Software e servizi al centro della strategia di Acer per il 2014

Software e servizi al centro della strategia di Acer per il 2014

L'azienda taiwanese è alle prese con una difficile operazione di ristrutturazione interna, con la quale cercare di riguadagnare quote di mercato nel settore PC e conquistare una stabile posizione in quello dei dispositivi mobile

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:31 nel canale Mercato
Acer
 

Con una conferenza stampa tenuta nella giornata di Lunedì 13 Gennaio a Taipei, Taiwan, Acer ha delineato quella che è la propria strategia di sviluppo attesa per l'anno 2014. L'azienda taiwanese è alle prese con un periodo particolarmente difficile, con gli ultimi anni che hanno visto un calo delle quote di mercato e risultati economici tutt'altro che soddisfacenti.

L'attuale struttura di comando di Acer vede Jason Chen nella posizione di CEO, operativo dal 1 Gennaio 2014, affiancato dal fondatore dell'azienda Stan Shih con la posizione di presidente. Il compito di Chen è quello di guidare l'azienda in un'operazione di riorganizzazione interna nella quale hardware, software e servizi vengano offerti in modo integrato ai clienti. Oltre a questo Acer deve operare per entrare più direttamente nel settore in forte crescita dei tablet, aumentando la propria quota di mercato che al momento attuale è pari al 2,5% su base globale.

Jason Chen ha rimarcato come parte delle difficoltà commerciali incontrate da Acer negli ultimi anni siano state legate alla scelta di investire eccessive risorse in display di tipo touch e nello sviluppo di soluzioni Ultrabook. Questo non ha portato immediatamente a riconoscere il peso commerciale dei tablet nel frattempo apparsi sul mercato, Apple iPad in testa, rispondendo di conseguenza con nuovi prodotti.

Potremmo dire che a una sintesi di questo tipo possono giungere un po' tutti i produttori di PC tradizionali, incapaci di cogliere immediatamente le nuove opportunità legate alla diffusione di dispositivi mobile e forse un po' troppo legati al tradizionale concetto di Personal Computer.

La strategia dell'azienda vede lo sviluppo di una piattaforma BYOC, Build Your Own Cloud, operativa a partire dal mese di Aprile. Il concetto è stato elaborato solo in parte ma possiamo sintetizzarlo come differente rispetto ai tradizionali cloud privati che varie aziende offrono come servizio. Con BYOC il cliente può costruire su misura il proprio servizio di cloud, abbinandolo alle varie tipologie di prodotti sviluppate da Acer tra PC, tablet e smartphone.

E' proprio nel puntare sulla componente software e sui servizi che Acer vuole offrire maggiore valore alle proprie soluzioni hardware, un approccio chiaro e sensato dal punto di vista teorico ma decisamente non semplice da mettere in atto. Vedremo nel corso dei prossimi mesi in che misura Acer sarà capace di risollevare le proprie sorti, tanto nel settore dei PC come in quello dei dispositivi mobile.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^