Rambus sempre più interessata a tecnologie di illuminazione

Rambus sempre più interessata a tecnologie di illuminazione

L'azienda, nota per i diverbi legali con i colossi del settore IT, ha acquisito i brevetti di una realtà specializzata nello sviluppo di tecnologie di illuminazione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:01 nel canale Mercato
Rambus
 

Rambus, realtà nota per le attività di sviluppo e progettazione nel campo delle memorie e delle interfacce memorie, nonché per le numerose scaramucce legali con molti protagonisti del panorama IT, ha annunciato di aver acquisito il bagaglio di brevetti e tecnologie dell'azienda Imagine Designs, specializzata in soluzioni di illuminazione e display.

I brevetti acquisiti da Rambus includono tecnologie per l'illuminazione generica, per la retroilluminazione LCD e per soluzioni display di tipo MEMS (microelectromechanical system), permettendo così a Rambus di estendere e diversificare la propria proposta. Come parte integrante di questa mossa Brian Richardson, responsabile della maggior parte delle innovazioni realizzate da Imagine Designs, farà il proprio ingresso in Rambus, in qualità di responsabile tecnico nella divisione Lightning and Display Technology.

Jeff Parker, presidente della divisione Lightning and Display Technology per Rambus, ha commentato: ""Quest'acquisizione rappresenta un complemento al nostro portfolio di tecnologie d'avanguardia, permettendoci di fornire un'ampia gamma di soluzioni ai nostri clienti per le prossime generazioni di soluzioni di illuminazione basate su LED e per prodotti display. Con un solido bagaglio di invenzioni, siamo molto lieti di accogliere Brian nel nostro team di ingegneri per continuare lo sviluppo di queste tecnologie". Oltre a Brian Richardson anche Pete Pappanastos - in precedenza Vice President Business Development per Imagine Designs - andrà a ricoprire in Rambus il ruolo di responsabile dello sviluppo strategico per la divisione Lightning and Display Technology.

Rambus non è nuova a muoversi nel mondo delle tecnologie di illuminazione: nel corso del 2009 l'azienda ha infatti acquisito tecnologie e brevetti legate a soluzioni di illuminazione avanzata ed optoelettronica di Global Lightning Technologies, tra le quali figura la tecnologia di diffusione "MicroLens". L'accordo fu allora concluso con l'esborso da parte di Rambus di 26 milioni di dollari. Durante lo scorso anno Rambus si è assicurata parte della proprietà intellettuale di Uni-Pixel, in maniera particolare correlata agli ambiti dela retroilluminazione dinamica e alle tecnologie field sequential color e time multiplexed optical shutter, per il valore di 2,25 milioni di dollari. Come parte dell'accordo, Uni-Pixel ha sottoscritto un impegno con Rambus per servizi di ingegneria allo scopo di collaborare nelle attività di sviluppo tecnologico.

Sempre nel corso del 2010, inoltre, la divisione GE Lightning di General Electric ha siglato un accordo di licenza per l'uso di brevetti e reference design di Rambus. Con l'acquisizione dei nuovi brevetti Rambus mira a costruire relazioni di business con i propri clienti, basate sulla concessione delle licenze d'uso relative alle tecnologie appena acquisite. L'aziend ha già fatto sapere, a tal proposito, che proseguirà a rafforzare i rapporti già in essere con i clienti di Imagine Designs.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cicastol26 Gennaio 2011, 11:08 #1
Adesso partiranno con le cause legali per i brevetti appena acquisiti...
Buby8426 Gennaio 2011, 11:17 #2
Originariamente inviato da: cicastol
Adesso partiranno con le cause legali per i brevetti appena acquisiti...


maledeti brevetti :/
iLeW26 Gennaio 2011, 11:30 #3
Originariamente inviato da: cicastol
Adesso partiranno con le cause legali per i brevetti appena acquisiti...


A valanga aggiungerei :P
Notturnia26 Gennaio 2011, 11:54 #4
hehe
brevetti a parte.. li se si infrangono giusto pagare..

spero che nel settore led i muova qualcosa.. rispetto ai faretti a led che ho comprato io qualche anno fa non ci sono state evoluzioni di rilievo..

sto aspettando dei faretti a led dimmerabili senza bisogno di trafo speciali.. ed efficienti ovviamente.. ora sono sull'efficienza.. ma non posso dimmerare..

ho pazienza :-D e spero che queste cose portino ad un passo avanti.. io non ho fretta..
maumau13826 Gennaio 2011, 11:57 #5
Bene, si prospetta una grande evoluzione tecnologica nel campo dell'illuminazione.
avvelenato26 Gennaio 2011, 12:30 #6
Originariamente inviato da: cicastol
Adesso partiranno con le cause legali per i brevetti appena acquisiti...



E' il loro mestiere: fanno ricerca (loro o le ditte da cui acquistano i brevetti) e vendono le licenze dei loro brevetti.
E se qualcuno fa il furby, è giusto che paghi.
D'altronde non stiamo mica parlando di brevetti sulla ruota o altra fuffa, ma di cose concrete.
Italia 126 Gennaio 2011, 12:42 #7
Beh, il reparto illuminazione a led ultimamente ha fatto notevoli passi avanti, con faretti da soli 18W si ha un'ottima illuminazione che prima richiedeva almeno 300w
coschizza26 Gennaio 2011, 12:58 #8
Originariamente inviato da: Italia 1
Beh, il reparto illuminazione a led ultimamente ha fatto notevoli passi avanti, con faretti da soli 18W si ha un'ottima illuminazione che prima richiedeva almeno 300w


pero ti sei dimenticato di dire che i faretti costano un occhio della testa e hanno una resa cromatica ancora molto inferiore alle lampadine standard. Insomma vanno bene ma non per sostituire l'illuminazione standard di una casa.
cicastol26 Gennaio 2011, 13:18 #9
Originariamente inviato da: avvelenato
E' il loro mestiere: fanno ricerca (loro o le ditte da cui acquistano i brevetti) e vendono le licenze dei loro brevetti.
E se qualcuno fa il furby, è giusto che paghi.
D'altronde non stiamo mica parlando di brevetti sulla ruota o altra fuffa, ma di cose concrete.


Chi fa il furby è proprio rambus stessa,basta vedere cosa ha combinato con i vari brevetti ddr e il jedec,al limite della truffa....
Il sistema dei brevetti americano è da riformare,è stato detto più volte da molte aziende,per non parlare della complessità delle cause,molte del quale finiscono a tarallucci e vino onde limitare eventuali costi maggiori per portare avanti la cosa legalmente.
wal7er26 Gennaio 2011, 21:49 #10
Originariamente inviato da: coschizza
pero ti sei dimenticato di dire che i faretti costano un occhio della testa e hanno una resa cromatica ancora molto inferiore alle lampadine standard. Insomma vanno bene ma non per sostituire l'illuminazione standard di una casa.


... le luci di casa no ma i fari da palco si

Li ho visiti in azione e devo dire che meritano, poi con uno solo puoi fare la luce bianca o colorata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^