Trimestre da record per Intel; i PC continuano a trainare

Trimestre da record per Intel; i PC continuano a trainare

A dispetto delle voci che indicano quella attuale come l'era post-PC, Intel registra nuovi valori record nel terzo trimestre 2011 trainata principalmente proprio dalle vendite di soluzioni PC, notebook in testa

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:22 nel canale Mercato
Intel
 

Risultati finanziari trimestrali che stanno diventando quasi scontati quelli di Intel, alla luce dell'andamento degli ultimi trimestri. L'azienda americana ha infatti comunicato di aver registrato un nuovo valore record di fatturato per il terzo trimestre 2011, superando per la prima volta la soglia di 14 miliardi di dollari con un totale di 14,2 miliardi.

Si tratta di un incremento del 28% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, pur con una lieve contrazione del 2,6% del margine operativo lordo che si posizionato al 63,4%. Risultato allineato anche per il reddito operativo, che ha raggiunto i 4,8 miliardi di dollari con una crescita del 16% su base annuale, oltre che per l'utile netto, pari a 3,5 miliardi di dollari e in aumento del 17%.

Secondo quanto dichiarato da Paul Otellini, CEO dell'azienda, l'eccellente risultato stato trainato dalle vendite di soluzioni notebook, capaci di registrare una crescita a doppia cifra. Accanto a questo le vendite di prodotti destinati al mercato enterprise sono aumentate considerevolmente, spinte dalla domanda di sistemi per applicazioni cloud.

Nel dettaglio segnaliamo che il PC Client Group abbia totalizzato vendite per 9,4 miliardi di dollari, in crescita del 22% su base annuale; per il Data Center Group il fatturato stato di 2,5 miliardi di dollari con un incremento del 15%, mentre il gruppo Other Intel Architecture ha totalizzato una crescita del 68%. Il fatturato dato dalle soluzioni della famiglia Atom, come lecito aspettarsi, ha mostrato una contrazione a 269 milioni di dollari di fatturato, con un calo del 32% su base annuale.

Intel segnala che McAfee Inc. e le soluzioni Intel Mobile Communications hanno contribuito nel periodo per un fatturato complessivo di 1,1 miliardi di dollari. Il prezzo medio di vendita delle soluzioni Intel si mantenuto invariato rispetto al trimestre precedente, mentre aumentato prendendo come riferimento l'arco di tempo annuale.

Le stime per l'ultimo trimestre dell'anno sono di un fatturato attorno a 14,7 miliardi di dollari, con un margine di variazione positivo e negativo di 500 milioni di dollari; per il margine operativo ci si attende una quota del 65%. E' evidente come i risultati Intel del terzo trimestre 2011, ma lo stesso pu essere detto dei precedenti, smentiscono chiaramente chi indica questa fase come quella "Post PC": la domanda di mercato continua a rimanere solida e l'aumento di fatturato del PC Client Group di Intel non ne che una evidente conferma.

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Verro19 Ottobre 2011, 09:45 #1
...dopo la presentazione di BD prevedo un futuro ancor piu roseo per Intel, almeno nella divisione desktop...
sniperspa19 Ottobre 2011, 10:12 #2
Originariamente inviato da: Verro
...dopo la presentazione di BD prevedo un futuro ancor piu roseo per Intel, almeno nella divisione desktop...



Be considera che e' anche quella che conta meno...piu' che altro sara' da vedere se Llano riscuotera' un minimo di successo e come andranno le versioni di Llano basate su l'architettura BD
Gabriyzf19 Ottobre 2011, 10:18 #3
c'è poco da fare, il buon lavoro premia.
Inoltre Intel ha risorse smisurate rispetto ad amd.
Peccato per Bulldozer perché avrebbe potuto mischiare un pò le carte e favorire più concorrenza a vantaggio del consumatore.
illidan200019 Ottobre 2011, 10:25 #4
Originariamente inviato da: Verro
...dopo la presentazione di BD prevedo un futuro ancor piu roseo per Intel, almeno nella divisione desktop...


Originariamente inviato da: Gabriyzf
c'è poco da fare, il buon lavoro premia.
Inoltre Intel ha risorse smisurate rispetto ad amd.
Peccato per Bulldozer perché avrebbe potuto mischiare un pò le carte e favorire più concorrenza a vantaggio del consumatore.


alla fine i processori Bulldozer non sono male. il problema è stato l'hype creato dietro, che suggeriva un sorpasso ai danni dei Sandy Bridge.
il miglior processore amd si comporta come un 2500k. poco male, se il prezzo starà sotto, varrà ancora la pena comprarlo.

il guaio è che sono anni che Intel sforna processori ottimi, e la clientela si è "affezionata" a lei (così come me).
Nel mio caso, non potrei mai passare ad Amd, poiché, avendo un set di dischi in raid su ICHR, dovrei buttare tutto o impelagarmi in un complicato backup prima di passare dall'altra parte della forza...

Le ragioni che spingono un utente appassionato a fare il cambio possono essere inoltre solo le prestazioni; mentre un utente "normale", di primo pelo, che compra ora un pc, può benissimo comprare amd e risparmiare qualcosina, avendo le stesse prestazioni (non sui top di gamma)
Maury19 Ottobre 2011, 10:27 #5
Intel fa paura, è praticamente monopolista, e il bello è che fa cpu favolose, un bel pò care a dire il vero... per avere un quad recente c'è da spendere parecchio.
Con un giro d'affari così voluminoso può permettersi di spingere a tavoletta su ricerca e sviluppo, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, speriamo che AMD tenga botta con le prossime evoluzioni Bulldozer.
Veradun19 Ottobre 2011, 10:49 #6
Originariamente inviato da: illidan2000
alla fine i processori Bulldozer non sono male. il problema è stato l'hype creato dietro, che suggeriva un sorpasso ai danni dei Sandy Bridge.


Eh sì, nel reparto marketing di AMD dovranno cadere parecchie teste, hanno gestito il lancio di BD con un marketing lungo due anni, creando un hype spaventoso e uscire con una CPU che spesso va peggio di quella che già avevano...

Originariamente inviato da: Maury
Intel fa paura, è praticamente monopolista, e il bello è che fa cpu favolose, un bel pò care a dire il vero... per avere un quad recente c'è da spendere parecchio.
Con un giro d'affari così voluminoso può permettersi di spingere a tavoletta su ricerca e sviluppo, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, speriamo che AMD tenga botta con le prossime evoluzioni Bulldozer.


Qui il problema è molto più complicato di così, quando Intel arrancava tecnologicamente dal 2003 al 2006, AMD non ha guadagnato le quote di mercato che avrebbe dovuto a causa di quel che sappiamo. Senza comportamenti illegali da parte di Intel forse oggi parleremmo di qualcos'altro.
Malek8619 Ottobre 2011, 10:55 #7
Originariamente inviato da: illidan2000
alla fine i processori Bulldozer non sono male. il problema è stato l'hype creato dietro, che suggeriva un sorpasso ai danni dei Sandy Bridge.
il miglior processore amd si comporta come un 2500k. poco male, se il prezzo starà sotto, varrà ancora la pena comprarlo.


Dipende da quanto sta sotto il prezzo: con 100-150W in più in full load, ci penserei comunque bene prima di comprarlo.

Se risolvono i consumi, non sarà tanto male.
barbara6719 Ottobre 2011, 11:01 #8
Originariamente inviato da: Malek86
Dipende da quanto sta sotto il prezzo: con 100-150W in più in full load, ci penserei comunque bene prima di comprarlo.

Se risolvono i consumi, non sarà tanto male.


Il problema vero è che costa 50/60 in più del 2500k.
Pier220419 Ottobre 2011, 11:05 #9
Originariamente inviato da: illidan2000
alla fine i processori Bulldozer non sono male. il problema è stato l'hype creato dietro, che suggeriva un sorpasso ai danni dei Sandy Bridge.
il miglior processore amd si comporta come un 2500k. poco male, se il prezzo starà sotto, varrà ancora la pena comprarlo.

il guaio è che sono anni che Intel sforna processori ottimi, e la clientela si è "affezionata" a lei (così come me).
Nel mio caso, non potrei mai passare ad Amd, poiché, avendo un set di dischi in raid su ICHR, dovrei buttare tutto o impelagarmi in un complicato backup prima di passare dall'altra parte della forza...

Le ragioni che spingono un utente appassionato a fare il cambio possono essere inoltre solo le prestazioni; mentre un utente "normale", di primo pelo, che compra ora un pc, può benissimo comprare amd e risparmiare qualcosina, avendo le stesse prestazioni (non sui top di gamma)


Per quanto ho sperato di vedere BD competere alla pari con SB, devo dire che il lavoro che hanno fatto non è per niente soddisfacente.
Il migliore BD sta appena al di sopra di i2500K, ma ha consumi superiori.
Se poi mi aggiungi il Brand FX allora hai toppato alla grande, e devo dare ragione a chi sopra di me dice che molte teste andrebbero cacciate.

Era meglio rimanere con i piedi in terra e non creare tutta questa attesa su un brand e rovinarlo, ma uscire timidamente se non si era sicuri di competere.

La cosa mi dispiace assai, perchè si rischia di lasciare questo settore totalmente in mano a Intel, cosa che considero sciagurata in tutti i sensi.
Con Llano hanno problemi di rese produttive, ma fortunatamente il prodotto è valido su tutti gli aspetti.
Insomma una situazione difficile.

In Aprile esce Ivy Bridge, che molto o poco che sia hanno comunque ottimizzato i consumi, e si fa ancora più difficile.

Spero che riescano a mettere in campo un BD2 in tempi brevi, molto brevi..
Maury19 Ottobre 2011, 11:15 #10
Originariamente inviato da: Veradun
Qui il problema è molto più complicato di così, quando Intel arrancava tecnologicamente dal 2003 al 2006, AMD non ha guadagnato le quote di mercato che avrebbe dovuto a causa di quel che sappiamo. Senza comportamenti illegali da parte di Intel forse oggi parleremmo di qualcos'altro.


Indubbiamente Intel tra il 2003 e il 2006 ha pagato la ricerca del Mhz dei vari Prescott, ma aveva in progetto una CPU che avrebbe piegato qualsiasi propensione bellica di AMD, i Core Duo sono stati una bomba atomica nel settore.
Quello successo, a livello di tecnologie sviluppate, dal 2006 ad oggi merita ben pochi dubbi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^