Un boom il primo giorno di quotazione per Linkedin

Un boom il primo giorno di quotazione per Linkedin

Crescita della quotazione di oltre il 100% rispetto al prezzo di collocamento nella prima sessione di borsa per Linkedin; i timori di movimenti speculativi

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:34 nel canale Mercato
 

Dalla giornata di ieri, come abbiamo avuto modo di segnalare con questa notizia, è stata avviata la quotazione in borsa di Linkedin: partendo da un prezzo di collocamento pubblico posto a 45 dollari ad azione si è saliti nel corso della prima giornata di contrattazioni sino a 94,25 dollari, per un incremento superiore al 109%.

Il picco massimo è stato raggiunto in 122,70 dollari per azionea metà seduta, per poi ripiegare sulla chiusura di oltre 94 dollari. Al prezzo di chiusura della prima giornata di contrattazioni il controvalore della società è pari a 8,9 miliardi di dollari, cifra molto elevata considerandone il volume d'affari.

Questa considerazione porta a ritenere che possa ritornare una fase di boom della borsa per le azioni di società del mondo high-tech che vadano a quotarsi al pubblico mercato. Da questo, ovviamente, seguono i timori di una fase speculativa, rinforzati dalle attese di prossime quotazioni di aziende simili tra le quali non possiamo ovviamente tralasciare Facebook.

La quotazione iniziale di 45 dollari aveva colto di sorpresa gli analisti; Linkedin aveva infatti inizialmente indicato un range compreso tra 32 e 35 dollari ad azione per il proprio titolo, maggiormente allineato ai risultati finanziari. Nel corso del 2010 Linkedin ha totalizzato un fatturato di 243 milioni di dollari, con un utile di periodo di 15 milioni.

L'ingresso in borsa della società americana vede un totale di 7,84 milioni di azioni immesse sul mercato: 4,8 milioni sono state fornite dalla stessa società, mentre i 3 milioni restanti provengono da azionisti. Vedremo nei prossimi giorni se la quotazione tenderà a restare allineata sui nuovi livelli o progressivamente tenderà ad avvicinarsi al prezzo iniziale di collocamento.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH20 Maggio 2011, 19:10 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Crescita della quotazione di oltre il 100% rispetto al prezzo di collocamento nella prima sessione di borsa per Linkedin; i timori di movimenti speculativi


In pratica un human flesh engine unito alla versione "lavorativa" di Facebook ?
Vade retro!

Già le quotazioni di FB sono a livello di bolla speculativa ma neanche questo scherza.
marchigiano20 Maggio 2011, 22:53 #2
siamo proprio in bolla speculativa, sia nel settore it (di nuovo) e in quello green

appena le banche centrali faranno rientrare un po di liquidità, magari con qualche nuova legge che limita i derivati, sentirai che botto
marchigiano20 Maggio 2011, 23:11 #3
Originariamente inviato da: D-3BO
editato su richiesta dell'autore


si

anche se devi togliere le commissioni della banca e sopratutto le tasse
marchigiano20 Maggio 2011, 23:34 #4
Originariamente inviato da: D-3BO
editato su richiesta dell'autore


naaa è tutto il contrario

sono pochissimi quelli che guadagnano con la borsa, perchè è un po come vincere al lotto

mentre i macchinoni li vedi in giro ma non sono quasi mai di proprietà di chi li guida, sono in leasing o intestati a ditte.... per assurdo è più ricco chi ha una vecchia 356 che una aventador, perchè la 356 è sicuramente di proprietà, la lambo è al 99% intestata a terzi
slacker21 Maggio 2011, 07:27 #5
Originariamente inviato da: xxx
editato su richiesta dell'autore


Non saresti riuscito ad aquistarle a $45 quello era il prezzo che hanno pagato i grandi fondi di investimento
Data la grande richiesta, l'azione ha aperto a $83,20.
http://www.google.com/finance?q=NYSE%3ALNKD
LMCH21 Maggio 2011, 20:09 #6
Originariamente inviato da: slacker
Non saresti riuscito ad aquistarle a $45 quello era il prezzo che hanno pagato i grandi fondi di investimento
Data la grande richiesta, l'azione ha aperto a $83,20.
http://www.google.com/finance?q=NYSE%3ALNKD


Per la serie: i grandi fondi d'investimento hanno guadagnato alla grande (che combinazione), mentre ai piccoli azionisti sono andate le briciole.
Origami22 Maggio 2011, 11:25 #7
i grandi fondi hanno guadagnato alla grande solo perchè ci sono tanti piccoli imbecilli. non è che l'azienda è stupida, se aveva proposto un prezzo di partenza di 45 (che per giunta, leggendo l'articolo, era sopra quanto valutato dagli esperti) il prezzo di ora è gonfiato ed è destinato a scendere. come dire, rischi di perderci magari la metà o più di quello che hai speso per comprarle se scende sino a 45 o meno.
e che dire di quegli idioti che hanno comprato sopra il prezzo di 94, spingendo l'azione sino a 122?
quelli non sono investitori ma speculatori.... possibilità di grandi guadagni, ma in genere si ottengono solo grandi perdite

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^