TSMC recluta personale negli USA, pronta ad aprire una nuova fabbrica?

TSMC recluta personale negli USA, pronta ad aprire una nuova fabbrica?

La fonderia taiwanese ha ricercato personale nella zona di Fishkill, nello stato di New York, alimentando le speculazioni legate alla possibile apertura di uno stabilimento di produzione di chip per Apple

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:41 nel canale Mercato
Apple
 

La fonderia taiwanese TSMC ha recentemente organizzato una sessione di arruolamento nello stato di New York, andando così ad alimentare ulteriormente le indiscrezioni secondo le quali l'azienda taiwanese sia prossima ad aprire proprio nello stato di New York uno stabilimento per la produzione di chip destinati a soddisfare le esigenze di Apple.

L'attenzione di TSMC si è concentrata prevalentemente nell'area di Fishkill, che rappresenta un ideale territorio di "caccia" poiché proprio nella cittadina di Fishkill si trova uno stabilimento di IBM che opera su tecnologie di processo produttivo al di sotto dei 20 nanometri.

L'apertura di uno stabilimento negli USA da parte di TSM, qualora accadesse realmente, è verosimilmente dettato dalla necessità di riuscire a fornire ad Apple gli adeguati volumi dei chip destinati ai dispositivi mobile. Dopo anni di indiscrezioni, infatti, la Mela ha finalmente siglato un accordo con TSMC lo scorso mese di giugno per la produzione dei SoC mobile nel 2014 iniziando così a gettare le basi per allentare la dipendenza dal partner/rivale Samsung.

Il passaggio di Apple da Samsung a TSMC potrebbe consentire all'azienda della mela mordicchiata di monitorare meglio la propria filiera, sgravandosi prò di una serie di rischi. Apple potrebbe inoltre offrire assistenza finanziara a TSMC per la costruzione di una fabbrica negli USA per ottenere in cambio una linea produttiva riservata. In questo modo la Mela potrebbe avere un diretto monitoraggio dei progressi, lasciando la gestione ordinaria a TSMC.

E' inoltre piuttosto verosimile che gli ingegneri che TSMC arruolerà a seguito della sessione condotta nello stato di New York inizino ad operare in un primo tempo a Taiwan, per poi tornare in pianta stabile negli USA una volta ultimate le infrastrutture di produzione.

In questo si può riscontrare un parallelismo con quanto condotto da GlobalFoundries con lo stabilimento produttivo di Malta, dove un consistente numero di impiegati ha lavorato inizialmente negli stabilimenti tedeschi di Dresda prima di tornare a Malta. Lo stato di New York inoltre offre una serie di incentivi a GlobalFoundries ed è verosimile che faccia lo stesso con TSMC nel caso l'azienda taiwanese dovesse decidere di imbarcarsi in questa impresa.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^