Sempre meno vendite di SoC Intel con sovvenzioni nel 2015

Sempre meno vendite di SoC Intel con sovvenzioni nel 2015

L'azienda americana lascia intendere come la politica delle contra revenues, cioè del sovvenzionare i produttori di dispositivi mobile che utilizzano propri SoC, sia destinata a incidere sempre di meno nel corso del 2015

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:31 nel canale Mercato
IntelAtom
 

Nei giorni scorsi abbiamo avuto modo di analizzare l'andamento di mercato di Intel nel settore dei dispositivi mobile, in particolare riferimento alla politica delle cosiddette "contra revenues" richieste per ottenere una quota di mercato adeguata agli obiettivi interni dell'azienda. Per raggiungere gli obiettivi dell'anno 2014 Intel ha offerto ai partner produttori di dispositivi mobile i propri dispositivi a prezzi particolarmente aggressivi, guadagnando in termini di numero di SoC venduti ma pagando quanto a marginalità.

In occasione della presentazione delle nuove CPU Atom x3, Atom x5 e Atom x7 Intel ha affermato, per mezzo del Corporate VP and General Manager of Intel's Communications and Devices Group Aicha Evans, come la politica delle contra revenues sia destinata a venir adottata sempre di meno nel corso del 2015 proprio a partire dai nuovi SoC per dispositivi mobile annunciati al Mobile World Congress di Barcellona.

Nello specifico le proposte Atom x3, meglio note anche con il nome in codice di SoFIA, non verranno proposte ai partner con questo tipo di agevolazione grazie proprio alla capacità dell'azienda di costruirle con un costo dei materiali inferiore rispetto a quello di altre proposte mobile immesse in commecio nel corso del 2014.

E' confermato come questa strategia commerciale di Intel sia per l'azienda un approccio di breve periodo, necessario per diventare un player di peso nel settore dei dispositivi mobile ma non sostenibile nel lungo periodo visti i costi che questo richiede. Sarà a questo punto da valutare, nel corso del 2015, quali produttori di dispositivi mobile sceglieranno di utilizzare SoC dell'azienda americana anche a fronte di una loro inferiore appetibilità dal punto di vista dei costi rispetto a quanto registrato nel 2014.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockroll06 Marzo 2015, 05:47 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.businessmagazine.it/news...2015_56310.html

L'azienda americana lascia intendere come la politica delle contra revenues, cioè del sovvenzionare i produttori di dispositivi mobile che utilizzano propri SoC, sia destinata a incidere sempre di meno nel corso del 2015

Click sul link per visualizzare la notizia.


Ma I$ non era già stata castigata per mazzette sottobanco? Adesso gliele permettono addirittura sopra banco? (perchè questo sono le "contra revenues". Andiamo bene...
cdimauro06 Marzo 2015, 06:26 #2
Cosa non ti è chiaro della differenza fra mazzetta e sconto?

Il tuo è il solito post fotocopia (perché non fai che ripeterlo a ogni occasione) atto soltanto a polemizzare contro una marca che odii.
PaulGuru06 Marzo 2015, 10:26 #3
Senza un distributore dal grosso brand non vai lontano.
Senza contare che il 90% dell'utonza non interessano aspetti come qualità o prestazioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^