Riorganizzazione ed efficienza in 4 divisioni: ecco la nuova HP

Riorganizzazione ed efficienza in 4 divisioni: ecco la nuova HP

La fase di riorganizzazione interna di HP, iniziata con l'ingresso in azienda del CEO Meg Whitman, può dirsi conclusa anche nel territorio nazionale. Al nuovo gruppo Printing & Personal Systems spetta lo sviluppo di soluzioni fondamentali per i mercati consumer e professionale: stampanti, PC e tablet

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:31 nel canale Mercato
HP
 

Il principale produttore di soluzioni PC al mondo è alle prese da tempo con una operazione di riorganizzazione interna, avviata nell'autunno 2011 con l'ingresso in azienda della nuova CEO Meg Whitman. HP ha annunciato di aver completato il processo di riorganizzazione interna della propria filiale italiana nel corso della seconda metà dello scorso anno, delineando una struttura che si occupa verticalmente di clienti e soluzioni in ciascuna delle 4 divisioni presenti.

hp_gen_2013_1.jpg (54088 bytes)

La prima divisione, Printing & Personal Systems, si occupa di tutto quello che è legato alle soluzioni di stampa, al mondo dei PC e a quello delle soluzioni tablet. Converged Infrastructure è il nome della divisione legato al mondo IT professionale, occupandosi di server, sistemi di storage e di rete. La divisione Software raccoglie le soluzioni HP per il management dell'infrastruttura IT, per l'analisi dei dati e per la loro sicurezza, mentre la divisione Services raccoglie tutta la famiglia di servizi che HP propone ai propri clienti.

Entrando nello specifico della divisione Printing & Personal Systems dobbiamo ricordare come questo gruppo sia nato dalla fusione di due distinte entità presenti in precedenza in HP: PSG, il gruppo specializzato in sistemi desktop, notebook e workstation da un lato e IPG dall'altro, la divisione specializzata nelle soluzioni di stampa tanto come hardware quanto come cartucce e ricambi.

L'unificazione di queste due importanti identità di HP, mercati nei quali l'azienda americana ha storicamente mantenuto una posizione dominante, permette di meglio intervenire sui clienti con una serie di prodotti che meglio si adattano alle specifiche esigenze. Il target di riferimento è tanto l'utenza consumer come quella professionale, clienti ai quali da sempre HP si è approcciata.

I cambiamenti interni, prima con il cambio di CEO e in seguito con l'operazione di riorganizzazione interna, hanno portato l'azienda americana a non essere pronta ad alcuni rapidi e radicali cambiamenti che hanno caratterizzato il mercato delle soluzioni ICT nel corso degli ultimi 12 mesi. Basti pensare all'assenza di prodotti destinati al mercato della telefonia, a seguito della decisione di abbandonare lo sviluppo di soluzioni della famiglia Palm, oltre al ritardo con il quale sono giunte sul mercato rispetto ai concorrenti le prime proposte tablet.

La riorganizzazione interna dell'azienda è tuttavia giunta al termine: con la messa in opera della nuova struttura i tempi di rilascio di nuovi prodotti si sono radicalmente ridotti rispetto al passato, conseguenza che del resto abbiamo già avuto modo di vedere all'opera durante il CES di Las Vegas di inizio Gennaio 2013 quando HP ha mostrato una interessante serie di soluzioni destinate al mercato mobile, adatte tanto all'utenza consumer come a quella professionale.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^