Sempre più tablet e smartphone, con il PC in costante calo

Sempre più tablet e smartphone, con il PC in costante calo

Per il 2013 Gartner prevede una flessione del 7,6% nelle consegne dei PC tradizionali, desktop e notebook. Solo gli ultramobile mitigano la flessione. Il passaggio a smartphone e tablet destinato a condizionare il futuro del settore

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:01 nel canale Mercato
 

Secondo la società di analisi di mercato Gartner le consegne combinate di PC, Tablet e telefoni mobile (cui Gartner si riferisce con il generico termine "dispositivi") arriveranno a 2,4 miliardi di unità nel 2013, facendo segnare un incremento del 9% rispetto al 2012. Una crescita destinata a proseguire negli anni successivi, con le consegne dei dispositivi che arriveranno a superare i 2,9 miliardi di unità nel 2017, ma con una composizione significativamente cambiata rispetto a quanto possibile vedere oggi.

La maggior disponibilità dei tablet a prezzi contenuti e le capacità e funzionalità sempre maggiori stanno avendo l'effetto di accelerare il passaggio degli utenti dal PC al tablet. Carolina Milanesi, research vice president per Gartner, commenta: "Sebbene vi saranno alcuni individui con un PC ed un tablet, specialmente coloro i quali li usano entrambi o alternativamente per giocare e lavorare, in molti troveranno soddisfazione dall'esperienza che avranno da un tablet come principale dispositivo di computing. Con i consumatori che trascorrono più tempo su tablet e smartphone, il PC non sarà più visto come un dispositivo da sostituire con regolarità".

Il risultato è una flessione del tradizionale mercato PC di notebook e desktop, che nel 2013 dovrebbe far segnare un calo del 7,6% in termini di unità. Non si tratta, sottolinea Gartner, di un trend temporaneo indotto dalle particolari condizioni macroeconomiche, ma del riflesso di un cambiamento a lungo termine dei comportamenti e delle abitudini degli utenti. A partire dal 2013 i PC ultramobile aiuteranno a compensare il declino: se si considerano infatti le consegne combinate di PC tradizionali e PC ultramobile, la flessione è solamente del 3,5%.

Sul fronte tablet si assisterà a consegne di 197 milioni di unità, che segnano una crescita del 69,8% rispetto ai 116 milioni del 2012. "Prezzi più bassi, varietà di form factor, funzionalità cloud e assuefazione alle app saranno i principali fattori di crescita nel mercato tablet. La crescita nel segmento tablet non sarà limitata ai mercati maturi. Gli utenti nei mercati emergenti che stanno cercando un compagno per il loro telefono mobile sceglieranno sempre più un tablet come primo dispositivo computing invece di un PC" ha affermato Ranjit Atwal, research director per Gartner.

La situazione dipinta da Gartner va a condizionare in maniera significativa anche i rapporti di forza tra i sistemi operativi, sia desktop, sia mobile: Android è il sistema operativo dominante nel mercato dei dispositivi (stiamo parlando di dispositivi consegnati in un anno, non di installato base), spinto dalla forte crescita sul mercato smartphone. La competizione per il secondo posto tra gli ecosistemi sarà tra iOS/Mac OS e Windows.

I tablet non sono però l'unica categoria di dispositivi che sta assistendo ad una consistente erosione dei prezzi: anche gli smartphone stanno diventando più convenienti, trainando l'adozione nei mercati emergenti e nel segmento prepagato dei mercati maturi. Per il 2013 Gartner prevede 1,87 miliardi di telefoni cellulari, un miliardo dei quali saranno smartphone, rispetto ai 675 milioni del 2012.

"Le implicazioni causate dal passaggio verso smartphone e tablet saranno più ampie del solo cambiamento hardware. I chipset e i software subiscono l'impatto di questa mutazione, con gli utenti che abbracciano le app ed il personal cloud" ha concluso Milanesi.

166 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Korn06 Aprile 2013, 11:09 #1
che schifo
Athlon 64 3000+06 Aprile 2013, 11:38 #2
Leggere queste analisi mi fanno davvero rabbrividire.
Io da sempre non sopporto sia gli smartphone che i tablet che per me sono sono dei giochini per far passare il tempo alla gente e non prodotti seri come ci vogliono dipingere.
E' anche vero che il mercato dei PC è anche in calo perchè è arrivato da 2-3 anni a saturazione.
Queste analisi sono fuorvianti perchè nel 2008 anche con i netbook facero per gli anni a venire un'analisi del genere e poi dopo 4 anni sono spariti dal mercato.
I tablet e Smartphone è sicuro che ci metteranno più tempo,ma sono sicuro che è una modo passeggera e presto quando arriveranno a saturazione,il loro mercato crollerà verticalmente.
Già adesso il mercato degli smartphone è "impazzito" visto che presentano sempre più prodotti con vita commerciale sempre più corta e maggior frammentazione tanto da non capirci più niente.
Per non parlare di una spaccatura tra i terminali di fascia bassa e medio alta,dove i primi continuano ad essere sempre(per me) con hardware scarsa e sistemi operativi sempre più pesanti e dall'altra con terminali sempre più inutilmente potenti quando dovrebberò risolvere i problemi cronici di tali prodotti.
Anche i Tablet stanno avendo questo andazzo,ma se riescono ad evolversi i ibridi tablet/notebook possono avere futuro.
andy4506 Aprile 2013, 12:48 #3
Originariamente inviato da: Athlon 64 3000+
Io da sempre non sopporto sia gli smartphone che i tablet che per me sono sono dei giochini per far passare il tempo alla gente e non prodotti seri come ci vogliono dipingere.


I prodotti in se sono seri, ma siamo noi che poi li usiamo principalmente per le stupidaggini...

E cmq il mondo pc è in forte decrescita perchè sempre più persone passano la maggior parte della giornata fuori casa, quindi si prediligono per lo più dispositivi comodi da trasportare ed il più "immediati" possibile, quindi di conseguenza tablet e pc ultramobile, anche i notebook si lasciano a casa, si portano in giro solo se non se ne può fare a meno...il mercato smartphone sale perchè ormai non esiste quasi più il segmento dei feature phone, quindi se non vuoi il telefono da 20 € devi prenderti uno smartphone.
djfix1306 Aprile 2013, 14:05 #4
il mondo dei pc non ha niente da spartire con la coesistenza dei Tablet; solo che fino all'arrivo dei Tablet i pc venivano usati nel 60% dei casi per giochini e navigare...ovvio che se si può fare comodamente seduti sul divano, e senza il peso di 2 kg di portatile, si compra un tablet.
gli smartphone si stanno fondendo con i tablet visto che avere meno di 3,5" oggi sembra sacrilego. Ma chi deve lavorare o effettuare attività un po' più serie deve prendere un PC fisso/portatile e questo divario non sarà mai colmabile.
tmx06 Aprile 2013, 14:13 #5
a me basta che non smettano di produrre pc e notebook seri, aggiornabili e smanettabili... in quella statistica ci leggo solo che agli utenti comuni, navigazione-mail-foto-video, può bastare una tavoletta: bella scoperta!
odino9206 Aprile 2013, 15:53 #6
Onestamente sono un tantino entusiasta di questo calo.... e solo per un motivo...

Cosi finalmente i prezzi dei PC caleranno e chi vuole comprare un PC top al 100% non deve spendere 5000€
andy4506 Aprile 2013, 15:59 #7
Originariamente inviato da: odino92
Cosi finalmente i prezzi dei PC caleranno e chi vuole comprare un PC top al 100% non deve spendere 5000€


Potrebbe benissimo accadere il contrario, i pc potrebbero ritornare alle origini ed essere per lo più legati all'ambito professionale e di conseguenza costare di più...
Nautilu$06 Aprile 2013, 21:25 #8
Originariamente inviato da: andy45
Potrebbe benissimo accadere il contrario, i pc potrebbero ritornare alle origini ed essere per lo più legati all'ambito professionale e di conseguenza costare di più...


infatti.... succederà esattamente questo!
Bivvoz06 Aprile 2013, 22:18 #9
Tanto fumo e niente arrosto.
I pc e i talbet, i tablet e i pc... i tablet sono pc e i pc sono tablet ormai gente.

ARM ha ormai sviluppato core che hanno una potenza mostruosa (A57) che abbinati ad un sistema operativo un po' più evoluto degli smartphone giganti che abbiamo oggi è un vero pc.

I sistemi operativi da pc (win8 ma anche ubuntu, ecc.) si stanno sempre più attrezzando per essere compatibili con il touch così da poter dar vita a sistemi touch trasportabili e i processori x86 si stanno adeguando.

Ci sono un sacco di dispositivi, per ora prevalentemente con windows, che sono sia pc che tablet: il surface pro, il samsung ativ pro, ecc.
LMCH07 Aprile 2013, 06:10 #10
Notare che si tratta solo di vendite di nuovi prodotti, non dell'installato.

I PC sono diventati ormai delle commodity.

Da circa il 2008 per la maggior parte degli utilizzatori non ci sono stati più incrementi significativi delle prestazioni degli x86 e non sono neppure uscite nuove "killer application" (quelle così importanti che ti compri un computer nuovo appositamente per farle girare meglio) che traessero vantaggio da hardware significativamente più potente.

Ci sarebbero nuove applicazioni e nuovi utilizzi ma non interessavano ne ad Intel e neppure a Microsoft perchè non erano compatibili con i loro modelli di commercializzazione e/o monetizzazione e quindi non hanno investito in tal senso o peggio ancora hanno pure sbarrato volontariamente o involontariamente la strada ad altri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^