Rambus ha dichiarato che la maggior parte dei tagli saranno effettuati nelle operazioni amministrative. La compagnia prevede di dover sostenere spese per circa 6 milioni di dollari per la risoluzione dei rapporti di lavoro nel corso dei prossimi due trimestri. Satish Rishi, Chief Financial Officer della compagnia, ha commentato: "Stiamo rivedendo i nostri asset, gli affari e le obbligazioni contrattuali, il che potrebbe portare ad ulteriori spese entro la fine dell'anno".

Il piano di ristrutturazione prevede inoltre l'organizzazione di Rambus in tre business unit: Memory and Interface, Cryptographyc Research e Lightning and Display Technologies.

Sharon Holt, senior vice president e responsabile del Semiconductor Business Group di Rambus, e Christopher Pickett, senior vice president of licensing, hanno comunicato di voler lasciare la compagnia per inseguire altre opportunità professionali al di fuori del territorio di concorrenza di Rambus.

L'azienda ha inoltre comunicato che il team di ingegneri e progettisti, i Rambus Labs e le iniziative strategiche saranno consolidate sotto la guida di Martin Scott, che assume il ruolo di Chief Technology Officer. La compagnia ha inoltre nominato Jerome Nadel in qualità di Chief Marketing Officer.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PhoEniX-VooDoo24 Agosto 2012, 09:54 #1
ah campano ancora questi? pensavo chedopo aver perso 9000 cause avessero finito le cartucce..

cmq ho ancora in giro un sistema dual Pentium 3 800EB con 3 o 4 banchi di RIMM da 128MB

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^