Technical Consumer Goods, il mercato italiano si contrae nel terzo trimestre

Technical Consumer Goods, il mercato italiano si contrae nel terzo trimestre

L'intero mercato di beni di consumo elettrico/elettronici fa registrare una flessione rispetto allo scorso anno. Salubre il mercato degli smartphone, ma contrazione importante dal mondo CE e della fotografia

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:31 nel canale Mercato
 

GfK TEMAX ha pubblicato i risultati di una analisi condotta sul mercato Technical Consumer Goods in Italia per il periodo luglio-settembre 2013: si tratta di un resoconto incentrato sull'intero mercato dei beni di consumo elettrico/elettronici, ampia categoria che comprende oltre ai normali dispositivi CE ed IT anche gli elettrodomestici.

Nel complesso si registra un fatturato di 4,27 miliardi di Euro con un calo del 2,3% rispetto al medesimo trimestre del 2012, una fase di negatività che dovrebbe comunque risolversi già a partire dal quarto trimestre in vista delle vendite natalizie e, speranzosamente, anche nel prossimo anno sulla base delle previsioni ISTAT che stimano il PIL italiano in leggera crescita.

Osservando i dati nel dettaglio, riportati nella tabella sotto, è possibile trarre un quadro piuttosto chiaro dell'andamento del mercato in Italia. Il comparto della telefonia, ad esempio, fa segnare una crescita del 12,7% dovuta principalmente alla salute del settore smartphone che fa da volano all'intero settore. L'andamento positivo degli smartphone traina anche tutto il comparto degli accessori. E' comunque opportuno osservare che il mercato sta giungendo alla saturazione, causando un rallentamento dei tassi di crescita in un settore pur molto dinamico e vivace. Di contro sono i "mobile phone" (ovvero i telefoni cellulari "non evoluti" che fanno segnare una tendenza negativa dimezzando il valore rispetto al medesimo periodo dello scorso anno.

Rispetto al terzo trimestre 2012 è invece in flessione il comparto "Information Technology", dopo aver registrato una crescita nei primi due trimestri dell'anno. Un comparto comunque dalle varie sfumature, con la contrazione, da un lato, dei prodotti hardware più tradizionali in attesa di nuovi lanci di prodotti e dispositivi ibridi che uniscano più potenza, connettività e mobilità. Dall'altro lato si registra invece la crescita dei prodotti ultramobile e sostanzialmente votati alla fruizione dei contenuti, come Mediatablet ed E-Reader. In questo caso GfK sottolinea una crescita prossima alle 3 cifre per la categoria degli e-reader e una crescita non più esplosiva, seppur importante, per la categoria dei Mediatablet che sta entrando in una fase di maturità.

A trainare verso il basso, però, l'intero mercato è l'Elettronica di Consumo con una forte contrazione del 18,4% rispetto al medesimo trimestre dello scorso anno. Una situazione negativa che coinvolge tutte le categorie di prodotto, a cominciare dai televisori. Qualche segnale positivo solamente dalle categorie "Audio Statico" e "Accessori". Anche per quanto riguarda il comparto "Fotografia" si registra una flessione del 18,6%.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^