Sony valuta la possibilità di cedere le divisioni TV e mobile phone

Sony valuta la possibilità di cedere le divisioni TV e mobile phone

Il colosso nipponico potrebbe presto sbarazzarsi di TV e telefoni cellulari, due business divenuti poco profittevoli. E' lo stesso CEO della compagnia a ventilare l'ipotesi, in occasione del recente CES di Las Vegas

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:31 nel canale Mercato
Sony
 

La giapponese Sony sembra fermamente intenzionata a valutare la possibilità di cedere le divisioni che si occupano delle attività legate ai televisori e ai telefoni cellulari. Si tratterebbe di una misura ipotizzata dal CEO Kazuo Hirai per rettificare le previsioni di perdita di 230 miliardi di yen dell'anno fiscale, pari a 1,9 miliardi di dollari.

Sebbene Hirai sia riuscito a condurre con successo alcune mosse nel contesto del piano strategico di riforma della compagnia, pare che il CEO stia considerando di operare cambiamenti ancora più significativi. Conversando con un gruppo di giornalisti al CES, Hirai ha ammesso che il suo piano ha funzionato per alcuni aspetti e meno per altri.

"L'elettronica in generale, assieme con l'intrattenimento e la parte finanziaria continueranno ad essere attività importanti, ma all'interno di esse ci sono alcune operazioni che devono essere condotte con cautela e che potrebbero riguardare i televisori o il mobile" ha dichiarato il CEO di Sony.

Lo scorso anno la compagnia ha ammesso di aver tentato una riduzione della gamma di smartphone e televisori allo scopo di tagliare costi e incrementare margini di profitto. Negli ultimi risultati trimestrali Sony ha registrato una perdita complessiva di 1,2 miliardi di dollari, la maggior parte dovuta proprio al segmento mobile. Contemporaneamente, però, i risultati dei servizi della divisione games & network hanno mostrato una crescita nelle vendite, anno su anno, di 2,8 miliardi di dollari grazie a PlayStation 4, con un utile operativo di 200 milioni di dollari invece di perdite di 39 milioni come accaduto nell'anno precedente.

Non è la prima volta che Sony decide di sbarazzarsi di una divisione con risultati non soddisfacenti: lo scorso anno l'unità PC ed il brand VAIO sono stati ceduti a Japan Industrial Partner con un'operazione che ha fruttato 490 milioni di dollari. Già allora la compagnia ha ipotizzato la possibilità di cedere anche le attività riguardanti i televisori, un'ipotesi che acquista quindi maggior consistenza dato lo stato di salute delle sue finanze.

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkon14 Gennaio 2015, 15:34 #1
Sony come dicevo in diversi post mesi fa è sul viale del tramonto. Ogni anno qualche pezzo se ne va cercando di salvare il salvabile ma le perdite non diminuiscono o almeno non quanto sperato.

Anche sugli smartphone si sono ostinati nel produrre modelli che non han venduto niente di che risultando infinitamente indietro rispetto ai maggiori distributori mobile.

IMHO per chi come me con sony ci è cresciuto un po' dispiace ma ormai sono anni che non riusciva più a essere all'altezza.
gatsu.l14 Gennaio 2015, 15:54 #2
Un lento declino iniziato anni fa quando sony cedette a samsung il suo ramo di produzione pannelli lcd senza il quale samsung non sarebbe quello che è oggi; poi si sono talmente incaponiti sul bluray in quella che oggi è evidente essere stata una "vittoria di pirro", lo scorso anno hanno chiuso con i vaio se rinunciano anche a TV e smartphone cosa gli rimane? Playstation e basta anche considerando che li altri settori non sono certo settori dove sony spadroneggi (Fotografia, Hi-fi, e-book) praticamente se questo è l'andazzo anche la Playstation non mi fa ben sperare
damxxx14 Gennaio 2015, 15:56 #3
Negli ultimi 2 anni non ho seguito più molto ma se cedessero la divisione TV mi spiacerebbe moltissimo, i prezzi erano un po' più alti della media, ma senza dubbi la qualità dei TV era eccezionale
Legolas8414 Gennaio 2015, 16:03 #4
Per i televisori sarebbe un vero peccato visto che sono tra i migliori, se non proprio i migliori....
Mparlav14 Gennaio 2015, 16:12 #5
Il mercato TV è un problema un po' per tutti i produttori, che faticano a tirar fuori gli utili.
Ma il problema di Sony per gli smartphone è che il suo mercato di riferimento, oltre a quello interno, è l'Europa, ormai insufficiente.

Nel 2015 non vedo spiragli sia per la sezione mobile che per quella TV: è ipotizzabile un destino simile ai Vaio dello scorso anno.
damxxx14 Gennaio 2015, 16:16 #6
Originariamente inviato da: gatsu.l
Un lento declino iniziato anni fa quando sony cedette a samsung il suo ramo di produzione pannelli lcd senza il quale samsung non sarebbe quello che è oggi; poi si sono talmente incaponiti sul bluray in quella che oggi è evidente essere stata una "vittoria di pirro", lo scorso anno hanno chiuso con i vaio se rinunciano anche a TV e smartphone cosa gli rimane? Playstation e basta anche considerando che li altri settori non sono certo settori dove sony spadroneggi (Fotografia, Hi-fi, e-book) praticamente se questo è l'andazzo anche la Playstation non mi fa ben sperare


Seppur non primeggi nei settori di fotografia, Hi-Fi ed e-book ha comunque una buona reputazione, inoltre rimane il settore della produzione di contenuti (Sony Pictures e Sony Music che sono fra i leader del settore nelle produzioni cinematografiche e musicali), c'è anche il settore professionale dove anche qui Sony è fra i leader del mercato ad esempio sia per le videocamere professionali sia per i proiettori per i cinema
gatsu.l14 Gennaio 2015, 16:32 #7
Per carità damxxx quello che dici è vero ma per chi come me è nato negli anni '70 per i quali SONY era una certezza di qualità assoluta, vederla dar via tutti quei prodotti che ne sono stati il traino (cavolo negli anni '90 avere un monitor pc Sony era avere un top di gamma senza compromessi ricordo che un 15 pollici a tubo trinitron costava L. 1.500.000 + IVA) mi fa scendere la lacrimuccia e sinceramente non mi fa sperare troppo bene per il futuro
xP4Kix14 Gennaio 2015, 16:46 #8
Invece di fare investimenti inutili in settori come la telefonia dove per loro non ci sarebbe mai stata una vera e propria competitività con altri brand, e perdere miliardi di dollari, era meglio investire in settori per loro "collaudati": TV, Hi-Fi, Console.
Skogkatt14 Gennaio 2015, 16:53 #9
Paradossale, perché sia le TV che i telefoni Sony sono tra i migliori sul mercato... Le fotocamere poi non ne parliamo, con le mirrorless full frame sono all'avanguardia. Piuttosto triste che non riescano a proiettare sul mercato la qualità dei prodotti, insomma è un fallimento di marketing, non certo di prodotto.
AlexSwitch14 Gennaio 2015, 17:29 #10
Originariamente inviato da: gatsu.l
Per carità damxxx quello che dici è vero ma per chi come me è nato negli anni '70 per i quali SONY era una certezza di qualità assoluta, vederla dar via tutti quei prodotti che ne sono stati il traino (cavolo negli anni '90 avere un monitor pc Sony era avere un top di gamma senza compromessi ricordo che un 15 pollici a tubo trinitron costava L. 1.500.000 + IVA) mi fa scendere la lacrimuccia e sinceramente non mi fa sperare troppo bene per il futuro


Come non quotarti.... Negli anni '90 i monitor Trinitron della serie Sf e SfII erano il top assieme agli Eizo... Anche le TV, sia ai tempi che ora, sono il punto di riferimento per la qualità!!

Purtroppo Sony ha pagato molto cara la PS3 e per imporre determinati standard che hanno creato voragini nei suoi conti ( la PS3 ha sfiorato il pareggio in bilancio, dopo aver rimaneggiato e tagliato le ultime versioni, solamente negli ultimissimi anni della sua vita )... Il colpo di grazia è stata l'acquisizione di Ericsson per la produzione di cellulari e smartphone dopo una partnership burrascosa.

Oggi Sony va avanti grazie all'intrattenimento con le produzioni musicali e cinematografiche, con i sensori d'immagine per fotocamere e cellulari, con le fotocamere mirrorless ( in parte anche con le SLT ) e le videocamere.

Ecco come ci si riduce a dormire sugli allori e a peccare di presunzione!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^