Tornano a crescere le scorte di memorie DRAM

Tornano a crescere le scorte di memorie DRAM

La bassa domanda dovuta all'attesa di Windows 8 causa qualche grattacapo ai produttori OEM, che vedono accumularsi le scorte di memorie DRAM, i cui prezzi proseguono su un trend in discesa

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:15 nel canale Mercato
WindowsMicrosoft
 

Le scorte di memorie DRAM presso i produttori OEM di PC stanno tornando a crescere: fonti vicine al settore riportano come il livello degli inventari sia tornato a 2-3 mesi rispetto alle 4-6 settimane dell'ultimo periodo.

L'accumulo delle scorte è principalmente dovuto alla stagnazione delle vendite PC, con i consumatori che stanno rimandando gli acquisti in attesa dei nuovi sistemi con Windows 8. Per alcuni produttori OEM che già negli scorsi mesi non sono stati in grado di esprimere importanti volumi di vendite gli inventari sono arrivati addiruttura ad un livello di 5-6 mesi.

Nel corso del terzo trimestre dell'anno la domanda del mercato per sistemi PC è risultata essere abbastanza deludente, con il debutto sul mercato di Windows 8 ad ottobre che sta rendendo difficoltosa la gestione delle scorte di memorie da parte degli OEM.

I produttori OEM di norma accumulano le proprie scorte in anticipo rispetto al periodo di picco del terzo trimestre, ed in particolare quest'anno, con la bancarotta di Elpida, i produttori hanno voluto afferttare l'approvvigionamento temendo una carenza nella disponibilità delle memorie nel caso in cui l'azienda giapponese avesse dovuto sospendere parte della produzione.

Una rapida crescita degli inventari ha come esito principale una flessione ulteriore dei prezzi dei chip di memoria. Già solamente nel mese di agosto i contract price delle memorie DRAM sono calati del 10% circa.

I prezzi continuano a seguire un trend in discesa nonostante alcuni produttori abbiano già adottato contromisure di riduzione della capacità produttiva. La stessa Elpida assieme a Rexchip ha ridotto la produzione del 25%-30% con il preciso obiettivo di porre un freno al crollo dei prezzi, mentre altre realtà come Samsung e SK-Hynix stanno cercando di differenziare la produzione allocando risorse per memorie diverse dalle DRAM.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ombra7725 Agosto 2012, 11:09 #1
Consumatori in attesa di windows 8? tutti in fila proprio..
L'attesa è esclusivamente per i prezzi.
Cappej25 Agosto 2012, 13:16 #2
... per me è il mercato mobile che sta intaccando pesantemente i volumi del settore PC... la crisi, ovvio, non aiuta... ma il mondo mobile sta dilagando... e le stime sulle attivazioni giornaliere di sistemi Android e Apple sono esaustive..
... non è un buon momento per i PC.... come per la console....
maxmax8025 Agosto 2012, 21:20 #3
ma che vogliono?
una volta tanto che i produttori sono costretti a tenere i prezzi bassi per poter vendere!

speriamo che nel 2013 brinderemo tutti insieme per il crollo dei prezzi degli hard disk di western digital!
Bomber_Ste25 Agosto 2012, 21:26 #4
E sempre e solo marketing, come per i dischi fissi, un mese di chiusura delle aziende e un anno con i prezzi dei dischi più alti...
PhoEniX-VooDoo26 Agosto 2012, 15:15 #5
Piccioneviaggiatore26 Agosto 2012, 20:21 #6
Attesa?
ma siamo seri.
Chi compra il pc se ne frega altamente del sistema operativo.
SON FINITI I SOLDI!
E gli iPhone son comprati da quelli che ancora hanno la paghetta dai nonni.
Crisi!
Enriko8127 Agosto 2012, 09:08 #7
mercato saturo e la gente ha piu cultura informatica: hanno capito che un pc non dura 2 o 3 anni ma almeno 4-5-6 anni e si possono cambiare i componenti come hd (componente piu fragile) e aumentare la ram...
maxmax8027 Agosto 2012, 12:54 #8
già, un core2duo 775 con una bella scheda video ed 8Gb di Ram è ancora assolutamente attuale!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^