Trimestre positivo per Dell, ma difficoltà nel consumer

Trimestre positivo per Dell, ma difficoltà nel consumer

Forte crescita degli utili trimestrali rispetto a 12 mesi fa per Dell; vendite in positivo ma inferiori alle aspettative nel comparto comsumer

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:44 nel canale Mercato
Dell
 

I risultati dell'ultimo trimestre finanziario dipingono uno scenario decisamente positivo per Dell. L'azienda americana ha infatti ottenuto un risultato in termini di fatturato allineato alle iniziali previsioni degli analisti finanziari, ottenendo tuttavia un utile paro al doppio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

In dettaglio registriamo un fatturato di 15,4 miliardi di dollari contro una stima compresa tra 15,42 e 16,02 miliardi di dollari formulata dagli analisti. L'utile di periodo è stato pari a 1,02 miliardi di dollari, contro i 577 milioni registrati nel corso del terzo trimestre fiscale dello scorso anno.

Entrando nel dettaglio dei risultati evidenziamo una crescita di almeno il 20% delle divisioni large enterprise, public sector e small e medium business; il comparto consumer è quello in sofferenza, con una crescita di solo il 4% del fatturato rispetto al trimestre precedente a conferma del momento di contrazione degli acquisti da parte degli utenti finali. Nel complesso le vendite di prodotti consumer incidono sul 20% del fatturato totale di Dell.

Dell viene da un periodo decisamente non semplice; negli scorsi mesi Michael Dell aveva anticipato l'intenzione di poter riportare l'azienda ad una proprietà privata togliendola dalla quotazione in borsa. Questa intenzione è stata al momento accantonata del tutto, come confermato dal CFO dell'azienda nel commento ai risultati finanziari del trimestre. Le stime per l'intero esercizio fiscale 2011, quello che si sta chiudendo in questi ultimi mesi dell'anno, prevedono una crescita del fatturato complessivamente variabile tra il 14% e il 19% rispetto ai 12 mesi precedenti.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NoX8319 Novembre 2010, 14:55 #1

Dell?

Non so, ma l'inserimento di alcuni articoli (che sembrano costruiti ad hoc per lo scopo) nei mediaworld (vedi studio e vostro) non può certo bastare per competere con gli acer di turno venduti a 399 euro...prodotti che sono sterco purissimo, è chiaro, ma la gente ormai guarda solo il prezzo delle cose...
!fazz19 Novembre 2010, 15:04 #2
Originariamente inviato da: NoX83
Non so, ma l'inserimento di alcuni articoli (che sembrano costruiti ad hoc per lo scopo) nei mediaworld (vedi studio e vostro) non può certo bastare per competere con gli acer di turno venduti a 399 euro...prodotti che sono sterco purissimo, è chiaro, ma la gente ormai guarda solo il prezzo delle cose...


direi che la prima parte del messaggio va bene ma la seconda serve solamente a scatenare flame, ammonizione
nardustyle19 Novembre 2010, 15:08 #3
dell è un'ottima azienda, seria, con otimi prodotti ad un prezzo ragionevole e con un'ottima assistenza, ma solo per quanto riguarda i portatili e le workstation, a livello di desktop la soluzione migliore è sempre quella di farsi un assemblato, comunque ho un xps15 pollici da un paio d'anni e mai il minimo problema
marchigiano19 Novembre 2010, 15:09 #4
quanto gli sarà costato il giochetto degli HD "regalati"?
Tasslehoff19 Novembre 2010, 16:07 #5
Il problema di Dell è il taglio drastico che hanno dato alla parte commerciale.

Io l'ho già segnalato in più thread e anche con feedback negativi ai loro operatori, da un po' di tempo a questa parte il supporto commerciale agli utenti privati è letteralmente sparito.
Una volta c'erano commerciali in gamba, pieni di iniziativa, con autonomia decisionale su sconti e offerte e nella totalità dei casi l'acquisto telefonico era decisamente più conveniente della controparte online.

Ora se si è un privato l'unico canale di ingaggio è la chat a cui rispondono commerciali senza alcuna autonomia decisionale, spesso con una preparazione pessima, un italiano stentato e che non fanno altro che fare il copia&incolla dal listino online.

Se si acquista come libero professionista o società la situazione non cambia di molto, si riesce a parlare con i suddetti commerciali ma il risultato non cambia, italiano stentato, zero sconti, zero offerte, capacità di fidelizzare il cliente praticamente nulla, autonomia decisionale inesistente, nient'altro che un misero copia&incolla dai prezzi di listino, una utilità pari a quella di una form web

Io mi auguro che qualcuno di Dell legga questo articolo e questo thread perchè per quanto mi riguarda il feedback è assolutamente negativo.
djbill19 Novembre 2010, 16:10 #6
Originariamente inviato da: !fazz
direi che la prima parte del messaggio va bene ma la seconda serve solamente a scatenare flame, ammonizione


vietato offendere il main sponsor?

Link ad immagine (click per visualizzarla)
dennyv19 Novembre 2010, 17:20 #7
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Il problema di Dell è il taglio drastico che hanno dato alla parte commerciale.[CUT]


Quoto, quoto e riquoto... non è più la Dell di un paio di anni orsono... (Parlo di server e workstation, mica bruscolini)

Ho rivalutato HP da questo punto di vista.

PS ho un indistruttibile e tuttofare Acer TravelMate e ne vado fierissimo!
Ricky7819 Novembre 2010, 17:41 #8
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Il problema di Dell è il taglio drastico che hanno dato alla parte commerciale.

Io l'ho già segnalato in più thread e anche con feedback negativi ai loro operatori, da un po' di tempo a questa parte il supporto commerciale agli utenti privati è letteralmente sparito.
Una volta c'erano commerciali in gamba, pieni di iniziativa, con autonomia decisionale su sconti e offerte e nella totalità dei casi l'acquisto telefonico era decisamente più conveniente della controparte online.

Ora se si è un privato l'unico canale di ingaggio è la chat a cui rispondono commerciali senza alcuna autonomia decisionale, spesso con una preparazione pessima, un italiano stentato e che non fanno altro che fare il copia&incolla dal listino online.

Davvero??
Allora il mio prossimo portatile (scrivo da un laptop Dell Studio acquistato due anni fa) non sarà un Dell...
L'assistenza è sempre stata sempre l'ago della bilancia che mi ha fatto sempre scegliere la Dell...

Ma ...italiano stentato perchè rispondono i francesi??
Prima il call center italiano era localizzato in Sardegna e se lo hanno tolto a sto punto penso risponda la loro rappresentanza in Europa che è localizzata in Francia... oppure avranno licenziato per assumere immigrati vista la paga misera a cui saranno scesi...
Tasslehoff19 Novembre 2010, 17:50 #9
Originariamente inviato da: Ricky78
Davvero??
Allora il mio prossimo portatile (scrivo da un laptop Dell Studio acquistato due anni fa) non sarà un Dell...
L'assistenza è sempre stata sempre l'ago della bilancia che mi ha fatto sempre scegliere la Dell...

Ma ...italiano stentato perchè rispondono i francesi??
Prima il call center italiano era localizzato in Sardegna e se lo hanno tolto a sto punto penso risponda la loro rappresentanza in Europa che è localizzata in Francia... oppure avranno licenziato per assumere immigrati vista la paga misera a cui saranno scesi...
La seconda che hai detto

Attenzione però, io ho parlato sempre e soltanto di supporto commerciale, ovvero vendite, offerte, preventivi etc etc.

L'assistenza e il supporto tecnico sono sempre le stesse e ottime di sempre (e qui anche i gatti neri si toccano ).
Kanon19 Novembre 2010, 19:27 #10
Dell quest'anno mi ha sostituito 4 volte la mainboard sullo stesso portatile, ovviamente in garanzia e ovviamente col NBD (next business day) il giorno dopo la telefonata di segnalazione del guasto.

Effettivamente i commerciali qualche tempo fa erano molto alla mano, si riusciva a trattare addirittura sul prezzo (l'ho fatto per l'estensione della garanzia che poi non ho neanche acquistato) e ormai son cose che non si fanno manco in concessionaria

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^