Terremoto nei semiconduttori: Intel produrrà chip ARM

Terremoto nei semiconduttori: Intel produrrà chip ARM

Intel realizzerà un nuovo SoC per Altera, basato su architettura ARM. L'azienda di Santa Clara metterà a disposizione una parte della sua capacità produttiva basata sul processo Tri-Gate a 14 nanometri

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:18 nel canale Mercato
IntelARM
 

In occasione della ARM Tech Con, Altera, noto produttore di soluzioni FPGA, ha annunciato che il prossimo SoC Stratix 10, basato su architettura ARM Cortex-A53 sarà realizzato da Intel con il processo produttivo Tri-Gate a 14 nanometri. Si tratterà di un processore quad-core a 64-bit, il primo nel suo genere.

L'annuncio rappresenta una svolta epocale nel mondo dei semiconduttori, con Intel che mette a disposizione una parte della propria capacità produttiva per la realizzazione di chip con architettura ARM e potrà inoltre fregiarsi di essere stata la prima a produrre un chip ARM quad-core a 64-bit.

"Altera ed Intel sono lieti dei risultati della collaborazione tra le compagne e questo annuncio da Altera è coerente con l'accordo annunciato in precedenza nel corso dell'anno. Abbiamo affermato di essere aperti alla produzione di architetture competitive e le valuteremo caso per caso" ha dichiarato Chuck Mulloy, portavoce per Intel.

Il chip quad-core a 64-bit di ARM farà pate di un FPGA (Field Programmable Grid Array) ovvero un processore programmabile le cui funzioni possono essere definite a seguito della sua produzione. In questo caso il processore è indirizzato a dispositivi di networking di facia alta e ad ad altre applicazioni specializzate. Non si tratta quindi di un SoC destinato a competere con le soluzioni consumer di Samsung, NVIDIA e Qualcomm.

L'avvio della produzione di chip ARM da parte di Intel rappresenta una sorta di "prova di forza" del colosso californiano che potrebbe in questo modo mandare un chiaro messaggio alle varie realtà fabless che devono affidarsi ad un produttore terzo per la realizzazione dei propri processori. Apple, Qualcomm e NVIDIA possono essere tutte interessate ad affidarsi alla capacità produttiva che solo Intel è capace di mettere in campo sebbene ciò voglia dire, eccetto per Apple, andare a finanziare direttamente un concorrente.

Con Intel pronta ad aprire le proprie fabbriche a realtà terze potrebbe innescarsi una nuova competizione sul mercato, con le altre fonderie che sentendo la pressione potrebbero decidere di rivedere la formulazione delle proprie offerte, proponendo costi inferiori per assicurarsi comunque grossi volumi di ordini.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CrapaDiLegno30 Ottobre 2013, 09:24 #1
E' un SoC ARM che non fa concorrenza a nessuno, tranne che a Xilinx (l'altro colosso che produce FPGA).

Certo è che se ha davvero tutta questa capacità produttiva inutilizzata nvidia potrebbe farci un pensierino a fargli produrre una GPU. Non sarebbe in competizione con Intel e le garantirebbe un sostanzioso vantaggio.
Fino a Project Denver, ovvio, poi nvidia andrebba a fare concorrenza diretta a Intel.
coschizza30 Ottobre 2013, 09:35 #2
Non per sminuire l'articolo ma io non ci trovo nulla di nuovo, si sapeva gia da molto tempo ceh Intel produrra i FPAG Altera con la litografia a 14nm e sul loro sito questo è gia ben descritto nei minimi particolari tecnici da parecchi mesi, quindi non ci vedo nulla di uovo se non un ufficializzazione piu in larga scala di una collaborazione che pero era gia stata approvata firmato e comunicata da tempo.
peppedx30 Ottobre 2013, 09:49 #3
Appunto come dice coschizza si tratta di FPGA grosse che al loro interno hanno anche 4 A53. Non di SoC dall'utilizzo generico integrabili in dispositivi mobili...
Antonio2330 Ottobre 2013, 09:54 #4
Una FPGA non è un "processore programmabile".
frankie30 Ottobre 2013, 10:36 #5
E la vera notizia sarebbe che intel produce per conto terzi, non che intel produca chip ARM, per la quale servirebbe una licenza che tempo fa vendette a ... qualcomm ...
dobermann7730 Ottobre 2013, 11:13 #6
Evviva, Intel farà una montagna di soldi anche producendo chip ARM...

Vabbè lascio a voi dire che la concorrenza esiste.
Bisogna spezzare Intel: fabbriche da una parte, resto dall'altra.
dwfgerw30 Ottobre 2013, 11:14 #7
Apple potrebbe essere realmente interessata, da sola garantirebbe 300 milioni di SoC l'anno ad Intel.

Comunque per Intel equivale quasi alla resa, nel senso che se non riescono a monetizzare nel mercato mobile con i loro Atom, provano ad entrare nella partita e capitalizzare come fonderia.
DKDIB30 Ottobre 2013, 11:15 #8
dobermann7730 Ottobre 2013, 11:18 #9
Ah, e non dimentichiamoci degli haters
"Intel è in difficoltà a produrre a 14 nm".

E' talmente in difficoltà che produrrà pure i chip degli altri...
san80d30 Ottobre 2013, 11:24 #10
Originariamente inviato da: dwfgerw
Apple potrebbe essere realmente interessata, da sola garantirebbe 300 milioni di SoC l'anno ad Intel.


lo penso anch'io

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^