Scambio di accuse nella battaglia legale tra Oracle e HP

Scambio di accuse nella battaglia legale tra Oracle e HP

Oracle accusa HP di frode e diffamazione, HP risponde con accuse simili: al centro della vicenda la causa legale relativa alle piattaforme Itanium

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:03 nel canale Mercato
HP
 

Nuovi aggiornamenti nella diatriba legale in corso tra Oracle e HP sul tema di Itanium: i legali dell'azienda di Redwood Shores hanno infatti recentemente confezionato un nuovo documento rivolgendo ad HP numerose accuse, tra cui frode, diffamazione, interferenza intenzionale di relazioni contrattuali e la violazione del Lanham Act e due violazioni del California Business and Professional Code.

"HP si è impegnata in una campagna di segretezza e mistificazione volta a nascondere la verità riguardante l'impegno di Intel Corporation nei processori Itanium, al fine di estendere il proprio business dei server Itanium alle spese di Oracle e ottenere ampi profitti dal suo installato base di utenti Itanium" si legge nella documentazione inviata al giudice James Kleinberg della Corte suprema della California a Santa Clara.

Proseguendo nella documentazione: "Quando Oracle ha annunciato la verità su Itanium - e cioè che l'attenzione strategica di Intel non era su Itanium ma sulla linea di processori Xeon - e che Itanium era vicino alla fine del suo ciclo di vita, HP ha reagito in uno sforzo feroce per fomentare una falsa indignazione dei clienti e per calunniare e diffamare Oracle, il tutto con lo scopo di assicurarsi più tempo per mungere i propri clienti ed incolpare Oracle per la morte di Itanium".

Oracle afferma che nelle attività di indagine è venuta in possesso della documentazione relativa ad un accordo secondo il quale HP corrisponde un pagamento ad Intel per il mantenimento della linea di processori Itanium, un'informazione di cui l'azienda di Redwood Shores non era a conoscenza nel momento in cui fu presa la decisione di sospendere il supporto software per le soluzioni Itanium. Secondo Oracle questo accordo è stato portato avanti segretamente, senza che i partner o i clienti fossero messi al corrente.

Alle nuove accuse di Oracle HP risponde con un articolato comunicato stampa, tramite il quale vengono puntualizzati una serie di elementi volti a dimostrare come la decisione di Oracle di sospendere il supporto ad Itanium sia legata semplicemente alla volontà della stessa Oracle di voler restringere la competizione e riducendo la possibilità di scelta dei clienti e che l'azienda di Redwood Shore stia essa stessa cercando di mistificare l'accaduto.

Il comunicato di HP è disponibile integralmente a questo indirizzo.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
checo07 Dicembre 2011, 08:45 #1
ma....
hp assorbe compaq, che aveva in precedenza acquisito digital che produceva i mitici alpha.
la divisione cpu di dec era passata ad intel, visto che non poteva competere con quelle cpu le ha fatte morire.
a seguito hp e intel si sono buttate sul progetto itanium in maniera congiunta.

ora che cavolo vuole oracle?mamma mia si vede si che ellison era l'amicetto di jobs, stessa filosofia da tribunali...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^