Riduzioni nel personale e nuova strategia in arrivo per Sony

Riduzioni nel personale e nuova strategia in arrivo per Sony

Sony annuncia una riduzione del personale di 10.000 persone, spinta dalle difficoltà degli ultimi anni e dal business dei display LCD in caduta. A giorni atteso l'annuncio del nuovo CEO per la strategia da adottare nel corso del futuro

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:51 nel canale Mercato
Sony
 

Sony ha annunciato una operazione di riorganizzazione interna che porterà, nel corso dei prossimi mesi, ad una riduzione del proprio organico di circa 10.000 persone, pari a circa il 6% della propria forza lavoro complessiva.

Stando alle informazioni inserite in un report pubblicato da Nikkei, Sony intende completare entro la fine dell'anno queste operazioni. Alla base le difficoltà incontrate negli ultimi periodo dall'azienda, ben testimoniarte dall'andamento del business legato ai display LCD. Proprio in questo specifico settore l'azienda giapponese dovrebbe introdurre i principali tagli del personale, quantificati nella metà dei 10.000 annunciati.

Nella giornata di giovedì il nuovo CEO dell'azienda, Kazuo Hirai, avrà occasione di delineare la nuova strategia dell'azienda dopo una serie di trimestri particolarmente difficili dal punto di vista economico. Non sono al momento disponibili dettagli su quello che verrà discusso nell'evento di giovedì, uno dei primi pubblici per il nuovo CEO che ha acquisito questa posizione a partire dal 1 Aprile.

E' facilmente ipotizzabile che al centro dei piani di Hirai troveremo l'iniziativa One Sony, nome che sintetizza i 3 punti centrali nello sviluppo futuro di Sony identificati in fotografia digitale, gaming e dispositivi mobile. L'azienda ha da poco concluso il proprio anno fiscale, terminato lo scorso 31 Marzo: non ne si conoscono ancora i dettagli economici ma si prevede una perdita di esercizio. Nei 12 mesi precedenti Sony aveva registrato una perdita di 260 miliardi di Yen, pari a circa 3,2 miliardi di dollari USA.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jined11 Aprile 2012, 09:56 #1
Alla fine si sapeva che con l'avvento di Samsung ed altre case importanti, la Sony non avrebbe dominato ancora per molto il settore dei televisori ultrapiatti.

Potevano essere i primi a imporsi con i gli LCD a 3D passivo, ci sarebbe stata un'impennata delle vendite...tutti aspettano televisori 3D che non richiedono occhiali...invece tutti i produttori, allineati con quegli occhialetti elettronici, usati da pochi..

Ormai vedo che anche al cinema, molte persone boicottano gli spettacoli 3D perchè non sopportano gli occhiali.
LukeIlBello11 Aprile 2012, 21:36 #2
diciamo che boicottano il cinema 3D perchè il vero cinema non ha bisogno di porcherie visive, ma di attori e di sceneggiature fatte bene

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^