Tablet PC? La più dirompente innovazione informatica da decenni, secondo Goldman Sachs

Tablet PC? La più dirompente innovazione informatica da decenni, secondo Goldman Sachs

Un documento di 68 pagine di Goldman Sachs dedicato al mondo dei tablet PC, considerati la novità più importante degli ultimi decenni nell'ambito dell'hardware informatico

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:39 nel canale Mercato
 

Secondo Bill Shope e altri analisti della celebre banca newyorkese Goldman Sachs, i tablet PC costituiscono la novità più dirompente nel mondo dell'informatica, così come non se ne vedono da decenni. Questo il sunto del documento di 68 pagine redatto di recente sull'argomento, come riportato da mobile-device.biz.

Ad emergere sono dati secondo cui si prevede che i notebook subiranno cali nelle vendite di circa 21 milioni di pezzi nel 2011 e 26,5 milioni nel 2012, ovviamente a causa dei tablet PC. Le previsioni parlano di circa un terzo dell'utenza che passerà da un portatile a un tablet, mentre i restanti 2/3 affiancheranno al notebook uno dei tablet PC in commercio.

Per un comprensibile vantaggio sulla concorrenza sarà Apple a dominare il mercato, con previsioni che parlando di un 64% dell'intero mercato tablet per l'anno 2011, circa 60 milioni di pezzi. Sempre secondo gli analisti, i tablet basati su Android non sapranno creare particolare interesse, almeno per quest'anno. 

Un forte traino per il mercato tablet in genere, per i prossimi 3 o 4 anni, sarà la diffusione delle reti LTE, una carta che gli analisti suggeriscono di giocare ai produttori di tablet non Apple, in quanto l'azienda della mela mordicchiata non intende produrre un iPad compatibile LTE fino al 2012.

Sempre secondo Goldman l'espansione dei tablet potrebbe portare alla scalfittura di un duopolio consolidato da decenni, e qui starebbe il potere destabilizzante della diffusione di questi dispositivi, oltre alla nuova esperienza d'uso di massa insita negli apparecchi. Si parla ovviamente di Microsoft-Intel, che per la prima volta intravedono all'orizzonte nemici un po' da tutti i fronti, sebbene sia ancora presto per trarre risultati precisi.

Molti analisti in ogni caso concordano nel ritenere prossimo ai 50 miliardi di dollari il fatturato riferibile al mercato tablet nel 2015, con il Nord America, Asia Pacific e Europa Occidentale a costituire i mercati più caldi.

93 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Stappern21 Aprile 2011, 15:40 #1
Gia
November21 Aprile 2011, 15:58 #2
Beh, diciamo che dopo quello che è successo negli ultimi anni, ci vuole un bel coraggio ad ascoltare Goldman Sachs, ma comunque... E' una analisi puramente economica (e infatti sballata), perché di innovativo non c'è granché. L'unica reale novità è che c'è sempre più gente disposta a spendere per souvenir elettronici/informatici, quello sì, anche se sembra più che altro una peculiarità degli ammiratori Apple (non a caso è l'unica azienda a vendere bene un prodotto del genere). Per il resto, come la netta maggior parte delle analisi dei banchieri, è molto discutibile.
JackZR21 Aprile 2011, 16:17 #3
Dipende come vengono usati
November21 Aprile 2011, 16:24 #4
Originariamente inviato da: JackZR
Dipende come vengono usati


Beh... no.
threnino21 Aprile 2011, 16:25 #5
Ormai è un mercato più che saturo.
Nella stessa categoria ci sono almeno tre intere classi di prodotti che si pestano i piedi a vicenda con differenze poco marcate

- smartphone con monitor >3,5"
- tablet 10" (android/iOs)
- netbook

Come si può pretendere che un lavoratore comune scelga di comprare più di uno tra questi prodotti?
Considerando poi la presenza di notebook che non sono giocattoli ma strumenti di lavoro...

Se i notebook caleranno nelle vendite, significa che gli utenti, mediamente, utilizzano questi strumenti prevalentemente come piattaforme multimediali (audio-video-wifi). Non cambiano gli utilizzi, ma soltanto gli strumenti per fare le cose di sempre.
Muppolo21 Aprile 2011, 16:32 #6
IMHO la moda dei tablet prima o poi finirà. Spero prima.
La gente si lamenta della crisi, e poi il 95% di chi compra 'sti affari ci passa il tempo a cazzeggiare. Durante l'orario di lavoro.
the_joe21 Aprile 2011, 16:38 #7
Originariamente inviato da: Muppolo
IMHO la moda dei tablet prima o poi finirà. Spero prima.
La gente si lamenta della crisi, e poi il 95% di chi compra 'sti affari ci passa il tempo a cazzeggiare. Durante l'orario di lavoro.


Sinceramente non capisco che noia vi diano i tablet, sono strumenti esattamente come altri, ognuno ne può fare l'uso che vuole, se il 95% li usa per cazzeggiare sarà perchè volevano proprio quello......e che differenza c'è con chi usa un full tower per cazzeggiare come il 90% di chi ha un pc in casa????

vivi e lascia vivere
Nethir21 Aprile 2011, 16:38 #8
''i tablet PC costituiscono la novità più dirompente nel mondo dell'informatica, così come non se ne vedono da decenni.''

esattamente come i vassoi !
November21 Aprile 2011, 17:02 #9
Originariamente inviato da: Nethir
''i tablet PC costituiscono la novità più dirompente nel mondo dell'informatica, così come non se ne vedono da decenni.''

esattamente come i vassoi !


Infatti. Ma la stessa cosa è avvenuta per i netbook, mentre nessuno lo ha detto per i palmari, che all'epoca erano effettivamente qualcosa di innovativo (ma che non hanno trovato condizioni e mercato adatto per fiorire). Per altro un notevole successo ottenuto in tempi brevi, è destitato a spegnersi presto.
Ricapitolando, da un punto di vista tecnologico non c'è niente di innovativo, sono tutte tecnologie già viste e il creare un prodotto che sia un compromesso tra alcuni altri non lo è nemmeno. Da un punto di vista economico, è tutto da vedere quanto dureranno, altri prodotti hanno avuto un successo ben maggiore senza essere stati considerati rivoluzionari. Basti riflettere su alcuni prodotti, come i cellulari (diventati più o meno smart nel tempo), l'iPod (che poi di innovativo non aveva niente se non il design, l'unica cosa innovativa era semmai l'oggetto da cui ha copiato in chiave moderna, il walkman inventato da sony), i netbook (il cui successo commerciale è durato fin tanto che si è riusciti ad illudere la gente che potevano avere un pc completo a basso prezzo, a riprova che anche questi non erano oggetti poi realmente innovativi). L'iPad non è niente di particolarmente inovativo, è soltanto commercialmente attraente, che è diverso (e quale analisi avrebbero potuto fare dei banchieri?). Detto questo, l'uso è irrilevante, a parte il fatto che ad oggi c'è sostanzialmente un solo modo di usarlo (quello per cui lo vendono): l'intrattenimento.
birmarco21 Aprile 2011, 17:04 #10
non è che siano sta novità... cmq ritengo molto più utile un table/netbook. Se non altro hai la tastiera... non capisco come si possa scrivere anche una pagina di word con una tastiera touch!

Che poi è solo una questione di dimensioni. PC fisso per la casa/notebook. Il notebook se non vuoi avere una postazione fissa e, dato il peso e l'autonomia, in mobilità solo per esigenze di monitor e prestazioni. Per il resto la mobilità è dei netbook. Il tablet è per chi non ha proprio tutta quest'esigenza di lavoro, è più uno strumento di cazzeggio. Ammettiamolo. Perchè sono ben poche le applicazioni di lavoro che ci puoi fare con un touch. Per il resto ti serve una tastiera e un mouse. Per navigare in internet e rispondere alle e-mail c'è lo smartphone.

Ho un eeePC multitouch e devo dire che il touch non è che sia così fondamentale... E' comodo quando ti sposti all'interno del pc e invece di usare il touchpad tocchi direttamente sulla barra start eccetera... per il resto ringrazio la tastiera ad isola! Ma un tablet, se poi ha un castratissimo OS che non è neanche x86... Ma che cavolo ci vuoi fare? Cazzeggio. IMHO

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^