Un biennio in crescita per l'industria dei semiconduttori

Un biennio in crescita per l'industria dei semiconduttori

Il 2011 ed il 2012 permetteranno all'industria dei semiconduttori di assistere ad una crescita anche a doppia cifra, prima di una lieve inversione di tendenza nel 2013

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:54 nel canale Mercato
 

Nel biennio 2011-2012 l'industria globale dei semiconduttori assisterà ad una moderata crescita, prima di una potenziale inversione di tendenza nel 2013. Su questa posizione concordano gli analisti Bill McClean di IC Insights e Malcolm Penn di Future Horizons.

Entrambi gli analisti hanno espresso i propri pareri, abbastanza sovrapponibili, in occasione dell'Industry Strategy Symposium a Grenoble. Secondo i due analisti il biennio di crescità sarà dovuto grazie all'occorrenza di due fattori: il ritorno alla normalità nel livello della domanda unito alla stabilità, se non addirittura all'incremento, degli ASP (average selling price - prezzi medi di vendita) per i chip.

Secondo McClean, CEO di IC Insight, il tasso di crescita annuale composto a lungo termine per il settore dei semiconduttori sarà del 9%-10% proprio grazie alla stabilità degli ASP. Ed è proprio su questo aspetto che verte la differenza tra le previsioni di IC Insight e quelle, ad esempio, di Gartner che invece considera gli ASP in flessione del 4% per ciascun anno, facendo così corrispondere la crescita del 10% nel mercato dei chip ad un 5%-6% di crescita in controvalore monetario.

Malcolm Penn, fondatore e CEO di Future Horizons, osserva come la crescita degli ASP si stia verificando già dal quarto trimestre del 2009. Penn stima una crescita del 9% per il 2011, correggendo al rialzo la precedente previsione del 6% elaborata lo scorso mese di dicembre. Penn ha commentato: "I prezzi stanno recuperando e la crescita può facilmente diventare a doppia cifra. La capacità produttiva sarà limitata nel 2011 e nel 2012. Le spese per capitali delle fabbriche non sono ancora in fermento, nonostante i piani spavaldi di compagnie quali Intel, Samsung e TSMC".

Secondo Penn il 2012 potrà essere ancor migliore del 2011, arrivando ad una crescita fino al 16%. Dal 2013 potrebbe invece verificarsi una contrazione del mercato, nell'ordine del 2% circa, per via degli effetti dell'eccesso di capacità produttiva.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^