Technical Consumer Goods, il secondo trimestre italiano è in ripresa

Technical Consumer Goods, il secondo trimestre italiano è in ripresa

Il mercato dei beni di consumo durevoli registra segnali di ripresa nel secondo trimestre dell'anno. A fare la parte del leone, sebbene in misura leggermente più ridotta rispetto agli scorsi trimestri, è sempre il settore della telefonia

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:01 nel canale Mercato
 

GfK TEMAX ha pubblicato l'analisi del mercato dei "Technical Consumer Goods" (ovvero i beni di consumo che spaziano dall'informatica, all'elettronica di consumo, agli elettrodomestici) relativa al secondo trimestre 2015 ed incentrata sul mercato italiano, rilevando una certa vivacità del mercato. Il fatturato arriva a 4,06 miliardi di dollari con una crescita del 1,1% rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente.

Tra i settori maggiormente in spolvero quello della telefonia che, seppur più lentamente rispetto al passato, continua a crescere. Nel secondo trimestre dell'anno il fatturato fa segnare un +12,5% rispetto al medesimo trimestre del 2014. Buon comportamento anche per i dispositivi indossabili, specialmente smartwatch, braccialetti e fitness tracker.

Prosegue invece in negativo il settore della fotografia che nel periodo in esame registra un trend negativo a valore nell'ordine del 3,7%, rallentando comunque l'intensità della contrazione osservata nei trimestri precedenti. Le prestazioni positive degli obiettivi intercambiabili non riescono a compensare il calo del giro d'affari complessivo delle fotocamere.

Il settore informatica registra invece una flessione del fatturato del 7,9% rispetto al secondo trimestre 2014. Il comparto dei PC portatili torna a registrare variazioni positive del fatturato grazie a prezzi più competitivi e mostrano un influsso positivo con i mercati affini di monitor e soluzioni per l'archiviazione dei dati. In calo i PC fissi che dopo vari trimestri di crescita stanno collocandosi su un fatturato stabile. Importante contrazione invece per i tablet, che nel passato avevano invece ricoperto la parte del leone, che va a pesare sensibilmente sui risultati dell'intero settore.

Per quanto riguarda l'elettronica di consumo si segnala una riduzione del giro d'affari del 13,1%: a contribuire negativamente sono i televisori ed in particolare la continua erosione del prezzo medio di vendita nonostante le buone prestazioni dei grandi schermi e delle tecnologie evolute come UHD e OLED. A contenere il calo ci pensano le videocamere (specie grazie al buon risultato delle action camera) e i sistemi audio fissi.

Infine cresce il fatturato generato dai settori dei piccoli elettrodomestici e dei grandi elettrodomestici, rispettivamente del 5,7% e del 3%. GfK TEMAX osserva come la ripresa dei consumi continui a favorire il mercato italiano dei Technical Consumer Goods che nel complesso può archiviare i bilanci negativi. Se le attese per i prossimi mesi di irrobustimento della ripresa dovessero confermarsi, la crescita dei consumi per il mercato TCG potrebbe acquistare ancor più vigore.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^