TSMC si assicura la produzione di Apple A6 e A7

TSMC si assicura la produzione di Apple A6 e A7

La fonderia taiwanese avrebbe concordato con la Mela la produzione delle prossime due generazioni di SoC per sistemi mobile, con i processi a 28 e a 20 nanometri

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:22 nel canale Mercato
Apple
 

Il quotidiano taiwanese Digitimes riporta alcune indiscrezioni secondo le quali Apple e TSMC avrebbero raggiunto un punto di accordo per la produzione dei processori di prossima generazione destinati ai dispositivi mobile della Mela.

Secondo quanto riferito dal quotidiano, TSMC utilizzerà le tecnologie di processo a 28 e a 20 nanometri per i chip che verosimilmente prenderanno il nome di A6 e A7. Questi due processori non sono stati ufficialmente annunciati da Apple, dal momento che attualmente sono ancora in fase di profondo sviluppo. Secondo fonti vicine ai fornitori di componenti il processore A6 dovrebbe equipaggiare i modelli di iPhone e iPad che verranno annunciati dalla Mela il prossimo anno.

Stando alle informazioni disponibili, l'accordo stipulato tra le due aziende sembra essere abbastanza favorevole per TSMC, la quale non dovrebbe vedere particolare impatto sui suoi margini lordi, giunti nel corso del secondo trimestre al 46%.

Nel corso del mese di luglio TSMC ha dato il via ad una fase di produzione valutativa di A6 per consentire ad Apple di verificare se la fonderia avesse tassi di resa accettabili. Nel primo trimestre del 2012 sarà finalizzato il progetto di produzione del chip, che verrà pubblicamente svelato non prima del secondo trimestre del prossimo anno.

Apple e TSMC non avrebbero però inserito nell'accordo tutta la parte di produzione backend, come il packaging ed il testing dei chip. Le fonti indicano infatti che Apple abbia intenzione di commissionare questo compito ad un'altra realtà specializzata, poiché la fonderia non ha la sufficiente capacità per questo tipo di servizi. Tra i principali candidati vi sarebbero Siliconware Precision Industries e Amkor Technology.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt16 Settembre 2011, 10:35 #1
Questo vorrà dire un completo phase-out con Samsung?
Sasuke@8116 Settembre 2011, 10:52 #2
Credo proprio di si, sarebbe stata una mossa suicida da parte di apple entrare in conflitto con samsung e poi dover dipendere ancora da loro, penso che a cupertino prima di fare quella mossa abbiano valutato con attenzione la possibilità di acquistare da altri i prodotti di cui hanno bisogno.
Cavolo tra pannelli, cpu memorie ecc. Samsung non avendo come cliente apple subirà un duro colpo...
Bromden16 Settembre 2011, 11:51 #3
Originariamente inviato da: Sasuke@81
Cavolo tra pannelli, cpu memorie ecc. Samsung non avendo come cliente apple subirà un duro colpo...


Secondo te a Samsung conviene di più produrre i componenti per iphone, o vendere direttamente un proprio prodotto completo e finito, con volumi di vendita equivalenti o quasi di quelli di iphone? Non mi sembra difficile come ragionamento logico.
Sasuke@8116 Settembre 2011, 12:09 #4
Originariamente inviato da: Bromden
Secondo te a Samsung conviene di più produrre i componenti per iphone, o vendere direttamente un proprio prodotto completo e finito, con volumi di vendita equivalenti o quasi di quelli di iphone? Non mi sembra difficile come ragionamento logico.


si come concetto regge, se non fosse che sono anni che oltre a vendere i loro prodotti vendono anche ad apple i componenti, quindi nei prossimi bilanci mancherà una grossa fetta di entrate.
in questo momento se samsung non trova altri clienti vedrà dimezzata o peggio la vendita di moltissimi componenti con conseguente aumento dei prezzi di produzione e/o ridimensionamento delle fabbriche.
Bromden16 Settembre 2011, 14:53 #5
Originariamente inviato da: Sasuke@81
sono anni che oltre a vendere i loro prodotti vendono anche ad apple i componenti, quindi nei prossimi bilanci mancherà una grossa fetta di entrate.
in questo momento se samsung non trova altri clienti vedrà dimezzata o peggio la vendita di moltissimi componenti con conseguente aumento dei prezzi di produzione e/o ridimensionamento delle fabbriche.


Facciamo finta di non capire? Prima di Android, la quota di smartphone prodotta e venduta in proprio da Samsung era marginale rispetto alla sua produzione complessiva; in quel contesto un cliente come Apple era irrinunciabile. Quando invece i coreani hanno capito che potevano concorrere sullo stesso piano, e moltiplicando così i loro profitti, sono entrati in rotta con Cupertino senza ripensamenti (anzi). Oggi a loro conviene molto di più essere concorrenti che fornitori, ed è Apple stessa ad essere in difficoltà. Per i chip e altri componenti non credo avrà problemi, ma per esempio per gli schermi la partita è delicata; quanti possono garantirgli alti volumi di schermi di elevatissima qualità a prezzi competitivi e in tempi rapidi? Al momento, oltre Samsung, solo LG lo può fare. Ma l'atteggiamento di Apple in questi ultimi tempi con i suoi concorrenti (e LG lo è potrebbe mettere in seria difficoltà gli americani.
Sasuke@8116 Settembre 2011, 17:04 #6
per gli schermi mi pare di aver letto che ha concluso un accordo con sharp e quindi sono tranquilli, ma non so se qualche altro componente resta fuori.
cmq non penso proprio che riesca a fare i volumi di vendita di cui parli.
certo è il loro obiettivo futuro ma la vedo come una strada lunga ed in salità e se devo essere sincero non vedo molti che abbiano galaxy tab o galaxy s, mentre vedo praticamente ovunque gente con iphone almeno in italia.
probabilmente in oriente la situazione è diversa ma se nel mondo metà dei dispositivi smartphone sono apple non credo che l'altra metà sia tutta samsung anzi
Dcromato16 Settembre 2011, 17:59 #7
magari a percezione sembra che la quota apple sia maggiore, forse perché i possessori sono più chiassosi, ma secondo me non arrivano al 50 percento.
Sasuke@8116 Settembre 2011, 18:12 #8
neanche io credo arrivino al 50% se non per i una certa fascia di prezzo era solo per rendere l'idea
khelidan198021 Settembre 2011, 11:25 #9
Originariamente inviato da: Bromden
Facciamo finta di non capire?


Forse sei tu che hai difficoltà a capire, non ci vuole molto per rendersi conto che è meglio vendere ad una azienda che non all'utente finale, tutti quei processori, display etc erano venduti, a bilancio senza occuparsi di promuovere nuovi telefoni, di venderli, di distribuirli etc...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^