Tecnologie quantistiche, la Commissione Europea pensa ad un finanziamento di 1 miliardo di Euro

Tecnologie quantistiche, la Commissione Europea pensa ad un finanziamento di 1 miliardo di Euro

La Commissione Europea annuncia un programma di finanziamento per stimolare lo sviluppo, la progettazione e la produzione di tecnologie a base quantistica che vadano oltre la semplice computazione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:31 nel canale Mercato
 

La Commissione Europea ha annunciato un progetto di finanziamento di 1 miliardo di Euro allo scopo di stimolare lo sviluppo di una serie di tecnologie quantistiche, andando oltre anche la semplice computazione. L'iniziativa, che prenderà il via nel 2018, non è stata ancora dettagliata con precisione. Il finanziamento arriverà da una serie di fonti differenti, inclusa la Commissione stessa e altri finanziatori Europei e nazionali.

La Commissione avrà un ruolo sostanziale, con lo scopo di aiutare l'Europa a mantenere il passo con ciò che accade nel resto del mondo. Alcune società statunitensi stanno già investendo in tecnologie di computazione quantistica, mentre alcuni ricercatori cinesi sono vicini al completamento di un collegamento di comunicazione quantistica di 2000 chilometri, il più lungo del mondo, per inviare informazioni in sicurezza tra Beijing e Shanghai.

L'annuncio formale della Commissione è avvenuto lo scorso 19 aprile, nel contesto della presentazione dei piani per la creazione di un portale cloud-computing chiamato European Open Science Cloud, anche se la portata del progetto quantistico si estenderà oltre il computing (la Commissione ha dichiarato di voler stanziare 2 miliardi di Euro per l'iniziativa cloud computing entro il 2020).

L'iniziativa prevede il supporto per la progettazione e lo sviluppo di sistemi relativamente pronti per il mercato, come reti quantistiche di telecomunicazione, fotocamere ad alta sensibilità, simulatori quantistici che possano aiutare a progettare nuovi materiali. La prospettiva di lungo termine è quella di realizzare sistemi quantistici all-purpose e sensori ad alta precisione.

Attualmente sul territorio dell'Unione sono già attivi alcuni progetti di ricerca nazionale, come ad esempio l'UK Quantum Technologies Programme ed il Netherland's QuTech Initiative. Il raggiungimento del livello commerciale nel breve termine implica uno sforzo pan-europeo, dal momento che il settore produttivo del Vecchio Continente è coinvolto solo in misura marginale.

Ulteriori dettagli saranno annunciati in occasione della Quantum Europe Conference di Amsterdam, in programma nei giorni 17 e 18 maggio, quando sarà presentato ufficialmente il manifesto dell'iniziativa.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zenida26 Aprile 2016, 19:14 #1
Finalmente anche l'Europa mostra i muscoli!
Non ci credo che se le cose non si facessero in Cina o in USA, il mondo resterebbe fermo...
Sorgiva26 Aprile 2016, 23:59 #2
1 su 10000 pensano a qualcosa di utile / diverso dalla solita anti-politica che autodistrugge l'europa e il futuro dei nostri figli. Strano.
Italia 126 Aprile 2016, 23:59 #3
Quindi sommando reti neurali, tecnologie quantistiche ed AI, arriviamo davvero a Skynet?
Sorgiva27 Aprile 2016, 00:07 #4
Originariamente inviato da: Italia 1
Quindi sommando reti neurali, tecnologie quantistiche ed AI, arriviamo davvero a Skynet?


Esiste già: la base è a Mountain View ma per adesso ha un altro nome per non dare nell'occhio. Ce ne sarebbe in realtà anche un altro: ma fa finta di disegnare facce sui suoi libri. Quando entreranno nella fase attiva, sarà troppo tardi. I governi li stanno già assecondando tracciando tutto il possibile fino a quando dovremo rendere conto a loro di quanta aria respiriamo.
calabar27 Aprile 2016, 20:43 #5
Originariamente inviato da: Sorgiva
Esiste già: ...

Dici invece che a [S]Santa Clara[/S]* Redmond sono dei dilettanti, in confronto?

* lapsus, pardon.
Sorgiva27 Aprile 2016, 23:20 #6
Originariamente inviato da: calabar
Dici invece che a Santa Clara sono dei dilettanti, in confronto?


Non è questione di chi è dilettante o di chi non lo è. La questione è dove si punta e quei due puntano in modo abbastanza lampante. Agli altri per ora non interessa anche se in realtà fanno da sfondo inconsapevolmente.
Zenida02 Maggio 2016, 13:45 #7
Credo che la vera Skynet sia nei pressi Menlo Park...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^