Trimestrale Apple, i sistemi Mac tornano a ruggire

Trimestrale Apple, i sistemi Mac tornano a ruggire

L'ultimo trimestre fiscale di Apple fa segnare fatturato e utili in crescita, battendo le stime degli analisti. L'anno intero porta un fatturato di oltre 182 miliardi di dollari ed un utile di 39,5 miliardi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:41 nel canale Mercato
Apple
 

Nel corso della serata di ieri Apple ha annunciato i risultati del quarto trimestre fiscale 2014, che si è concluso lo scorso 27 settembre. Per il trimestre in esame l'azienda registra un fatturato di 42,1 miliardi di dollari ed un utile netto di 8,5 miliardi di dollari, pari a 1,42 dollari per azione diluita. A confronto con il trimestre dell'anno passato si tratta di una crescita del 12% in termini di fatturato, che fu di 37,5 miliardi di dollari, e del 13% in termini di utile, che fu di 7,5 miliardi di dollari. In leggera crescita anche il margine lordo, al 38% rispetto al 37% del medesimo trimestre di un anno fa.

Considerando l'intero anno fiscale 2014 Apple registra un fatturato di 182,8 miliardi di dollari e un utile di 39,5 miliardi di dollari, in crescita entrambi del 7% se confrontati con il fatturato di 170,9 miliardi di dollari e l'utile di 37 miliardi di dollari raccolti nell'anno fiscale 2013.

Tim Cook, CEO di Apple, ha commentato: "Il nostro anno fiscale 2014 è un anno di record, fra cui il più grande lancio iPhone di sempre, con iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Stiamo entrando nella stagione natalizia con la gamma prodotti più forte di sempre, con innovazioni incredibili nei nostri nuovi iPhone, negli iPad e nei Mac, così come in iOS 8 e OS X Yosemite. Siamo incredibilmente entusiasti dell'Apple Watch e di altri eccezionali prodotti e servizi previsti per il 2015".

Nel trimestre in esame Apple ha venduto 39,2 milioni di iPhone per un fatturato di 23,7 miliardi di dollari, facendo segnare una crescita del 16% in termini di unità e del 21% in termini di fatturato, rispetto ai risultati dello stesso trimestre di un anno fa. iPad fa invece segnare un volume di vendita di 12,3 milioni di pezzi, per un fatturato di 5,3 miliardi di dollari: si tratta, rispetto al medesimo trimestre 2013, di una flessione del 13% per i volumi e del 14% per il fatturato.

Molto buone, invece, le vendite di sistemi Mac che arrivano a quota 5,5 milioni di unità per un fatturato di 6,6 miliardi di dollari, con una robusta crescita del 21% in unità e del 18% in fatturato rispetto al medesimo trimestre dello scorso anno. Caduta libera, come accade in realtà da svariati trimestri, per iPod che vende 2,6 milioni di pezzi per un fatturato di 410 milioni di dollari, con un calo del 24% in termini di unità e del 28% in termini di fatturato, sempre rispetto al quarto trimestre 2013. L'ecosistema legato a iTunes, il software e i servizi fanno segnare un fatturato di 4,6 miliardi di dollari, in crescita dell'8%, mentre le vendite di accessori totalizzano 1,5 miliardi di dollari di fatturato, in crescita del 13%.

Le vendite internazionali rappresentano il 60% del fatturato complessivo, ma il mercato regionale dove Apple miete più successo è quello delle Americhe, dove raccoglie un fatturato di 16,2 miliardi di dollari. Al secondo posto quello Europeo con 9,5 miliardi di dollari e a seguire la Cina continentale con 5,8 miliardi di dollari. Il fatturato generato dal mercato americano e da quello europeo cresce, rispettivamente, del 17% e del 19% rispetto all'ultimo trimestre fiscale 2013.

Luca Maestri, CFO della Mela, ha commentato: "Le nostre solide performance aziendali sono state alla base di un una crescita del 20 percento del nostro utile per azione e di un flusso di cassa record di 13,3 miliardi di dollari nel trimestre di settembre. Abbiamo continuato ad operare in modo aggressivo sul nostro programma di ritorno del capitale, spendendo oltre 20 miliardi di dollari nel trimestre e portando l'ammontare complessivo del ritorno di capitale a quota 94 miliardi di dollari".

Il Consiglio di Amministrazione Apple ha inoltre dichiarato un dividendo cash di 0,47 dollari per azione delle azioni ordinarie dell’azienda che verrà pagato dal 13 novembre 2014 agli azionisti che risultano alla chiusura delle attività il 10 novembre 2014.

Per quanto riguarda, invece, il primo trimestre dell'anno fiscale 2015, che coinciderà con il periodo delle vendite delle festività di fine anno, Apple prevede un fatturato compreso tra i 63,5 e i 66,5 miliardi di dollari ed un margine lordo tra il 37,5% ed il 38,5%.

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej21 Ottobre 2014, 09:48 #1
boia... 13,3 miliardi di flusso di cassa in un trimestre...
AlexSwitch21 Ottobre 2014, 10:24 #2
Per non parlare degli utili e profitti... Se poi guardiamo la capitalizzazione del titolo azionario, scopriamo che Apple, da sola, vale quanto tutta la borsa italiana...
lockheed21 Ottobre 2014, 10:26 #3
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Per non parlare degli utili e profitti... Se poi guardiamo la capitalizzazione del titolo azionario, scopriamo che che Apple, da sola, vale quanto tutta la borsa italiana...


Questi non li fermano il bend gate e neppure gli iphone che si piegano e prendono fuoco....
Korn21 Ottobre 2014, 10:32 #4
va bene tutto ma spero non prendano piedi i mac
maxmax8021 Ottobre 2014, 10:34 #5
se non usassero i paradisi fiscali le cifre sarebbero "leggermente" diverse..
AlexSwitch21 Ottobre 2014, 10:40 #6
I Macintosh hanno incrementato la loro presenza sui mercati, pur rimanendo a percentuali minime rispetto ai PC Windows, grazie alla filosofia dell'ecosistema e della convergenza tra iOS e OS X... Strada che anche Redmond vuole percorrere ( giustamente direi ) con le future versioni di Windows.
OS X, alias Macintosh, potrà mai almeno pareggiare come mercato con Windows? Io non penso proprio... Apple si è collocata in una precisa fascia di mercato e di prezzi che costituisce una forte discriminante...
AlexSwitch21 Ottobre 2014, 10:44 #7
Originariamente inviato da: maxmax80
se non usassero i paradisi fiscali le cifre sarebbero "leggermente" diverse..


Tanta la voglia di trollare che non si legge la notizia o, peggio, la si distorce per scrivere commenti come questi...
Qui si parla di conto economico, ovvero quanto si è venduto e quanto è rimasto dopo le spese le quali non sono solamente fiscali!!!
Sui paradisi fiscali anche MS pare abbia il " vizietto " in buona compagnia di quasi tutte le multinazionali del settore, di " diversificare " le proprie sedi operative e fiscali!!
Bivvoz21 Ottobre 2014, 10:51 #8
Originariamente inviato da: AlexSwitch
I Macintosh hanno incrementato la loro presenza sui mercati, pur rimanendo a percentuali minime rispetto ai PC Windows, grazie alla filosofia dell'ecosistema e della convergenza tra iOS e OS X... Strada che anche Redmond vuole percorrere ( giustamente direi ) con le future versioni di Windows.
OS X, alias Macintosh, potrà mai almeno pareggiare come mercato con Windows? Io non penso proprio... Apple si è collocata in una precisa fascia di mercato e di prezzi che costituisce una forte discriminante...


Scusami che convergenza ci sarebbe tra iOS e OSx?
AlexSwitch21 Ottobre 2014, 11:04 #9
A parte i dettagli grafici ( questioni di stile e gusto ) la convergenza la hai con Handoff, continuity, iCloud e iCloud Drive... Tra i due OS, senza servizi di terze parti, ora è possibile sincronizzare tutto... password comprese volendo....
Addirittura gli SMS e MMS tradizionali, li puoi scrivere e spedire dal tuo Mac o iPad attraverso l'iPhone...
Se poi vogliamo parlare di convergenza " tecnica " ovvero delle tecnologie sotto il cofano, iOS è figlio di OS X da sempre e, a partire da OS X Mavericks, alcune componenti per la gestione dei consumi di iOS sono state portate ed integrate su Macintosh...
san80d21 Ottobre 2014, 11:06 #10
Originariamente inviato da: Cappej
boia... 13,3 miliardi di flusso di cassa in un trimestre...


e oltre il 20% di margine

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^