TSMC pensa a dedicare una fabbrica ad un singolo cliente?

TSMC pensa a dedicare una fabbrica ad un singolo cliente?

La fonderia taiwanese potrebbe in futuro mutare il proprio modello di business e decidere di dedicare una intera fabbrica ad uno dei suoi clienti più importanti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:17 nel canale Mercato
 

In occasione della recente conferenza stampa per l'analisi dei risultati trimestrali di TSMC, il CEO della compagnia, Morris Chang, ha rilasciato alcune dichiarazioni che puntano in direzione di un eventuale futuro mutamento del modello di business della fonderia taiwanese che prevede di dedicare un'intera fabbrica di produzione alle esigenze di un singolo cliente.

Lo scenario attuale del mercato vede infatti la presenza di importanti realtà fabless (Apple, NVIDIA, Qualcomm, giusto per citarne alcune) che ogni anno hanno la possibilità di vendere, mediante i loro prodotti, centinaia di migliaia di chip, processori e SoC e che stanno conoscendo una importante crescita. Per queste realtà qualsiasi tipo di inconveniente circa la capacità di fornitura dei produttori contrattisti, come è ad esempio TSMC (e come è accaduto qualche mese fa) rappresenta un ostacolo alla crescita e un potenziale calo del profitto.

Il CEO di TSMC, Morris Chang, si è così espresso sulla questione: "Penso che sia una conseguenza abbastanza naturale della direzione che sta prendendo il mercato. Vi sono clienti piuttosto grandi e ha senso dedicare un'intera fabbrica ad un singolo cliente. Noi abbiamo il nostro tratto distintivo nel servire molti clienti ed è una parte del nostro successo. Manterremo ancora questa capacità, ma vi sono clienti che stanno diventando sempre più grandi e ha senso riservare una o più fabbriche ad un singolo cliente".

Le parole di Chang sono piuttosto attuali, dal momento che le stesse compagnie che abbiamo citato in precedenza difficilmente si avventureranno nella realizzazione di fabbriche di proprietà, dal momento che sia le operazioni di costruzione sia lo sviluppo di tecnologie di processo sia, infine, il mantenimento delle fabbriche stesse sono operazioni che richiedono ingenti investimenti di capitali. Si stima, ad esempio, che il costo di realizzazione di una fabbrica ing rado di operare con wafer da 450mm sia di circa 10 miliardi di dollari: una cifra decisamente importante per molte delle realtà fabless che pur possono vantare interessanti tassi di crescita.

Spostarsi in direzione di un modello di business come quello descritto dal CEO di TSMC consentirebbe inoltre alla compagnia di offrire prestazioni e servizi su misura delle necessità del singolo cliente con la possibilità di stringere un legame ancor più solido. Non solo: in uno scenario di questo tipo il cliente potrebbe accollarsi anche parte delle spese di capitali necessarie per l'avvio della produzione in volumi e contribuire così a velocizzare il time-to-market dei prodotti.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor26 Luglio 2012, 09:32 #1
E poi così facendo evitano qualsiasi contatto tra prodotti e produttori concorrenti: non è bello avere in visita qualcuno di Apple quando stai realizzando prodotti per Samsung (e viceversa). Visto che i clienti grossi ci sono, fanno bene a organizzarsi così
ripe26 Luglio 2012, 11:18 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
E poi così facendo evitano qualsiasi contatto tra prodotti e produttori concorrenti: non è bello avere in visita qualcuno di Apple quando stai realizzando prodotti per Samsung (e viceversa). Visto che i clienti grossi ci sono, fanno bene a organizzarsi così


Ma se è Samsung stessa a realizzare in parte i prodotti di Apple!
11 miliardi di dollari l'anno, mica bruscolini!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^