Samsung e Toshiba, misure per ridurre il calo dei prezzi delle memorie NAND Flash

Samsung e Toshiba, misure per ridurre il calo dei prezzi delle memorie NAND Flash

I due colossi decidono di rinviare l'espansione della capacità produttiva per prevenire ulteriori fenomeni di accumulo delle scorte e conseguente calo di prezzi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:51 nel canale Mercato
SamsungToshiba
 

Samsung Electronics e Toshiba stanno valutando la possibilità di rallentare l'espansione della capacità produttiva dei propri stabilimenti che operano con wafer da 300 millimetri di diametro allo scopo di porre un freno alla costante flessione dei prezzi dei chip di memoria NAND flash.

Entrambe le realtà hanno già effettuato il passaggio ai nodi produttivi di 21 nanometri (Samsung) e 19 nanometri (Toshiba), che ha già permesso di incrementare la capacità produttiva per le memorie flash. La crescita della domanda, tuttavia, non è stata in grado di procedere di pari passo con l'espansione della capacità produttiva, portando così ad un eccessivo affollamento delle scorte e ad un conseguente calo di prezzi.

Sia Samsung, sia Toshiba stanno quindi valutando la possibilità di rimandare in un secondo momento l'espansione dei propri stabilimenti, con lo scopo di prevenire un'ulteriore discesa dei prezzi delle memorie. Fino a questo punto dell'anno la domanda per le memorie NAND flash per sistemi Ultrabook e per gli SSD non si è assestata sui livelli sperati, portando così ad una progressiva e costante flessione dei prezzi.

Nonostante la domanda continui a restare stagnante, nel corso del mese di giugno i prezzi delle memorie NAND flash hanno comunque assistito ad una stabilizzazione, principalmente per via dell'intenzionale riduzione delle forniture ai distributori cinesi da parte di Samsung.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
La Paura06 Luglio 2012, 12:26 #1
Maledetti BASTARDI!!!!!
Avete presente il film Blood Diamondo con Di Caprio? Ecco...

Ma non capiscono che se i prezzi scendo ancora possono veramente sperare di soppiantare gli hdd tradizionali, e come volume di vendite sarebbe una cosa enorme?
Basta ancora un piccolo calo e vedi come le scorte ti finiscono.
Mparlav06 Luglio 2012, 13:02 #2
Mi auguro che Intel/Micron ed Hynix, che si sta' affacciando ora sul mercato ssd consumer, non siano dello stesso avviso.
Cappej06 Luglio 2012, 13:03 #3
.. sai cosa... mi ordino subito i 2 ssd che volevo prendere...
S'avesse mai a sapere..
Sevenday06 Luglio 2012, 13:47 #4
Insomma, hanno intenzione di lucrare il più possibile.

Ma che c'è crisi, se ne sono accorti?

Prezzi alti = meno vendite.
ronthalas06 Luglio 2012, 16:52 #5
e che li tengano alti allora... sennò poi finisce come la Fiat.
!fazz06 Luglio 2012, 17:11 #6
Originariamente inviato da: La Paura
Maledetti BASTARDI!!!!!
Avete presente il film Blood Diamondo con Di Caprio? Ecco...

Ma non capiscono che se i prezzi scendo ancora possono veramente sperare di soppiantare gli hdd tradizionali, e come volume di vendite sarebbe una cosa enorme?
Basta ancora un piccolo calo e vedi come le scorte ti finiscono.


moderiamo il linguaggio, ammonizione

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^